Preparazioni di Frutta





Le Ricette dei Linker

  1. Anguria al Cioccolato
  2. Banane al Forno
  3. Banane e Mele Caramellate
  4. Castagne Bollite
  5. Coppetta di Fragole
  6. Fragole allo Zabaglione
  7. Fragole Veloci
  8. Gelo di Melone
  9. Insalata di Arance al Whisky
  10. Macedonia di Frutta: 2 Versioni
  11. Pere al Vino Rosso

Ultima Revisione:27/3/2000




[Homepage] [Guida alla consultazione] [Dosaggi] [Database] [Ringraziamenti] [Link]

[Indice delle Ricette per categorie] [Indice delle Ricette in ordine alfabetico]



A

Anguria al Cioccolato
Ingredienti
3 quadretti di cioccolata fondente, standard quadretti Ferrero
3 bicchierini di liquore, standard bicchierini Sallon Western
1 anguria
liquore a piacere
1 pó di pazienza (max. 15 minuti)
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Allora, comprate una bella anguria, bella, dolce, e gustosa, insomma come non ne troverete mai, apritela praticandogli due spicchi così...
Prendete un cucchiaio e scavate, scavate, scavate...
Fatelo sopra una bacinella, così da raccogliere il liquido, che metterete poi in una ciotolina in frigo; il prodotto dei vostri tentativi speleologhi (si dirà così?) snocciolatelo per bene e mettetelo nella bacinella in cui si era depositato il liquido rossiccio. Ecco! Ora avete a disposizione un ottimo cestello per la spesa. He! He! No, non proprio, mettete anche il cestello in frigo, assieme a liquido e poltiglia rossastra, e grattugiate due o tre quadretti di cioccolata fondente (a seconda delle dimensioni dell'anguria), al momento di pappare il tutto mettete i pezzeti di anguria nel cestello, un pezzetto un pó di cioccolata, un pezzetto un pó di cioccolata, serbandovi un pó di cioccolata in piú per il sopra. Prendete la ciotola con il liquido e versateci un pó di liquore a vostra scelta (sempre in base alle dimensioni dell'anguria), versate il tuttosul cestello pieno stracolmo e coprite con la cioccolata rimasta.
Vi giuro che è ottimo.

Massimiliano Favilli.

Inizio


B

Banane al Forno
Ingredienti:
banane
cognac
Nutella
panna montata
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

E va bè, prendetevi questa:
Quattro banane tagliate per lungo, un cucchiaino di zucchero su ogni fetta, una spruzzatina di cognac, un cucchiaio di Nutella spalmato su ogni fetta; qualche minuto nel forno a 150 gradi e poi panna montata.

Sergio Nemec

Inizio


Banane e Mele Caramellate
Ingredienti:
Mele o banane
albumi
1 cucchiaio di farina e 1 cucchiaino raso di maizena (amido di mais) per ogni albume
olio di semi o di mais
zucchero
semi di sesamo (facoltativi), sale.
Tempo: Medio Esecuzione: Difficile

Premessa: occhio, che va preparata al momento, praticamente *mentre* si mangia, visto che va servita bollente... regolatevi di conseguenza. La parte difficile è la cottura.
Preparare la frutta (mele o banane, dipende solo dai vostri gusti, sono ottime tutte e due...), tagliandola a pezzi un pó grossi (personalmente, divido le mele in 8 spicchi e le banane in 6 pezzi).

Si comincia a preparare una pastella, col bianco d'uovo, la farina, la maizena ed un pó di sale: per ogni uovo, un cucchiaio di farina ed un cucchiaino da the di maizena. Condire con un pizzico di sale e mescolare bene.
Preparare gli ingredienti per il caramello; mettere in una padella capiente acqua e olio di soia, e preparare zucchero e semi di sesamo, nelle seguenti proporzioni: per ogni 150 g di zucchero, 4 cucchiai d'acqua, 1 d'olio e 1 di semi di sesamo.
Riempire d'acqua una zuppiera.

Mettere in una pentola (meglio della padella... il top è il solito wok!) a fondo piatto abbondante olio per friggere (semi o soia). Mentre l'olio si scalda, a fuoco piuttosto alto, si passa al caramello: su un altro fornello, sciogliere lo zucchero nella miscela acqua/olio a fuoco basso. Quando comincia a scurirsi, abbassare la fiamma al minimo possibile, finchè il composto non assume il giusto colore dorato, quindi spegnere la fiamma. Attenzione, perchè passa dal dorato al bruciato in una frazione di secondo...

A questo punto, non appena l'olio è bollente, è solo questione di"ritmo"...Immergere ben bene ciascun pezzo di frutta nella pastella, quindi tuffarlo nell'olio. Friggerlo da un lato per un minuto, poi girarlo per un'altro minuto, posarlo su un foglio di carta assorbente per asciugarne l'olio, passarlo nel caramello, immergerlo nell'acqua per un istante e disporlo sul piatto da portata.

Va da sè che occorre"operare" contemporaneamente su piú pezzi di frutta a diversi stadi di preparazione...

Ah, occhio ai denti al primo assaggio... se tutto è stato fatto rapidamente come si deve, nel guscio di caramello tiepido la frutta è *rovente*!

Bon appetit! ;^)

Intendi cucchiai radi (cioè fino al bordo) o più pieni?
Secondo me sono consigliabili i cucchiai radi, piú riproducibili. Del resto nei"sacri testi" sono proprio quelli utilizzati. Casomai se ne raddoppi il numero (o triplichi, quadruplichi etc.)
KOALAprecisione altrimenti...
Cucchiai radi... hai ragione, ho sbagliato a darlo per scontato. Mea culpa...
LoneWolf

Inizio


C

Castagne Bollite

Ingredienti:
Castagne fresche
latte
alloro o semi di finocchio
confetture di albicocche
succo d'arancia
liquore aall'arancia
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

incidere la scorza, mettere le castagne in una teglia, coprirle a filo di acqua bollente e passare
in forno caldissimo per 10 minuti. A questo punto *dovrebbe* (mai provato :-)) essere possibile pelarle con facilità. Una volta pelate si fanno bollire in acqua (o acqua e latte) con un pochino di sale, alloro o semi di finocchio fino a quando sono tenere. Si possono servire con varie creme o salse di accompagnamento, fra le quali una promettente si prepara con un vasetto di confettura di albicocche diluita con succo d'arancia, riscaldata e addizionata di un paio di cucchiai di liquore all'arancia.

Raimondo Spada

Inizio


Coppetta di Fragole
Ingredienti per 4 persone:
2 uova intere
30g di zucchero
300g di latte *scremato*
1 pizzico di cannella
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Valore calorico a porzione: 150 kcal

Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere il latte e il pizzico di cannella.
Versare in 4 piccole coppette e far cuocere a bagnomaria per 40/50 minuti nel forno a 190 c. Dopo che si e` raffreddato guarnire la superfice con delle fragole tagliate a meta` -> molto bello e` il mettere 4 mezze fragole a croce ed una intera al centro.

KOALAanche qui andarci piano

Inizio


F

Fragole allo Zabaglione
Ingredienti:
1/2 tazza di latte scremato (in polvere)
1/2 tazza di acqua molto fredda
3 cucchiai di porto
2 cucchiaidi fruttosio granulato
1/2 chilo di fragole grandi e mature (scattivate)
1 cucchiaio di buccia di arancio grattugiata fine
Tempo: Rapida Esecuzione: Facile

Sbattete il latte e l'acqua fredda fino a farlo montare. Portate ad ebollizione il porto in una piccola casseruola, toglietela dal fuoco e scioglietevi il fruttosio. Mescolate il porto con il latte finchè sono ben amalgamati.
A questo punto versate metà del composto in quattro terrine, ricoprite con le fragole poi con la crema restante ed infine con la buccia d'arancia grattugiata.
Per ogni porzione:
85 calorie,
4g di proteine,
0g di grassi,
17g di carboidrati.

Bad Max

Inizio


Fragole veloci
Ingredienti:
fragole
aceto di vino

Tempo: Breve Esecuzione: Facile

Eccovi un consiglietto rapido rapido! Visto che siamo in tempo di fragole, sapete come si fa a tirarne fuori il succo ad esempio in una bella macedonia? Si bagnano con il succo di limone e poi si lasciano riposare per un pò di tempo, questo lo sanno anche i bambini. Ma se il tempo a disposizione non c'è perché magari sono arrivati ospiti all'ultimo momento e quindi le fragole non si ha avuto modo di prepararle?

Allora in questo caso si usa una spruzzatina di aceto (solo quache goccia però, non state condendo l'insalata...). Il succo viene fuori molto più rapidamente.

Come dice Guido Angeli, PROVARE PER CREDERE

Buone fragole a tutti.
Mauro Masia

Inizio


G

Gelo di Melone
Ingredienti:
Un anguria da circa 7 kg
90g di amido per dolci per ogni litro di succo di anguria
150g di zucchero per ogni litro di succo
200g di cioccolato fondente
1 bustina di vaniglia
gelsomini
100g di zuccata (zucchina verde candita).
Tempo: Lungo Esecuzione: Media

Io ho una ricetta, che non è proprio una marmellata, ma forse puó essere riadattata.... Comunque è molto buona così: si fa di solito per la festa di Santa Rosalia in Sicilia, dove sono nato. Da noi si chiama *Gelo di Mellone*:

Tagliate a fette l'anguria, togliete la buccia e i semi e passate la polpa rossa nel passaverdure. Misurate i litri di succo per regolarvi di conseguenza per le dosi di zucchero e amido. Se l'anguria è molto dolce e aromatica potete diminuire lo zucchero, se è insipida, viceversa, potrete aumentarlo. Sciogliete a freddo in un tegame l'amido e lo zucchero nel succo d'anguria, passate sul fuoco a fiamma molto bassa e lasciate addensare rimescolando sempre. Appena il gelo farà le prime bolle, toglietelo dal fuoco, aggiungete la vaniglia e versatelo in una zuppiera un pó fonda o nell'apposite formine bagnate, dove avrete gia sistemato parte del cioccolato e, se vi piace (a me no), la zuccata a pezzettini. La rimanente parte la verserete sul gelo. L'idea è di simulare i
semi con la cioccolata. Lasciate in frigo preferibilmente per un giorno intero e sformate. Guarnitelo con il gelsomino.

Se qualcuno di voi preparerà il gelo in stagione giusta, mi faccia sapere......:-)

Ignazio Billera

Inizio


I

Insalata di Arance al Whisky
Ingredienti:
arance
zucchero (raffinato egrezzo)
whisky
panna liquida
cannella

Tempo: Breve Esecuzione: Facile

Pelare al vivo grosse arance succose (calcolare 1, 1-1/2 a persona).
Tagliare a fettine nel senso della larghezza eliminando la prima e l'ultima fetta ed il filamento centrale. Condire generosamente, pochi minuti prima di servire, con zucchero (2 cucchiai di zucchero bianco, 1 di zucchero non raffinato), whisky, panna liquida, cannella.
Servire molto freddo!

Fatemi sapere se vi è piaciuto!!

Massimo Truscelli

Inizio


M

Macedonia di Frutta:
1 Versione
Ingredienti:
6 mezze pesche sciroppate
6 prugne secche
4 cucchiaiate di ciliege sciroppate
3 pere mature non troppo grosse
una cucchiaiata di pinoli
una cucchiaiata di mandorle pelate
1 vasetto di yogurt
100 gr. di zucchero
4 tuorli d'uovo
un bicchierino di vodka
1 arancia
fogliette di menta

Tempo: Medio Esecuzione: Facile

Tenete le prugne a bagno finché ritornino gonfie e snocciolatele, sbucciate e pulite le pere. In una terrina mettete la polpa delle pesche, delle pere, delle prugne tagliate a dadini; unitevi 2 cucchiaiate di ciliege, i pinoli, le mandorle tagliate a filetti, 50 gr di zucchero e il succo dell'arancia. Mescolate bene e poi mettete la terrina in frigorifero per un paio d'ore. Quasi al momento di servire sbattete i tuorli delle uova con lo zucchero rimasto e quando saranno ben montati unitevi lo yogurt e la vodka.Versate la crema ottenuta sopra la macedonia, guarnite con le ciliegine avanzate e col le fogliette di menta. Servite immediatamente.
Questa macedonia deve essere servita freddissima, ed è assai gustosa, sostituisce il dolce senza problemi.

Stefano D'Angelo

Inizio

Macedonia di Frutta:
2 Versione
Ingredienti:
frutta fresca
datteri secchi
uvetta
pinoli
noci
nocciole
gin o Bacardi.
limone
una o due scatole di ananas affettato SENZA ZUCCHERO, col succo
Angostura

A voi piacciono le macedonie?
A me sì, da morire, e normalmente ne faccio con dentro praticamente di tutto.
Dico "normalmente" perché adesso la Gatta ed io stiamo a dieta, e ho dovuto scartare la consueta aggiunta di datteri secchi, uvetta, pinoli, noci, nocciole nonché l'abbondante annaffiata di gin o di Bacardi.
Comunque anche così vengono bene, con la frutta di questa stagione sono coloratissime e saporite.

Si prende un pò di frutta varia di stagione. La frutta va SEMPRE e COMUNQUE lavata in acqua e bicarbonato, come tutta la verdura sia che si intenda consumarla cruda sia che la si debba cuocere.
Poi:

Il succo dell'ananas va versato nel recipiente insieme alla frutta fatta a pezzetti. Volendo (e potendo, sob...) si aggiungono:

Si aggiunge quindi il succo di un limone spremuto, insieme alla polpa frantumata (quella che di solito resta nello spremiagrumi e si butta via) ma ovviamente senza i semini.
Si mescola tutto, aggiungendo due gocce di Angostura (se piace, è molto aromatico ma molto amaro) che si trova anche ai supermercati, e (sempre potendo) un bicchierozzo di gin, o di Bacardi, o di vodka.
La macedonia così preparata va lasciata riposare qualche ora in frigorifero, in modo che i gusti abbiano il tempo di amalgamarsi. L'ideale è servirla in coppette che siano state inumidite e lasciate a congelarsi nel surgelatore.

Stefano Toria

Inizio


P

Pere al Vino Rosso
Ingredienti:
1 kg di pere
250g zucchero
cannella in stecca
chiodi di garofano
scorzette di arancio e limone
Vino rosso q.b.
Tempo: Medio Esecuzione: Facile

Lavate e asciugate le pere, senza sbucciarle, accorciatene il gambo e mettele in una pirofila.
Spolverizzatele di zucchero (250 g. ogni kg. di pere) e aggiungete un pezzetto di cannella ed un paio di chiodi di garofano, qualche scorzetta di arancio e limone.
Copritele di vino rosso e mettele su fuoco moderato finchè il vino non si è prosciugato.
Sono ottime calde o fredde.

Roberto Cannito

Inizio