I Primi: La Pasta "Semplice"





Le Ricette dei Linker

  1. Bucatini all'amatriciana
  2. Cannolicchi Al Sugo D'arrosto
  3. Carbonara Di Magro
  4. Farfalline Piselli e Prosciutto
  5. Linguine Acciughe e Pomodoro (alla Sangiovannella)
  6. Linguine al Tonno alla Salentina
  7. Maccheroni Có la Ricotta
  8. Mezzanielli allardati
  9. Pasta al cavolfiore
  10. Pasta al Gorgonzola
  11. Pasta alla Architetto Marchetti
  12. Pasta alla Caprese
  13. Pasta alla Norma
  14. Pasta al Sugo di Cernia
  15. Pasta coi Tenerumi
  16. Pasta con le Sarde
  17. Pasta con le Seppie o Totani o Calamari
  18. Pasta con Pomodoro e Ricotta Salata
  19. Pasta e Broccoletti
  20. Pasta e Ceci
  21. Pasta e Cicoria
  22. Pasta e Spinaci
  23. Pasticcio di Pasta e Melanzane
  24. Penne ai Peperoni
  25. Penne alla Siciliana
  26. Penne alla Vodka
  27. Penne allo Zafferano
  28. Pennette al Fumo
  29. Pennette al Salmone
  30. Pennette alle Erbe
  31. Pennette Disoccupate
  32. Pennettine Gratinate Seppioline e Pomodori
  33. Rigatoni ai Fagiolini
  34. Rigatoni al Pomodoro e Piselli al MO
  35. Rigatoni allo Spezzato Della Portante
  36. Spaghetti al Caviale
  37. Spaghetti al Granchio
  38. Spaghetti Alici e Olive all'Algerina
  39. Spaghetti alla Ardus
  40. Spaghetti alla Pierstefany
  41. Spaghetti alla Puttanesca
  42. Spaghetti alla Puttanesca alla Ardus
  43. Spaghetti Audio e Olio
  44. Vermi & Ricotta
  45. Vermicelli "Bar Carlo"

Ultima Revisione:27/3/2000




[Homepage] [Guida alla consultazione] [Dosaggi] [Database] [Ringraziamenti] [Link]

[Indice delle Ricette per categorie] [Indice delle Ricette in ordine alfabetico]



B

Bucatini all'amatriciana
Ingredienti :
guanciale
cipolla
pomodori pelati
peperoncino q.b.
Bucatini

Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

si fanno rosolare in padella pezzetti di guanciale salato di maiale; quando i pezzetti sono ben croccanti si tolgono e si tengono da parte. Nel grasso che si è prodotto si fa appassire una cipolla tagliata a fettine sottili, si aggiungono pomodori pelati, peperoncino in quantità secondo il gusto e si regola di sale. Si condisce la pasta, ben scolata e, ovviamente al dente, con il sugo e i cubetti rosolati di guanciale.

La versione senza pomodoro, credo che si chiami - alla gricia- o, almeno così ho sentito dire a Roma.

Fabrizio Signorini

Inizio


C

Cannolicchi Al Sugo D'arrosto
Ingredienti:
sugo d'arrosto
cognac
parmigiano

Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

sugo dell'arrosto: filtrato e sgrassato, con un'aggiunta di cognac e un ricciolo di burro fresco. Si condisce, si dà una spolverata di parmigiano...Mangiarli con il cucchiaio, poi, è un piacere in più :-)

Variante

Dopo un bell'arrosto si prende quel che rimane in pentola e si allunga con vino rosso o bianco. Si fa evaporare a fuoco basso e si aggiunge un pò di panna. Si mescola col cucchiaio di legno, sempre sul fuoco bassissimo. Quando la salsa è densa si aggiunge una nocina di burro, ma si sta attenti a non farla bollire. Si assaggia e si regola di sale e pepe.
Nel frattempo la pasta è cotta :-) Se, dico "se", ci sono pezzi di carota o di cipolla e non vi piace averli sott'occhio, la salsa si può frullare, ma PRIMA di mettere la panna...

Inizio


Carbonara Di Magro
Ingredienti:
zucchine
uova
parmigiano
aglio, olio, sale ecc.ecc.
spaghetti o penne rigate
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

tagliate a fettine le zucchine e fate cuocere con l'olio e l'aglio. Cuocete la pasta e intanto battete le uova col parmigiano e un pizzico di sale. A cottura ultimate mischiate il tutto non senza far fare un salto in padella al tutto per essere sicuri che le uova non restino troppo crude.

non si tratta di una vera e propria ricetta, ma di una variante della ben nota carbonara, dalla quale io e mia moglie abbiamo derivato il risotto alle zucchine che vi abbiamo subito rigirato. è comunque un'altra cosa.

adp

Inizio


F

Farfalline piselli e prosciutto
Ingredienti (per 5 persone):
500 g. di farfalline grano duro
5 fette normali di prosciutto cotto magro
Olio extra-vergine d'oliva
450 g. di pisellini verdi
Una cipolla rossa non troppo grande
1 dado per brodo
una noce di burro non salato
125 ml. di panna

Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Ok, io ci provo: beccatevi questa ricetta, avendo coscienza però che la mia arte gastronomica non è fondata su alcuna base teorica, ma proviene esclusivamente dalla sana sperimentazione scientifica :-)))
Quattordici soggetti sono stati trattati con questa ricetta, e tutti hanno risposto positivamente senza riportare alcun danno permanente rilevabile.

Dunque, si tratta di un primo piatto in bianco, per il quale io vado pressochè matto: farfalline ai piselli e prosciutto.

Prendete una cipolla rossa, tagliatela finemente a pezzetti e soffriggetela leggermente in padella con l'olio d'oliva a fuoco lento. Appena la cipolla inizia ad imbiondire aggiungere le fette di prosciutto cotto, che avremo preventivamente tagliato a pezzettini non piccolissimi. Lasciare soffriggere a fuoco non troppo alto sino a quando il prosciutto non sia appena raggrinzito. Aggiungere i pisellini, il brodo che avremo ottenuto dal dado, e la noce di burro, e lasciar bollire a fuoco lento finchè il brodo non si sia ristretto. Attenzione a che non riesca troppo denso, però. A questo punto aggiungere la panna.

Utilizzate questo intingolo caldo così ottenuto per condire in padella le farfalline appena scolate. Se necessario, è possibile ammorbidire l'intingolo prima di condire aggiungendovi un pò di acqua proveniente dalla scolatura della pasta, oppure altra panna, senza esagerare. Servire la pasta ben calda, è assai importante avere gran cura affinchè la pasta così condita non vada in tavola asciutta.

Fatemi sapere che ne pensate :-)

JonVon

Inizio


L

Linguine Acciughe e Pomodoro (alla Sangiovannella)

Ingredienti:
pomodoro a pezzi
filetti d'acciuga
olio,aglio e peperoncino
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Metti un paio di spicchi di aglio ad imbiondire in olio, qundo sono diventati rossi li togli e aggiungi un paio di filetti di acciuga (attento agli schizzi!); appena i filetti si sono sfatti aggiungi dei pomodori a pezzi, sale e peperoncino; il sughetto e fai cuocere per un 5-10 minuti. Da abbinare assolutamente alle linguine. Io li trovo assolutamente appetitosi :-)

DrDivago

Piccolo consiglio: togli il padellino dal fuoco, anche perchè i filetti di acciuga si devono squagliare fuori della fiamma per restare ben profumati. Così eviti anche gli schizzi: li disfi con la forchetta, rimetti sul fuoco ed aggiungi il pomodoro. Io metto il pomodoro a pezzetti e sgocciolato prendendolo con la forchetta dal barattolo, così asciuga al volo e il sapore del pesce non si appesantisce.

Inizio


Linguine al Tonno alla Salentina
Ingredienti:
300g di buon Tonno
30g capperi
100g olive verdi
pomodori pelati
Aglio e peperoncino
Tempo: Medio Esecuzione: Facile

1. preparate un soffritto di aglio e peperoncino (come per i classici spaghetti ajo,ojo& peperoncino) 2. quando è rosolato (l'aglio) levatelo e versate 300 gr di tonno di buona qualità (ovvero non quello delle scatolette da 90 gr che fa schifo essendo fatto con cascami pressati - molto meglio quello prelevato dal pizzicarolo da latte da 3 kg! a pezzoni interi) 3. aggiungete 30 gr. di capperi e 100 di olive verdi snocciolate e fatte a pezzetti 4. amalgamate il tutto a fiamma viva 5. levate il peperoncino 6. aggiungete i pomodori palati 7. fate cuocere il tutto per 30 minuti circa (dipende dall'acquosità dei pomodori: deve risultare un sugo moderatamente denso) 8. lessate al solito spaghetti o linguine 9. buon appetito

nb: essendo un piatto del sud salentino vi consiglio di accompagnarci un locorotondo bianco o un rosato del salento (donna marzia o rosa del golfo)

Paolo Santamaria

Inizio


M

Maccheroni Có la Ricotta
Ingredienti: per 6 persone
400 g. di ricotta romana
un pizzico di cannella (se piace)
2 tuorli d'uovo

Tempo: RapidaEsecuzione: Facile

'Na cosa che piace tanto a li romani è la ricotta fresca de pecora.
'Nzieme cò l'abbacchio, er guanciale e er cacio pecorino se pò veramente conziderà 'sta ricotta, 'na passione pè er palato de li romani. Nun ce stà gnente de più semprice da coce. Cò 'sta ricetta
a base de ricotta, la pasta accusì acconnita pija 'n zapore delicato, e profumato in magnera particolare.
Mettete dunque li maccaroni a coce drento 'na callara cò molta acqua, pijata 400 gr. de ricotta fresca (se parla sempre de 6 perzone) e fatela scioje 'nzieme a dù rossi d'ova fresche, magara mettece 'gni tanto 'n cucchiaro d'acqua de la pasta e, si ve piace, 'na punta de cannella in porvere. Naturarmente er tutto deve d'esse rimescolato bbene e cò pazzienza cò na cucchiara de legno.
Quanno che li maccaroni sò arivati cotti ar dente scolateli e acconniteli subbito cò la ricotta e magnateli calli da scottà la lingua.
Detto romano: "vino e maccaroni sò la cura pè li pormoni".

Bo Arnklit

Inizio


Mezzanielli Allardati
Ingredienti: per 4 persone
50 gr. di lardo a testa
1/2 cipolla
pomodori pelati
2 cucchiai d'olio
pecorino
mezzanelli (simili agli ziti ma più "stretti", comunque da spezzare)
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Si taglia il lardo in pezzetti piccolissimi, e lo si fa soffriggere insieme alla cipolla e all'olio finchè non si è sciolto; indi si tuffano i pomodori, passati o spezzettati (meglio passati) indi si fa cuocere a fuoco lentississississimo per una mezz'ora-40 minuti.
Indi si cuoce la pasta, la si versa in una "scafarea" (zuppiera), si mette il pecorino e POI si aggiunge il sugo (sempre il formaggio sopra e il sugo sotto? errore!).

A questo punto, non resta che scrafognarsi ;-))

PS: consiglio di stagione: basilico fresco sta bene...
PPS: secondo me se li fate stare a riposare un paio di minuti si assaporano meglio, ma è opinione personale...

Carlo Viviani

Inizio


P

Pasta al cavolfiore
Ingredienti (per 2 persone a dieta :-):
160 g pasta tipo tortiglioni o fusilli
1 bel cavolfiore
4 filetti d'alici sott'olio
1 spicchio d'aglio
olio d'oliva
capperi
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Far lessare il cavolfiore in acqua moderatamente salata. In una padella soffriggere in poco olio lo spicchio d'aglio, toglierlo, far sciogliere i filetti di alici e unirvi il cavolfiore. Cuocere la pasta al dente, scolarla e versarla (non troppo scolata) nella padella; aggiungere i capperi e far saltare in padella per un paio di minuti. Buon appetito :-)

Raimondo Spada

Inizio


Pasta al Gorgonzola
per due persone (io e mia moglie)
180 grammi di pasta (pipe rigate della Barilla, ottime)
150 grammi di gorgonzola (dolce) al mascarpone (il "Duetto" della Gim va be- nissimo)
100 grammi abbondanti di pancetta affumicata a dadini
un po' di parmigiano grattugiato
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Ebbene sì, seguo l'area da tempo, e ho un piattino davvero niente male, facile e veloce da preparare, e con questo colgo l'occasione per ringraziare tutti voi per le ricette e i consigli (me so' pure ingrassato, mannaggia....) Allora: Mentre cuoce la pasta (10 minuti...), rosolate lentamente in una padella ca- piente la pancetta (usate un coperchio, così non si indurisce...), poi in un piccolo recipiente stemperate il gorgonzola (con l'acqua della pasta oppure con un mezzo bicchiere di latte). Quando la pasta è al dente scolatela, mettetela nella padella insieme alla pancetta ,alzate la fiamma e saltatela (la pasta, non la fiamma...); aggiungete il gorgonzola ormai fluido, mantecate, spolverate con parmigiano (senza esage- rare, altrimenti copre il sapore del gorgonzola) e servite. Provatela e fatemi sapere!

Luigi

Inizio


Pasta alla Architetto Marchetti
Ingredienti:
50g di caprino
pasta di olive od olive intere
olio
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Procuratevi del caprino fresco, un rotolino da 5O gr.circa e della pasta di olive, se non avete la pasta di olive,snocciolate le stesse e tritatele col tritatutto. Lessate la pasta (vivamente consigliati i gemelli o le eliche), scolatela bene al dente. Solito fondo d'olio extravergine nella zuppiera. Nel frattempo preparate con il caprino e la pasta di olive, tre parti di formaggio ed una di olive, una crema dal colore uniforme (il che significa mescolate bene e con forza pelandroni!), amalgamandola con qualche goccia d'olio. Ponete la crema nella zuppiera, versate la pasta, mescolate bene e, buon appetito. P.S.: se la pasta non è al perfettamente al dente la ricetta è fottuta.Buonanotte

Inizio


Pasta alla Caprese
Ingredienti per 1 persona:
100 gr. di pasta corta (le pennette vanno benissimo)
1 pomodoro da insalata un pò maturo
50 gr. di mozzarella
2 cucchiai d'olio
Qualche foglia di basilico
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

La preparazione è semplicissima: tagliare a dadini piccoli la mozzarella, mettere in una insalatiera assieme ai pomodori tagliati a tocchetti e versarvi sopra la pasta appena scolata (il calore della pasta sarà sufficiente a sciogliere quel tanto che basta la mozzarella). Mescolare velocemente, dopo aver unito anche l'olio ed il basilico.

Mauro Masia

Inizio


Pasta alla Norma
per 4 persone
500 g pomodori da sugo
350 g spaghetti
3 melanzane medie (quelle violette)
olio d'oliva
aglio
basilico
ricotta salata
sale e pepe
Tempo: Lungo Difficoltà:Media

Lavare le melanzane, asciugarle, spuntarle ed affettarle sottilmente. Salarle e lasciarle spurgare per un'oretta. Scottare in acqua bollente i pomodori, pelarli e privarli dei semi. Mettere un po' d'olio in una padella, farvi soffriggere due spicchi d'aglio, toglierli ed aggiungere i pomodori tagliuzzati ed un po' di basilico tritato. Salare, pepare e cuocere per circa quindici minuti. Mettere l'acqua per la pasta sul fuoco, ed intanto asciugare le fette di melanzana e friggerle in abbondante olio, scolandole su carta assorbente e condendole con sale e pepe. Scolare la pasta in una terrina calda, condirla con due manciate di formaggio, con il sugo e con le melanzane, mescolare bene e servire subito.

Raimondo Spada

Di ritorno dalla montagna, (dove mi sono impossessata di una stranissima ricetta di crostata, da servire proprio come dolce, ma fatta di erbette), confermo la pasta alla Norma enunciata da Raimondo. Cioè non io, ma due libri di cucina Siciliana (una delle migliori d'Italia, a mio gusto!)
Unica differenza: in uno dei due, (Maria Adele Di Leo "La cucina Siciliana") si parla di tagliare le melanzane spurgate a tocchetti, non a fette, e di usare, per la salsa di pomodoro, anche la cipolla. Io, in realtà, l'ho sempre vista fare con melanzane a fette e non ricordo cipolla. Bo'.
Aggiungo notizie storiche: piatto Catanese in onore della Norma di Bellini. Come mai non avevo mai realizzato il nesso? Eppure era chiaro. Bellini-Sicilia-Norma
Stupida che non sono altro!
Ciao!
EmmeTi
eresia! eresia! ..... niente tocchetti..... solo fette. Mia nonna scuoterebbe la testa dicendo: che gente! che tempi! :-)
Che io sappia esistono due versioni della salsa di pomodoro: nella parte messinese si fa solo con l'aglio, mentre nel palermitano si usa la cipolla.
Mia nonna faceva il sugo per la pasta alla Norma con l'aglio... che poi toglieva, ovviamente!
Bellini? Sì! certo! era una pasta buona e bella come la sua "Norma"! :-)
Angela
Ma sulla pasta alla Norma avete mai provato a mettere il pan grattato? No? Poveri voi... :-)))
Liscio, a cucchiaini, sulla pasta già nel piatto.
Non dimenticate il basilico!!!
Carlo
Il pan grattato asciuga il sughetto.
In Sicilia esistono due scuole: Sono due cose diverse, naturalmente.
Comunque su tutto và la ricotta salata (quella fatta con il latte di pecora, non con la farina lattea...) e del basilico NON cotto.

Inizio


Pasta al Sugo di Cernia
Ingredienti:
1 bella testa di cernia
pasta tipo trofie
passata di pomodoro
olio d'oliva
aglio
peperoncino
sale
Tempo: Lungo Difficoltà:Media

Una testa di cernia proveniente da un pesciolino da 6 kg, una domenica mattina a disposizione...

Ho cotto a vapore la testa di cernia (ci vuole un pò), poi l'ho spellata e spolpata. La polpa, bella soda, è stata tagliata a pezzetti e buttata in un sugo fatto solo con olio, nel quale era stato preventivamente fatto dorare uno spicchio d'aglio, e passata di pomodoro. Un peperoncino ha dato quel non so che in più :-) Una cottura per circa 20 minuti: la polpa rimane comunque bella soda e cede i suoi umori al sugo senza per questo diventare stopposa.
Acqua bollente ben salata e dentro delle trofie, scolate al dente e ripassate in padella con il sugo, ad insaporirsi... personalmente non ho trovato necessario aggiustare di sale il sugo, ma la cosa dipende dal gusto personale.

Due note me le passate ?
Al posto delle trofie, direi che va bene qualsiasi tipo di pasta abbastanza "corposa", come orecchiette o simili.
Una testa di cernia, soprattutto se delle dimensioni citate, ha un sacco di polpa: se non avete un sugo molto abbondante da fare, anche l'alternativa di un giro d'olio d'oliva e limone sulla polpa sembrerebbe interessante :-) Inoltre, per me, è stato ancora fonte di stupore vedere come Natura plasmi secondo le sue necessità gli organismi viventi, e cercare di trovare le motivazioni di ciò che si vede (uella !). Magari prendendo cantonate clamorosissime :-))) ma la cucina è solo piattini e padelle ? :-)

Raimondo Spada

Inizio


Pasta coi Tenerumi
Ingredienti per 2 persone:
un mazzo di giovani foglie di zucchina ("tenerumi")
100, 120 grammi di spaghettini spezzettati
un paio di cucchiai di pomodoro pelato (il barattolo polpapronta è TROPPO comodo!)
mezza zucchina verde/lunga (di quelle piccole)
due patate
aglio a seconda dei gusti
sale pepe o peperoncino se state vicino casa di Piergiorgio... :-)
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Si tratta delle foglie di zucchina giovanissima; ricetta sicula.
allora.. dal fruttivendolo hanno questa roba che si presenta come ... un gran fascio di edera strappata dal muro, solo che il tronco non è legnoso ma verde e le foglie sono più grosse, carnose, pelose e con le nervature più pronunciate e nella parte finale il gambo finisce come una specie di piccolo cavaturaccioli (immagino che se lo si lasciasse crescere diventerebbe *la zucchina verde e/o lunga*).

(sono un disastro a fare le descrizioni *di persona*, figuriamoci *di tastiera*... )
veniamo al dunque, è comunque una classica pasta *a minestra* estiva facile facile (io non so fare le cose difficili!):

intanto dei tenerumi si mangiano solo le foglie, anzi solo le parti senza le nervature che sono durette.
Il problema è che sono piene di terra, quindi vanno messe in acqua e risciacquate con cura mooolte volte sennò quando le mangiate si sente cric cric sotto i denti (si può dire però con prontezza: "forse ho messo troppo pepe!").
Lavate e tagliate i tenerumi non troppo fini, tipo insalata
Nella pentola mettete olio, l'aglio schiacciato con la forchetta (poi non lo si può togliere come dicono tutte le ricette, ma tanto... chi lo fa?) e fate rosolare un pò la zucchina fatta a cubetti e le patate fatte a rondelle sottili, sennò non cuociono MAI, poi mettete i pelati e i tenerumi e fate rosolare un altro pò, finchè non si tirano tutto l'olio ed incominciano a buttare un pò di acquetta. A quel punto buttateci un pò meno di mezzo litro d'acqua, salate e pepate e fate cuocere finchè il tenerume non si è ammorbidito (se asciuga troppo aggiungete acqua). Ad un certo punto , dopo mezz'ora, 40 min. (circa) *calate* la pasta. Fine. Buon appetito.

Nicola Vitello

Inizio


Pasta con le Sarde
Ingredienti:
1kg sarde, o, se non le trovate, di alici (le alici sono più delicate)
1,000g spaghetti
6-7 cucchiai abbondanti di pinoli (1 etto circa?)
un bel mazzo di finocchietto selvatico
Abbondante *mollica di pane fritta* (saranno stati almeno 12 cucchiai, forse più. Tra l'altro il mio collega sostiene che il pan grattato non va assolutamente bene: bisogna friggere la mollica)
1 cipolla
Tempo: Lungo Esecuzione: Facile

Qualche giorno fa un collega siciliano mi dice di avere a casa il finocchietto selvatico che il fratello gli ha portato dalla Sicilia.
"Che ne dici di una pasta con le sarde?" Dato che io ne dicevo benissimo ;-), abbiamo organizzato di farla sulla mia terrazza. Non vi posso dire le dosi esatte, tranne che per le sarde e la pasta, per cui vado assolutamente ad occhio, non prendete le dosi col bilancino, ma regolatevi anche voi.

Le sarde vanno pulite (ringraziando il cielo a me me l'ha fatto il pescivendolo), private di teste e code, infarinate e fritte. Fatto questo si mette a bollire l'acqua in cui si cuocerà la pasta, e si fa cuocere il finocchietto (il mio collega, con mio grande stupore, ci ha lasciato anche i gambi; appunto per questo la cottura è stata lunga Credo almeno 30-45'). Quando sono cotti si tirano su con la schiumarola, in modo da tenere l'acqua, si buttano nello scolapasta, si scolano bene e si tritano (rigorosamente a mano. Niente tritatutto, che trasformerebbe il tutto in una pappetta!)
Nel frattempo si fa imbiondire una cipolla tagliata sottile in abbondante olio (regolatevi come fosse aglio e olio, anche più , perchè la mollica assorbe molto), e vi si aggiungono le sarde tagliate a pezzetti, il finocchietto tritato ed i pinoli.

Ahimè, ci è stato vietato l'uso dell'uvetta perchè non piaceva a molte persone, però in qualsiasi libro di ricette ed in qualsiasi ristorante ce la troverete e, secondo me, ci sta benissimo. Alla fine condite il tutto, aggiungete la mollica fritta e slurp !
Ciao !

EmmeTi

Tu dici: "abbondante mollica di pane fritta"..... bè noi non abbiamo mai "abbondato"! Per un Kg. di pasta ne usiamo al massimo 2 etti.

Mai fatto cuocere il finocchietto con i gambi !

Confermo che l'uvetta ci sta benissimo. :-)

E le mandorle? :-)))) e lo zafferano?? :-)))) Si mettono nella padella assieme all'uvetta, ai pinoli, alle sarde.

I finocchietti noi li facciamo soffriggere nell'olio di frittura delle sarde.

A Palermo la mettono, una volta condita, al forno. Mia zia, da brava palermitana, la faceva sempre così. :-) Ciao Ciao! :-)
Angela Maria Scaffidi

Bè, in effetti dubito fossero più di 2 etti Ma 2 etti di mollica fritta fanno un bel volume :-))
OOPS Bo! Preciso però che il mio collega viene dalla provincia di Trapani! Che mandorle e che zafferano?? Precisare, prego :-)) Mandorle spellate e tritate? E quante? Zafferano nell'acqua della pasta?
Acc mi ero scordata! Anche noi le abbiamo messe 2 minuti in forno caldissimo!

Apprò! Se ti punge vaghezza di fare la pasta con le sarde a Roma, come ti regoli per il finocchietto selvatico? Hai qualche posto magico in cui si trova?
EmmeTi

Vorrei sapere se si fa allo stesso modo a Palermo, a Catania, a Trapani...o se ci sono delle varianti.
Che io sappia la sia fà solo al forno o la si condisce semplicemente con il condimento con le sarde.
Si usa fare una pasta con le sarde "a mare"! :-)))
Si cuoce la pasta e la si condisce con lo stesso condimento, ma senza le sarde che sono rimaste .... a mare!!!! :-))
Angela Maria Scaffidi

Inizio


Pasta con le Seppie o Totani o Calamari
Ingredienti per 20 persone:
10 seppie
olio, aglio e prezzemolo
2 bicchieri di vino bianco secco
5 acciughe sotto sale
Tempo: Lungo Difficoltà:Media
Prendere una buona quantità di seppie (io per venti persone ho usato circa 10 seppie).Pulirle e spellarle bene, lasciando la sacca del nero da parte.Preparare dell'acqua bollente.Mettere una quantità delle seppie pulite su uno scolapasta (quello con il manico).Inserire per pochi secondi lo scolapasta con le seppie nell'acqua bollente e poi tirarle fuori.Ripetere l'operazione per altre 4 volte.Questo serve per non farle indurire (sembra che il calore dato poco alla volta faccia questo effetto). Lasciarle poi definitivamente lessare per circa venti minuti.Assaggiarle prima di scolarle, che siano tenerissime. Con la mezzaluna tagliare tutte le seppie in piccole dimensioni. Preparare molto aglio e molto prezzemolo finemente sminuzzato con la solita mezzaluna.Mettere una buona quantità di olio su una padella ben grande, mettere al fuoco e quando è ben caldo far friggere l'aglio fino ad imbionditura.Subito dopo mettere nella padella le seppie tagliate finemente. Aggiungere due bicchieri di vino bianco secco.Fare cuocere per quindici minuti ed aggiungere il prezzemolo.Se si vuole annerire prima del prezzemolo aggiungere il nero della metàdelle seppie cotte. A parte lessate la pasta ed appena ben al dente scolarla e passarla direttamente sulla padella delle seppie al fuoco forte per due minuti.
Dimenticavo:All'inizio aggiungere nella padella assieme alle seppie 4 o cinque acciughe salate (preventivamente spinate e lavate dal sale).

Franco Palombi

Inizio


Pasta con Pomodoro e Ricotta Salata
Ingredienti:
San Marzano
Ricotta salata
Basilico e pepe nero
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Prendete quei pomodori da sugo belli paffuti (non i SAN MARZANO per intenderci) e , dopo averli lavati e mondati fateli a pezzettini grandi circa 0.5x0.5 cm e metteteli in una zuppiera . Sì A CRUDO !!!!!!
Nel frattempo (non mi ricordo chi fosse il comico a cui non piaceva questo "nel frattempo" culinario) cuocete la pasta in acqua leggermente salata . Io consiglio rigatoni o tagliatelle cui il sugo si attacca di più. Comunque pasta rigata.

Versate, non appena scolata, la pasta sopra il pomodoro e spolverate con abbondante ricotta salata grattugiata (la migliore sarebbe quella che si trova qui, di Norcia, con la crusca attaccata intorno, ma, per voi comuni mortali, va bene anche quella pugliese o sarda). Alla peggio , visto che anche qui quella buona capita di rado, va bene anche del parmigiano grattugiato RIGOROSAMENTE al momento.

Aggiungete basilico a iosa ed una generosa grattugiata di pepe nero. Quest'ultima a piacere .

Ci sarebbero così anche i tre classici colori italiani !!!!!!!

Buon appetito !!!!!

Roberto Lostorto

Inizio


Pasta e Broccoletti
Ingredienti:
150 grammi di pasta corta, preferibilmente le conchiglie
100 grammi di broccoletti, vanno bene anche quelli surgelati
Olio, sale, aglio, peperoncino
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Fate soffriggere in una padella con dell'olio, l'aglio ed il peperoncino.
Quando l'aglio sarà sufficientemente dorato ripassate in padella i broccoletti che avevate precedentemente bollito.
Nel frattempo cuocete la pasta, e quando sarà cotta (abbastanza al dente), scolatela e ripassatala in padella con i broccoletti.
Da servire caldo.

Marco Bianchi

Inizio


Pasta e Ceci

1 barattolo di ceci
50 grammi ca o meno di pasta 'occhi di lupó
olio, aglio, rosmarino
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Mettere in una pentola l'olio abbondante (1 dito all'incirca) con l'aglio (1 spicchio) e il rosmarino: Lasciar appena scottatre l'aglio indi gettare i ceci, più o meno asciutti a seconda di quanto si desidera asciutta la minestra.
Lasciare insaporire
A parte cuocere al dente gli occhi di lupo , scolare poco e gettare il tutto nel pentolone mescolando e lasciando insaporire per poco tempo.
Salare, pepare e servire
I migliori risultati si ottengono con olio di oliva (quello serio) e con la pasta integrale, realizzando così un piatto nutriente con grandi valori proteici e carboidrici

Buon Appetito

Andrea Bicciolo

Inizio


Pasta e Cicoria
Ingredienti:
cicoria
aglio olio e peperoncino
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Lessate la cicoria (dopo accurati esami di radioattività) e ripassatela in padella, come normalmente si fa per gustarla quale contorno, uno spicchietto d'aglio, una punta di peperoncino, olio e sale. Lessate la pasta, preferibilmente dei vermicelli, scolatela accuratamente, mettetela in una zuppiera in cui avrete precedentemente versato un piccolo fondo di olio extravergine di oliva. Versate la cicoria sulla pasta, mescolate abbondantemente, mangiate bollente.

Bebo Moroni

Inizio


Pasta e Spinaci
Ingredienti:
Spinaci lessati
Ricotta fresca di pecora
Una bustina di zafferano
Panna da cucina
Pasta tipo chiocciole o fusilli (o comunque corta e che "tenga" il sugo)
Sale fino e grosso
Burro
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Saltare gli spinaci in padella con un pò di burro, cercando di tritarli leggermente. Aggiungere del sale fino. Una volta che gli spinaci hanno assorbito il burro, toglierli dalla padella (ma se non lavate voi i piatti potete anche usarne un'altra), e metteteci la ricotta e un pò di panna . Lasciate amalgamare ed aggiungete lo zafferano.
Unite gli spinaci al composto ottenuto e lasciate caldellare a fuoco lento.
Nel frattempo cuocete la pasta in acqua salata. Una volta che la pasta è cotta unite il tutto nella padella e lasciate saltare a fuoco vivace. Mettetevi a tavola ed assaggiate.
P.S. Qualora il condimento dovesse risultare troppo asciutto , aggiungete un pò d'acqua di cottura della pasta oppure un pò di panna.

Roberto Lostorto

Invece dello zafferano, che mi sembra sprecato con tutti quegli ingredienti, mettici la noce moscata. E magari uno spizzico di cannella, ma appena appena accennata, ed il parmigiano

Inizio


Pasticcio di pasta e melanzane
Ingredienti (per 2 persone):
160 g pasta corta (tipo conchiglie)
1 melanzana tonda, di quelle viola dolci
50 g pancetta affumicata
passata di pomodoro, di quella densa
olio extravergine d'oliva
1/2 cipolla
basilico
grana
sale

Tempo: Medio Esecuzione: Facile

La melanzana è stata tagliata a cubetti e messa a spurgare, ben salata. Con la cipolla tritata, la passata di pomodoro ed il basilico ho preparato un pò di sugo, ed intanto ho fatto soffriggere (il lato "pulp" della ricetta :-)) la pancetta, tagliata a fettine, in un padellino antiaderente, in modo che rosolasse nel suo stesso grasso; quando le fettine erano ben dorate le ho tolte e scolate dall'unto. In una padella ho fatto saltare i cubetti di melanzana con un pò d'olio, portandoli a cottura; intanto ho fatto cuocere la pasta al dente. La pasta è stata poi condita con i cubetti di melanzana ed un pò di sugo, e poi versata in una teglia: sopra una abbondante spolverata di grana grattugiato, il sugo restante, le fettine di pancetta ed ancora un pò di grana. Il tutto al forno per 25 minuti, poi tolto e fatto raffreddare a temperatura ambiente. Insomma...:-) a me è piaciuta...

Raimondo Spada

Inizio


Penne ai Peperoni
Ingredienti (per 100g di pasta):
170 g peperoni
olio d'oliva
prezzemolo, 2 spicchi d'aglio, peperoncino rosso (un pezzetto)
parmigiano (facoltativo per chi è a dieta :-)
sale
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile
Pulire i peperoni, tagliarli a quadretti (circa 1 cm di lato), metterli in una piccola casseruola (devono rimanere "stretti") con un cucchiaino d'olio ed un dito d'acqua e farli cuocere coperti a fuoco medio-basso sino a quando sono morbidi. I peperoni *non* devono soffriggere e l'acqua non deve evaporare completamente. In un padellino antiaderente soffriggere gli spicchi d'aglio ed il peperoncino in un pochino d'olio, togliere l'aglio ed aggiungere l'acqua dei peperoni. Far restringere un po', aggiungere i peperoni e far cuocere il tutto per qualche minuto. Cuocere la pasta in acqua salata, scolarla e condirla con il sugo ai peperoni, guarnendo con un po' di prezzemolo tritato e passando il parmigiano a parte.

Raimondo Spada

Inizio


Penne alla Siciliana
Ingredienti:
4 etti di penne (o rigatoni)
4 spicchi di aglio
1 scatola da 500gr. di pelati, scolati dell' acqua
2 etti di tonno in scatola
olio e sale ad libitum
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Quando si versa la pasta nell' acqua bollente, pestare in un mortaio aglio, olio e tonno, aggiungendo i pelati sminuzzati. Versare sopra la pasta bollente, scolata e rimessa nella pentola di cottura. Rimestare bene e servire ancora calda.

Piero Simonelli& moglie& Fiammetta

Inizio


Penne alla Vodka
Ingredienti:
150 gr di pancetta oppure prosciutto
un terzo di bicchiere da vino di vodka normale (niente aromatizzata alla pesca o che altro)
200 ml di panna da cucina
400 gr di penne (100 gr a testa)
sugo di pomodoro
tabasco
burro e olio
sale quanto basta

Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Mettete a soffriggere in una pentola la pancetta (o il prosciutto) tagliata a dadini in metà burro e metà olio e alla fine della cottura aggiungete la vodka e fiammeggiarla (cioè la si accende con un cerino). Alla fine dell'effetto pirotecnico aggiungete la panna e cuocere per 1 minuto, quindi aggiungere 4 cucchiai di salsa e cuocere il tutto per altri 2/3 minuti salando a termine cottura. Cuocere le penne al dente (bisogna interrompere la cottura al momento giusto mettendole sotto il getto dell'acqua fredda altrimenti è difficile), scolare benissimo (->importante) e condire versandole direttamente nella pentola del sugo e riportando tutto sulla fiamma per pochi attimi.

Variante

Una variante si può fare aggiungendo, a fine cottura, tabasco al sugo dosando a piacere con il metodo dell'assaggio.

Un consiglio: le penne alla vodka sono un piatto dal gusto un pò particolare (come tutti quelli a base di alcool e/o tabasco) che non deve essere servito in grosse quantità altrimenti abbuffano e perdono il loro carisma. Il trucco del successo garantito sta nel farne desiderare un altro pò alla fine. La dose di 100 gr di pasta a testa è da considerare ottimale, soprattutto in previsione di altre portate nell'arco del pranzo.

KOALAmoderator

Inizio


Penne allo Zafferano
Ingredienti:
Mezzo Kilo di penne rigate
Una confezione di panna per cucina
Due tuorli
Una bustina di zafferano
Quattro manciate di parmigiano
Mezzo etto di burro
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Fate sciogliere il burro in un tegame. Unirvi lentamente due manciate di parmigiano, facendo in modo che si sciolga bene e diventi un composto cremoso. Unite la panna, nella quale avrete prima sciolto la bustina di zafferano e togliete dal fuoco. Scolate le penne (al dente!!!), unitevi la salsetta appena preparata. Mettete sul fuoco, in un recipiente, ed unirvi i tuorli, mescolando qualche minuto per far rapprendere un pò il tutto. Cospargere finalmente con il restante parmigiano e servire con un bel pò (secondo i gusti) di pepe, possibilmente bianco.
...beh, non mi resta che augurarvi buon appetito...

Mauro Masia

Inizio


Pennette al Fumo
Ingredienti:
pomodori pelati
pancetta affumicata
olio basilico e peperoncino
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Mettete a bollire 1/2 kg di pelati fino a far evaporare gran parte dell'acqua.
Aggiungete un pizzico di peperoncino, sale, pancetta affumicata a listarelle e fate bollire finchè il grasso di questa non diventa trasparente.
Aggiungete quindi olio di oliva e basilico sminuzzato;dopo un paio di minuti spegnete e condite le penne.
Fatemi sapere...

Mario Cersosimo

Inizio


Pennette al Salmone
Ingredienti per 3 persone
Pennette
50 gr. di Salmone affumicato
Cipolla
Olio
Burro
Sale
Pepe
Vino bianco
Parmigiano grattugiato
250 ml di Panna
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Fai soffriggere la cipolla in olio e burro; quando comincia a prendere colore, toglila da fuoco e versa nell'olio il salmone tritato fine, mescolando con un cucchiaio di legno. Fai insaporire con sale, pepe e vino bianco (attenzione al salmone che è un pò salato). Aggiungi la panna e il parmigiano. Lessa le pennette nella solita abbondante acqua salata, condiscila con la salsa e cospargila di abbondante parmigiano grattugiato.

Fabio Fontanella

Inizio


Pennette alle Erbe
Ingredienti:
formaggio alle erbe
pancetta o prosciutto
panna
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

fondete in una padellina un certo quantitativo di formaggio alle erbe (è una specie di mascarpone con aggiunta di frattaglie di origine vegetale) aggiungendo della panna da cucina fino ad ottenere una salsa abbastanza cremosa (mantenetela in caldo...). Scolate la pasta, avendo l'accortezza di lasciarla abbastanza umida, e mischiate il tutto aggiungendo una manciata di parmigiano grattugiato. Mangiarne molti!!!!
Buon divertimento
adp

Inizio


Pennette Disoccupate
Ingredienti:
1 scatoletta di tonno
Aglio, Olio, Limone, Panna da cucina, sale, pepe, ecc.ecc.
Pennette o spaghetti
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

molto semplice: Nell'olio si fa saltare per qualche attimo il tonno precedentemente sminuzzato con l'aglio, si aggiungono alcune gocce di limone (a detta di Anna per non far sapere il tutto di... pesce) e a cottura ultimata della pasta si mischia il tutto con la panna. Buon appetito...

Inizio


Pennettine Gratinate Seppioline e Pomodori
Ingredienti:
pennette
200g seppioline
5 pomodori maturi
cipolla, aglio, prezzemolo e olio
pane grattugiato
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Tagliuzziamo con la lunetta cinque pomodori maturi e mettiamoli a passire in padella con cipolla tagliata rozzamente e due cucchiai di olio di oliva. Affettiamo a piccole strisce due etti di seppioline tenere. Aggiungiamo e lasciamo raddensare.
Facciamo bollire in acqua moderatamente salata 300 gr. di pennette rigate all'interno e ritiriamole a cottura più che al dente.
Imburriamo una piccola teglia e mettiamo a strati alternati penne e sugo.
Da ultimo pane grattugiato misto a un battuto di prezzemolo e aglio.
Quindi al forno a gratinare per circa 10 minuti.
Serviamo caldo.

Lucia Danesi

Inizio


R

Rigatoni ai Fagiolini
Ingredienti:
mezzo chilo di fagiolini
1 rosso d'uovo
200 gr. circa di pecorino
200 gr. circa di parmigiano
500g di pasta corta, tipo rigatoni
Tempo: Medio Esecuzione: Facile

Prendete mezzo chilo di pasta (se corta tipo rigatoni è meglio..); Metà dei fagiolini fateli cuocere insieme alla pasta e l'altra metà in una pentola a parte; quando questi fagiolini cotti a parte saranno ben (specifico BEN!) lessati, metteteli in un frullatore insieme al rosso d'uovo al pecorino ed al parmigiano (entrmbi grattugiati, ovviamente!). Olio quanto basta a renderla una crema fluida.

preparato il frullato lo dovreste bere tutto d'un fiato/... OOops! no, no! dovete aspettare che si sia lessata la pasta e l'altra metà dei fagiolini, che sia scolata e poi in .una insalatiera condire la pasta con quel famosissimo frullato.

Provate per credere!! e fatemi sapere!!

Ciao e Buone Feste a tutti!

FANCY

Inizio


  • Rigatoni al Pomodoro e Piselli al MO
    Ingredienti per 4 persone
    rigatoni o sedani rigati (o una pasta simile) g. 400
    piselli surgelati g.150
    una scatola di pomodori pelati di ottima qualità g. 450
    una piccola cipolla
    qualche foglia di basilico
    uno spicchio d'aglio
    3 cucchiaiate di olio d'oliva
    burro g. 60
    due cucchiaiate di grana grattuggiato
    pepe e sale
  • Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

    Ponete nel recipiente che userete per cuocere la pasta, e che dovrà essere a bordi alti e della capacità di circa 2,5 litri, la cipolla tagliata a fettine sottili, lo spicchio d'aglio schiacciato, le foglie di basilico lavate, le tre cucchiaiate d'olio, la metà circa del burro, i pomodori, i piselli (che avrete prima lavato con acqua fredda e ben scolato): salate, pepate, mescolate, ponete il recipiente nel forno e programamte questo al massimo della potenza per circa 6 minuti.
    Nel frattempo fate alzare il bollore sul fornello a grammi 600 di acqua salata. Trascorsi i 6 minuti, versate nel recipiente che h in forno l'acqua in ebollizione, unite la pasta, mescolate e rimettete il recipiente, incoperchiato, nel forno. Lasciate cuocere la pasta per quattro minuti al massimo della potenza, poi mescolate e proseguite la cottura, sempre a recipiente incoperchiato per 10 minuti a metà potenza.
    A cottura ultimata date una mescolata e lasciate la pasta nel forno spento per 2 minuti circa; amalgamatevi quindi il burro rimasto e le due cucchiaiate di grana. Servite la pasta senza toglierla dal recip iente di cottura, accompagnandola con formaggio grana.
    Questa è una ricettina che faccio abbastanza spesso, visto che ogni volta riscuote un notevole successo. Il gusto è mooolto ricco ed il bello che si sporca SOLO una padella in Pirex (possiamo escludere il pentolino per scaldare i 600 g di acqua, no ?)
    C'ya

    Steve

    Inizio


    Rigatoni allo Spezzato Della Portante
    Ingredienti:
    Spezzato della portante
    pecorino
    Tempo: Rapida

    Raccogliete lo spezzatino allo SPEZZATO DELLA PORTANTE che avete mangiato la sera prima in una ciotola, lasciando che resti abbondante sugo secondo le vostre voglie più libidinose.... Addensate prima di versare sulla pasta con abbondante pecorino, condite la pasta col tutto... e non violentate colei che mangia con voi: non ne avete bisogno, sarà talmente eccitata, dalla carica che questo piatto emana, che sarà lei a violentarvi

    ZAPPATERRA

    Inizio


    S

    Spaghetti al Caviale

    Ingredienti per 1 (una) persona:
    100g di spaghetti
    1 cucchiaino da caffè di caviale o due di un sostituto (generalmente uova di
    lompo), nero se volete la pasta tendente al viola (da me preferita), rosso per
    una colorazione rosata.
    1 cucchiaino di burro
    1 cucchiaio di panna da cucina liquida
    1 pizzico (piccolo) di sale e 1 (pure piccolo) di pepe nero
    Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

    Tutto il tempo passa a far cucinare gli spaghetti. Quando sono quasi al dente mettete caviale, panna, burro, sale e pepe dentro un pentolino e fate sciogliere il burro sulla fiamma agitando lentamente il pentolino stesso (-->evitare di rimestare con cucchiai o simili se non volete rompere le uova di pesce). Il tutto finchè non si sia amalgamato il tutto (-->due o tre minuti al massimo per quantitativi grossi). Condirci gli spaghetti.

    KOALApescantibus

    Posso aggiungere una cosa al tuo buon piatto? Una grattatina di scorza di limone. Poca roba, solo per il profumo :-)
    Se poi volete arrivare al sublime, diminuite un pò le dosi di burro, eliminate la panna, e usate come fondo di condimento un buon sugo d'arrosto ben filtrato e sgrassato. è una ricetta inventata da Tognazzi.

    Inizio


    Spaghetti al Granchio
    Ingredienti:
    1 scatola di polpa di granchio
    spaghetti
    olio, mezzo bicchiere,
    aglio,
    pomodori
    sale
    pepe
    pasta di acciughe (forse si, forse no...)
    Tempo: Medio Esecuzione: Facile

    Mettete in una padella l'olio con uno spicchio d'aglio che toglierete appena l'olio si sarà scaldato. Tolto l'aglio, mettete nella padella i pomodori passati e forse le acciughe, quando la salsa sarà addensata, aggiungete nella padella la polpa di granchio,

    condite con sale, pepe, origano e prezzemolo.

    Quando gli spaghetti saranno cotti, conditeli con l'intingolo afrodisiaco e ..... buon ..... appetito !!!!!!!

    Lucia Danesi

    Inizio


    Spaghetti Alici e Olive all'Algerina

    Ingredienti:
    Alici sotto sale
    olive nere
    Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

    Preparare una buona quantità di alici preventivamente deliscate e lavate per togliere il sale, e olive nere dolci. Fare un composto formato da olio, poco sale, alici e olive finemente sminuzzate. Lessare la pasta e appena scolata aggiungere il tutto.

    Franco Palombi

    Inizio


    Spaghetti alla Ardus

    Ingredienti per 4 persone:
    400g di spaghetti
    passata di pomodoro
    3 spicchi aglio
    1 peperoncino piccante
    1 foglia di salvia
    Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

    Soffriggere (poco) 3 cucchiai d'olio con aglio e peperoncino. Versare le verdure tritate (la salvia intera). Dopo un attimo versare il pomodoro. Cuocere q.b. Lessare spaghetti, condire, pecorino grattugiato

    Arduino Giampieri (Ardus)

    Inizio


    Spaghetti alla Pierstefany

    Ingredienti:
    wurstel
    cipolla
    vino bianco secco
    stracchino
    panna da cucina
    pepe
    Tempo: Medio Esecuzione: Facile

    Far soffriggere in una padella ,con dell'olio, dei pezzettini di cipolla e prima che diventino di color marrone aggiunggere due wurstel tagliati a fette,quindi versare un po di vino bianco (poco),e dopo circa un minuto aggiungere dello stracchino e della panna da cucina, dopo averla fatta cuocere qualche minuto mettete le penne al dente nella padella aggiungendo sale e pepe mescolate sul fuoco e servite

    BUON APPETITO!

    MAURIZIO

    Inizio


    Spaghetti alla Puttanesca

    Ingredienti:
    Olio
    Filetti di alici
    Capperi
    Olive verdi (possibilmente schiacciatelle)
    Peperoncino fresco molto piccante
    mezza cipolla
    spicchio d'aglio
    pepe
    pomodori a pezzettoni ( o anche passata)
    origano
    Tempo: Medio Esecuzione: Facile

    Mettere a soffriggere nell'olio l'aglio e la cipolla: quando saranno dorati aggiungere i filetti di alici che si dovranno squagliare completamente, appena squagliati i filetti aggiungere le olive (snocciolate!) e i capperi, quindi far dsoffriggere bene il tutto. Aggiungere ora la passata di pomodoro (o i pomodori a pezzettoni, questione di gusti) e far bollire una mezz'oretta, (il pomodoro non deve cuocere troppo, altrimenti il gusto ne risente). mentre il sugo bolle (lentamente!) aggiungere il pepe a vostro gusto, aggiungere origano a volontà. Se siete stati previdenti, nel frattempo avrete cotto gli spaghetti (possibilmente abbastanza grandi), allora condite, lasciate riposare e buon appetito. P.S. l'autore non risponderà delle spese sostenute per lavande gastriche,etc.

    Andrea Bianchi

    Inizio


    Spaghetti alla Puttanesca alla Ardus

    Ingredienti per 4 persone :
    500 g. di spaghetti numero 3 ( o numero che vi pare)
    1 barattolo di olive verdi in salamoia
    1 cucchiaio di capperi sott'aceto o sotto sale
    3 spicchi di aglio
    1 bottiglia di passata di pomodoro
    olio extravergine di oliva
    peperoncino
    2 alici sott'olio,
    prezzemolo
    optional una mozzarella.
    Tempo: MedioEsecuzione: Facile

    Mettete a crudo nella pentola qualche cucchiaiata d'olio, gli spicchi d'aglio, le alici, il peperoncino. Intanto che soffriggono riducete le alici in poltiglia con una forchetta. Prima che l'aglio cominci a colorire aggiungere le olive scolate; dopo poco il prezzemolo e la passata di pomodoro. Lasciate bollire, regolate il sale e fate restringere il sugo quanto basta. Lessate gli spaghetti al dente e condite col sugo. Optional: tritate finemente una mozzarella e aggiungetela agli spaghetti conditi ancora bollenti. Gli spaghetti fileranno con aspetto quasi erotico :-)!

    Buon appetito da Ardus magnator

    Inizio


    Spaghetti Audio e Olio

    Ingredienti per 1 persona:
    70-80gamberetti
    limone
    aglio, olio e peperoncino
    Tempo: Medio Esecuzione: Facile

    La filosofia di base di questo piatto è ampiamente discussa nell'editoriale del numero 50 di AUDIOreview, che gli interessati potranno eventualmente consultare.

    La preparazione, è estremamente semplice. Sbucciare e tagliare in due o tre pezzi 1-1.5 spicchi d'aglio per commensale. Far rosolare l'aglio con una adeguata aggiunta di peperoncino rosso in abbondante olio d'oliva non solo extravergine, ma anche sopraffino (non meno di tre cucchiai da tavola a testa). Quando l'aglio è ben dorato, togliere dal fuoco ed eliminare dall'olio ormai profumato, aglio e peperoncino. Preparare 70-80 grammi a testa di gamberi lessati e sgusciati conditi con abbondante limone, olio di oliva crudo di ottima qualità e un pizzico di sale. Cuocere gli spaghetti (ovviamente al dente) e condirli con l'olio profumato all'aglio e peperoncino. Mescolare accuratamente (la pasta, ben lubrificata dal condimento, deve scappare sotto l'azione delle forchette) ed aggiungere i gamberetti con il relativo condimento. Rimescolare e servire. Il nome della ricetta? Spaghetti aglio, olio e peperoncino alla AUDIOreview.

    Paolo Nuti

    Inizio


    V

    Vermi & Ricotta

    Ingredienti:
    vermicelli
    ricotta
    pizzico di origano
    macinatina di pepe grosso
    pizzico di peperoncino
    olio
    polpa di olive
    tappino di cognac
    Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

    Calate la pasta. Mettete nella zuppiera tutti gli ingredienti. Non esagerate con l'olio: siccome la ricotta assorbe, anzichè una gran quantità di olio, mettete un paio di cucchiai di acqua prendendola dalla pentola della pasta quasi a cottura ultimata dei vermicelli; l'acqua dà sapore ed ammorbidisce: contiene già il sale e amidi. Mescolate tutto e versatevi la pasta al dente... Mangiate.

    ZAPPATERRA

    Inizio


    Vermicelli "Bar Carlo"

    Ingredienti:vermicelli
    pomodori maturi da sugo interi
    aglio
    basilico
    origano
    polpa di olive
    peperoncino in polvere
    olio e sale
    Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

    Mentre l'acqua va a bollore, si lavano, si tagliano grossolanamente i pomodori, il basilico si strappa con le mani, si trita l'aglio.
    Io pongo il tutto, senza ancora olio, in un bicchierone, e trito tutto a mano, così che si sentano ancora consistenti i pomodori: col frullatore si liquefa tutto, e la pasta si annacqua! Metto il composto nella zuppiera grande dove condirò la pasta, ed aggiungo polpa di olive ed olio; anche le ultime foglie di basilico per guarnire. Scolo la pasta al dente e la condisco: il tempo di preparazione è pari al tempo di cottura della pasta

    Consiglio

    Schiaccia l'aglio su una superficie dura, poi fallo a pezzettini, va via molto del pesante.

    ZAPPATERRA

    Inizio