PROGETTO DONNA

Nel 1982 la rivista Madre di Brescia varava un supplemento culturale, con redazione e gestione autonoma, che prendeva il nome di Progetto Donna. Tale iniziativa era stata preceduta da una serie di incontri in un gruppo di donne credenti, a vario titolo impegnate nell'ambiente culturale cattolico, consapevoli della necessità di fornire un contributo serio e libero alla crescita della coscienza femminile dopo l'incontro con il femminismo degli anni `70/'80. La rivista si poneva come strumento di mediazione fra il livello culturale sul quale va affrontata la questione femminile, e un ambito ecclesiale spesso disinteressato o disinformato nei confronti delle tematiche delle donne. Al tempo stesso intendeva essere strumento di dialogo con le donne impegnate sullo stesso terreno a partire da altre prospettive culturali e ideologiche. In un clima poi che il femminismo aveva segnato di separatismo fra i sessi, si proponeva anche di favorire un confronto e uno scambio fra donne e uomini, trattando non tanto di donne, quanto da donne, temi di interesse generale.

La rivista riusciva ad uscire fino al 1990, quando per ragioni economiche doveva cessare le pubblicazioni. Ma nel frattempo il gruppo redazionale, con altre sostenitrici, si era costituito in associazione culturale, che fin dal 1983 organizzava annualmente un convegno di studi. Si sono succeduti sinora convegni sui temi seguenti: Femminismo, seconda fase (1983); Da donne nella società complessa (1984); La felicità come domanda politica (1985); Il nuovo e il sommerso nella politica delle donne (1986); La storia incompiuta tra memoria e futuro (1987) svoltisi tutti a Brescia. Ed ancora: Dalla costola di Adamo. riflessioni sulla differenza (1988 Milano); Uguaglianza e differenza: il nuovo soggetto etico femminile (1989 Bologna); Il tempo dell'utopia (1991 Teramo); Donna-uomo. La dimensione creativa del conflitto (1992 Parma); Tanti mondi un solo futuro. Quando le donne guardano al domani (1993 Genova); Le donne dicono Dio (1994 Milano); La difficile libertà delle donne (1995 Brescia); Comunicare nella Chiesa. Linguaggi maschili e femminili (1996 Padova).

Per iniziativa di Progetto Donna e con la collaborazione di varie associazioni e gruppi femminili cattolici, si è svolto anche un seminario di docenti e ricercatrici universitarie italiane sul tema La ricerca delle donne (!989).

In un confronto critico con il femminismo e le questioni sollevate dai movimenti delle donne, Progetto Donna intende sviluppare un discorso fatto di attenzione analitica e di riflessione propositiva. La realizzazione dei suoi incontri ha coinvolto in questi anni un numero sempre crescente di associazioni femminili, in particolare il gruppo Promozione Donna di Milano con il quale collabora da anni.

 

SOMMARIO
HOME PAGE