fibra ottica, VPN, MPLS, Data Center, Housing, Hosting, VPS, Virtual Server, SHDSL, ADSL, Banda Garantita, speed test

GALLINELLA D'ACQUA
(Gallinula chloropus)


gallinella

Fai click qui per ascoltare la voce

Uccello acquatico simile ad un Galliforme; possiede zampe lunghe con dita anch'esse lunghe e non palmate; infatti queste sono usate più come uno strumento per correre che per nuotare; mostra anche una certa riluttanza al volo anche se in grado di compiere discrete migrazioni.

Non presenta dimorfismo sessuale, sia il maschio che la femmina hanno piumaggio nerastro con una stria irregolare bianca sui fianchi. La coda, corta, viene in genere tenuta in posizione verticale; il sottocoda è bianco.

Sul capo spicca in modo particolare lo scudo frontale e buona parte del becco rossi, la punta di quest'ultimo è gialla.

Caratteristico è anche il modo di nuotare muovendo ripetutamente avanti ed indietro il capo ed agitando continuamente la coda; riesce facilmente ad arrampicarsi sulla vegetazione e per alzarsi in volo necessita di una lunga rincorsa sull'acqua.

Frequenta ambienti con acqua stagnante o a corrente lenta con fitta e rigogliosa vegetazione, in questi ambienti risiede soprattutto nella zona di transizione tra le acque aperte e la fascia ripariale in senso stretto.

D'inverno non è raro vederla in parchi o giardini pubblici.

E' un uccello territoriale e non ha abitudini spiccatamente gregarie se si esclude la formazione delle coppie per la riproduzione o i nuclei familiari, che possono essere composti da un certo numero di individui e rimanere uniti per diverso tempo.

Il cibo viene cercato sia sulla superficie che sotto l'acqua, sovente anche a terra; si nutre sia di animali, in genere invertebrati, che di piante.

Nelle nostre regione nidifica dal livello del mare fino a circa 1300 m di altezza, ma mostra di preferire le pianure e le quota basse in genere. Il nido viene posto nel folto della vegetazione acquatica che viene utilizzata anche come materiale nella sua costruzione, questa viene svolta da entrambi i partner.

Produce spesso 2, raramente 3, covate annue; le uova, con fitte macchie su un fondo da giallo-bruno a color crema, sono lunghe in media 45 mm e larghe 30 mm.

La cova viene effettuata da entrambi i partner; nelle cure parentali svolge un importante ruolo la colorazione del capo dei nidiacei che ha la funzione di stimolare i genitori nel cedere il cibo. Spesso accade che una seconda nidiata si accavalli alla prima, allora il maschio si occupa da solo della prima mentre la femmina cova la nuova; non di rado accade poi che i membri più giovani del nucleo familiare, vengano imbeccati anche dai fratelli.

Specie sedentaria o migratrice di breve distanza.


Torna all'elenco