I Dolci al Cucchiaio





Le Ricette dei Linker

  1. Aspic di Arance
  2. Aspic di Pesche
  3. Budino di Banane Fresche
  4. Budino di Castagne
  5. Budino di Riso al Cioccolato
  6. Charlotte al Cioccolato
  7. Crema al Mascarpone
  8. Crème Brulèe
  9. Crème Caramel (2 Versioni)
  10. Creme Caramel al MicroOnde
  11. Crema Dolce di Latte
  12. Crema Pasticcera(2 Versioni)
  13. Dolcetto Buono
  14. Gelato Fritto
  15. Latte alla Portoghese(3 Versioni)
  16. Mousse al Cioccolato
  17. Mousse al Cioccolato Bianco
  18. Panna Cotta
  19. Ricotta Stregata
  20. Riskrem (budino di riso)
  21. Te' in gelatina
  22. Tiramisu o Charlotte Negrita (3 Versioni)
  23. Zuccotto di Ricotta

Ultima Revisione:27/3/2000




[Homepage] [Guida alla consultazione] [Dosaggi] [Database] [Ringraziamenti] [Link]

[Indice delle Ricette per categorie] [Indice ricette in ordine alfabetico]



A

Aspic di Arance
Ingredienti per 4 persone:
2/3 arance
4 cucchiai di zucchero
5 fogli di colla di pesce
Tempo: Lungo Esecuzione: Media

valore calorico: 120 kcal/porzione

Portare ad ebollizione il succo delle arance allungato con acqua fino a fare 1/2 litro totale e con aggiunti i 4 cucchiai di zucchero. Mescolarvi la colla di pesce gia` ammorbidita in acqua fredda e poi lasciar raffreddare. Mettere nel freezer uno stampo e, quando e` gelato, versarvi un bicchiere del composto ancora fluido facendolo aderire alle pareti. Passare in frigo. Quando la gelatina si e` solidificata, distribuirvi fettine d'arancia poi aggiungere altra gelatina e passare in frigo e cosi` in avanti fino a completare lo stampo o a finire la gelatina.
Tenere in frigo per 4/5 ore.

Consiglio: andarci piano -> una porzione (un quarto del tutto) corrisponde da sola ad un decimo di tutte le calorie che normalmente vengono assunte in un intero giorno di dieta (1200/die).

KOALAall'arancia

Inizio


Aspic di Pesche
Ingredienti:
3 belle pesche sode
1/2 l vino rosso
1/8 l acqua
8 cucchiai zucchero
1 chiodo di garofano
1 pizzico di cannella (o un pezzetto di corteccia)
12-15 g gelatina in fogli
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Far bollire il vino, l'acqua, lo zucchero, il chiodo di garofano e la cannella.
Aggiungere le pesche sbucciate e tagliate a spicchi e far cuocere per 7-8 minuti (devono diventare tenere, ma non devono disfarsi). Scolare le pesche e metterle nello stampo (capacità 1 l). Intanto ammollare per 10 minuti i fogli di gelatina nell'acqua fredda, strizzarli ed aggiungerli al liquido filtrato, farli sciogliere a fuoco dolce e versare sulle pesche. Far raffreddare a temperatura ambiente, poi in frigo fino a quando la gelatina è ben rappresa. Per sformare, bagnare l'esterno dello stampo con un panno bagnato d'acqua calda, sformare l'aspic e rimetterlo in frigo per 15-20 minuti. La stessa ricetta dovrebbe andar bene per le pere, nel qual caso regolarsi con il tempo di cottura. Personalmente ho mangiato di peggio :-) Ciao e buon appetito

Raimondo Spada

Inizio


B

Budino di Banane Fresche
Ingredienti
2 tazze di latte scremato (condensato)
2 cucchiai maranta
3 cucchiai di miele
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (pura)
2 banane mature (macinate)
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Riscaldate 1 tazza e 1/2 di latte in una casseruola antiaderente finchè bolle.
Fate sciogliere la maranta e la 1/2 tazza di latte rimasta e aggiungeteli alla casseruola. Mescolate finchè si addensa.
Mettete al minimo il fornello e aggiungete il miele, la vaniglia, e una presa di sale marino. Girate ancora un poco, togliete il mescolone dal fuoco e aggiungete le banane, continuando a girare finchè il tutto è ben omogeneo.

Per ogni porzione:
107 calorie,
3g di proteine,
0g di grassi,
23g di carboidrati.

Io vi consiglio di aggiungere un poco di rum, e se vi ci piace anche 1 o 2 tazze di riso (ben cotto mi raccomando), così aumentate le fibre. Se volete renderlo piú buono potete aggiungere 1 o 2 tuorli insieme al miele, ma così avrete un pó piú grassi.

Bad Max

Inizio


Budino di Castagne
Ingredienti:
castagne 800g
latte 2 bicchieri
zucchero 100g
cioccolato fondente 50g
burro 50g
Tempo: Lungo Esecuzione: Facile

Per gli amanti dei gusti ruspanti di una volta...premessa: l'è faticoso, molto dipendente dai gusti personali, leggermente masochistico.

Lessare in acqua salata, con una foglia d'alloro, 800 g di castagne per circa 40-45 minuti. Pelarle bene, passarle al passaverdura (fori fini) ed eventualmente al setaccio. Mettere la purea di castagne in una casseruola, aggiungere 2 bei bicchierotti di latte e, diciamo, un 50 g di burro. Far addensare a fuoco moderato, aggiungere zucchero e cioccolato fondente grattugiato (diciamo 100 g di zucchero e 50 g di cioccolato ?) o cacao in polvere (per i piú pigri :-)), versare in ciotoline individuali e mettere in frigo. Alcune considerazioni: le dosi, come si evince (anvedi !) dal testo, variano a seconda dei gusti. La denominazione "budino di castagne" è forse leggermente impropria: si ottiene qualcosa di simile ad una crema *molto* densa. Il passare la purea al setaccio è una faticata supplementare, ma permette di eliminare i granuli che inevitabilmente passano dai fori del passaverdura: se il granuloso non dispiace, si puó evitare l'uso del setaccio. Perchè faticoso ? Allora non avete mai passato delle castagne lessate al passaverdura (fori piccoli) :-))
Perchè masochistico ? Perchè per sbucciare *bene* le castagne lessate l'unico sistema che conosco è sbucciarle *ben calde* :-)))) E non dite che non ve l'avevo detto :-) Bon appetit

Raimondo Spada

Inizio


Budino di Riso al Cioccolato
Ingredienti:
200g riso (io uso l'originario perchè mi piace che i chicchi non rimangano separati)
200g cioccolato fondente
3 cucchiai di zucchero
50g burro
mezzo limone
250g panna fresca
1l latte
1 bicchierino di liquore strega
Tempo: Lungo Esecuzione: Media

Versare il latte in una pentola con lo zucchero, portare ad ebollizione e lasciar cuocere finchè il latte non viene assorbito completamente (NB: nelle ultime fasi girare continuamente, come si trattasse di una polenta; il latte deve essere ben assorbito altrimenti quando sformi "crolla" tutto, cosa che mi è puntualmente successa al primo tentativo ;-))
Fuori dal fuoco unire il burro (meno una noce per imburrare lo stampo) la scorza di limone grattuggiata ed il liquore. Lasciare raffreddare ed unire delicatamente la panna montata (con un movimento dall'alto al basso).
Versare il composto in uno stampo da budino imburrato (lo stampo scannellato è piú decorativo!) e tenere 2h in frigo. Quindi sformare ( tenere lo stampo per qualche istante sull'acqua bollente) e cospargere col cioccolato fuso.
Qui la ricetta consiglia di far solidificare il cioccolato in frigo, ma a me piace di piú il contrasto cioccolato caldo-budino freddo
Gnam :-)

EmmeTi

Inizio


C

Charlotte al Cioccolato
Ingredienti per 6/8 persone:
24 savoiardi
225 gr. cioccolato a pezzetti
1 tazzina di caffè
225 gr. di burro
75 gr. di zucchero
40 gr. di zucchero vanigliato
3 uova
100 gr. di mandorle tritate
250 gr. di panna montata (1 scatolina piccola della centrale del latte)
stampo da soufflè da 18 cm. di diametro
Tempo: Lungo Esecuzione: Media

Mettere in un pentolino caffè e cioccolato a fuoco bassissimo e fare sciogliere fino ad ottenere un composto morbido.

In una terrina mettere burro, zucchero, vaniglia e sbattere con una frusta fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete i tuorli uno alla volta, il cioccolato fuso e le mandorle avendo cura di mescolare continuamente. Unite, poi, gli albumi montati a neve e la panna montata mescolando delicatamente dall'alto al basso.

Foderate con carta oleata uno stampo da charlotte da 1 litro, disponete i savoiardi lungo le pareti e versate, quindi, la mousse così preparata.

Mettere lo stampo o in frigo (per 1 giorno completo) o in freezer (per 5 ore) e decorate, con panna montata e scaglie di mandorle, prima di servirlo.

Pieralfonso Longo

Inizio


Crema al Mascarpone
Ingredienti (per una persona):
un uovo
sei cucchiaini di zucchero
un etto di mascarpone
50 grammi di cioccolato fondente
due o tre biscotti
caffè q.b.
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Togliere il mascarpone dal frigorifero (deve raggiungere la temperatura ambiente), bagnare i biscotti nel caffè e disporli in una coppa 'foderandonè le pareti. Montare il tuorlo con i sei cucchiaini di zucchero fino a quando non sarà diventato chiaro e spumoso. Montare gli albumi a neve molto solida. Incorporare gli albumi ai tuorli e mescolare ottenendo una spuma molto densa ed omogenea. Aggiungere il mascarpone sempre mescolando. Dividere in due parti la crema ottenuta: una metà andrà usata così com' è,all' altra andrà aggiunto il cioccolato fuso a bagnomaria.
Riempite le coppe con le due creme tenendole separate e guarnite con una cialda. Le coppe vanno subito riposte in frigorifero nel piano piú basso per un' ora circa e poi portate al piano piú alto (subito sotto il congelatore) per il mantenimento che non deve superare un giorno. Toglierle dal frigorifero circa dieci quindici minuti prima di servirle
buon appetito

Enrico Corsetti

Inizio


Crème Brulèe
Ingredienti per 6 persone :
1 litro di crema di latte densa
240 gr di zucchero
1 bastoncino di vaniglia
10 rossi d'uovo
Per la caramellatura
60 gr di zucchero ( possibilmente bruno )
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Lavorare i rossi d'uovo con lo zucchero in modo da farlo sciogliere completamente. L'uovo deve diventare chiarissimo .Mettere il bastoncino di vaniglia nella crema e portarla ad ebollizione , poi (non troppo calda ) versarla piano nella mistura di uova e zucchero, mescolando accuratamente. Mettere la crema ottenuta in una pirofila larga e bassa e cuocere in forno moderato a bagnomaria (cioè mettere la pirofila in una piú grande con dell'acqua dentro stando attenti che non ce ne sia troppa di acqua perchè non schizzi fuori ed entri nella crema ! ) finchè la crema si rassoda. Togliere dal forno e fare raffreddare poi mettere in frigo.A questo punto, normalmente io me la mangio , comunque se voi avete piú pazienza, continuate ...Mezz'ora prima di mandarla in tavola cospargere la crema di zucchero bruno e poi passarla sotto la griglia per caramellarlo. Io comunque consiglio di fondere lo zucchero e di metterlo fuso sulla creme bruleè, che è molto piú facile ! Ciao e buona abbuffata

Christine Vaselli

Inizio


Crème Caramel:
1 versione
Ingredienti
1 l latte
200 g zucchero
10 uova
1/2 stecca vaniglia.
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Far bollire il latte, sciogliervi lo zucchero, aggiungere la vaniglia e lasciare in infusione per 20 minuti. In una terrina sbattere bene 4 uova intere e 6 tuorli, aggiungervi il latte aromatizzato e mescolare bene con una frusta; setacciare al setaccio fine, far riposare la crema qualche minuto, eventualmente schiumarla. Caramellare bene l'interno di uno stampo da budino,
versarvi la crema, cuocere a bagnomaria.
La ricetta della creme caramel è P.S.: notare la finezza del grande chef: mica indica il tempo di cottura :-)

Raimondo Spada

Inizio

Creme Caramel:
2 Versione
Ingredienti
1 litro di latte
6 uova intere
6 cucchiai di zucchero
altri 6 cucchiai di zucchero
1 buccia di limone grattugiata fina
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Soli a casa che si fa? si cucina...Ho fatto il creme caramel: è ancora nel forno e non so come è venuto, peró ecco la ricetta...rischiate qualcosa pure voi...
Sbattete insieme le uova, lo zucchero, il grattino di limone e aggiungete il latte appena intiepidito. Prendete la "budiniera" per intenderci la forma coi bordi alti e il buco in mezzo e metteteci i 6 cucchiai di zucchero avanzati. Passandola sulla fiamma si fa il caramello, sopra cui si versa ció che si è vigorosamente sbattuto un attimo prima.
Ora prendete una teglia normale e riempitela d'acqua per metà. Dentro appoggiatevi la "budiniera".
Avete acceso il forno? Probabilmente no, perchè ho dimenticato di dirvelo... Fatelo: calore medio. Infilateci la teglia con il budino a bagnomaria e aspettate una mezz'ora.
Armatevi poi di un fiero stecchino e immergetelo senza pietà...se torna fuori asciutto la creme caramel è pronta.
ciao

serena (wife)

Inizio


Crème Caramèl al MicroOnde
Ingredienti per 6 persone::
1 litro di latte
6 uova
250 gr. di zucchero
una bustina di vaniglia in polvere
un pezzetto di buccia di limone.
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Avete mai provato a fare il creme caramel con il forno a microonde ?

In un recipiente che possa andare in forno a microonde e sul fuoco ( una pirofila è l'ideale ) fate caramellare sul fuoco 50 gr. di zucchero che, comunque, non dovrà diventare troppo bruciato. Occorre quindi far depositare lo strato di caramello sul fondo e sui lati del recipiente, per almeno tre-quattro cm. di altezza, inclinandolo opportunamente e facendolo progressivamente addensare. Toglierlo quindi dal fuoco e lasciarlo raffreddare lentamente.
A parte, in un altro recipiente, rompere le uova e farle ben montare unite ai loro albumi, anche con il mixer. In un terzo recipiente riscaldate per qualche minuto il latte con la vaniglia, la buccia di limone e lo zucchero restante, mescolando per fare ben sciogliere lo zucchero. Unirlo con cautela all'uovo, facendo ben amalgamare il tutto.
Se si sarà formata della schiuma in superficie, occorre toglierla, altrimenti l creme caramel non verrà ben compatto. Fatto questo, intanto la pirofila con il caramello si sarà raffreddata a sufficienza. Versatevi il composto ottenuto, togliete la buccia di limone e mettete il recipiente nel forno a microonde senza coprirlo. Far cuocere per 7 minuti a potenza piena ed altri 14 minuti a
metà potenza.
Fate raffreddare il tutto lentamente e, una volta freddo, in frigo per almeno 12 ore.
Per passare al meglio, occorre rivoltare il tutto su un piatto con i bordi alti, armarsi di cucchiaio e, a questo punto, il gioco è fatto.
Attendo le vostre impressioni e commenti.

Giuseppe Bascietto

Inizio


Crema Dolce di Latte
Ingredienti:
500 gr di latte scremato
2 cucchiai di farina
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino e mezzo di amido di mais.
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Mettete in un colino (o passino) tipo quello per il thè, lo zucchero e la farina piú l'amido di mais.
Appoggiatelo su un pentolino, versate lentamente il latte e aiutandovi con un cucchiaio mescolate in modo da non creare grumi direttamente nel colino..
Togliete il colino e mescolate il tutto nella pentola accertandovi che non vi siano grumi.
Mettete sul fuoco e cuocete lentamente mescolando sempre nella stessa direzione a spirale per non far attaccare il composto alla pentola.
Non appena il composto avrà raggiunto lo stato cremoso (lo sentite sotto il cucchiaio) lasciate cuocere ancora per 2 minuti e poi spegnete.
Continuando a mescolare versatelo nelle coppette da macedonia, se vi piace appoggiateci sopra della frutta (fragole, rondelle di banana ecc..) e mettete in frigo.
Già dopo mezz'ora potrete gustare la crema.
Per i piú golosi:
prima di cuocere potrete aggiungere una spruzzata di cognac!
Questa crema è ottima per una merenda leggera, gustosa, estiva...e molto fresca!
HIC!

-LaGatta- (Silvia Jencinella)

Inizio


Crema Pasticcera
Ingredienti per 1/2 litro di crema:
3 dl. di latte
4 tuorli d'uovo
2 cucchiai di farina
4 cucchiai di zucchero
1 pezzetto di vaniglia
1 puntina di sale
limone
cannella
liquore
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Bollire il latte e tenervi la vaniglia in infusione per mezz'ora.
A parte, battere a lungo i tuorli d'uovo con lo zucchero. Incorporatevi la farina, il sale e mettere sul fuoco aggiungendo il latte poco alla volta, battendo continuamente con la frusta fino ad ispessimento. Fare bollire qualche secondo.
- la pentola deve avere un fondo spesso almeno cm.2.0 e della capacità di circa 1 litro.
- il latte parzialmente scremato ed a lunga conservazione.

Pieralfonso Longo

Inizio


Crema Pasticcera alla Ada Boni
Ingredienti per 1/2 litro di crema:
500ml di latte
3 tuorli d'uovo
3 cucchiai di farina
3 cucchiai di zucchero
limone
cannella
liquore
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Per la crema pasticcera mia nonna aveva la "regola del 3": 3 cucchiai di farina, 3 di zucchero, 3 tuorli d'uovo e tre scorzette di limone. Piú mezzo litro di latte. Mentre bolle il latte si mischia tutto insieme, tranne le scorzette. Poi si aggiunge il latte piano piano sull'impasto, mescolando per non fare grumi.
Giú le scorzette e 3 minuti sul fuoco sempre mescolando. La leggenda vorrebbe che si debbano aspettare 3 ore prima di mangiarla, ma credo che quest'ultima regola dipendesse dall'ora della merenda...Infatti la nonna preparava la crema subito dopo pranzo. Mi raccomando il cucchiaio di legno...

Serena Iannicelli

Inizio


D

Dolcetto Buono
Ingredienti:
Per la Cioccolata
200g di cioccolata fondente (io uso la Lindt)
200g di zucchero;
mezzo litro di latte fresco ed intero
una noce di burro
40g di polvere di cacao amaro
Per la Crema di mascarpone
600g mascarpone (anche di piú)
4 rossi d'uovo
200g di zucchero
500cc di panna da montare
Tempo: Lungo Esecuzione: Facile

Non credo di avere un idea di quanto tempo necessiti di preparazione, considerate che prima dovrete fare la cioccolata, poi la crema, e poi (fatto il caffè) comporre il tutto.

Prima fate disciogliere il cioccolato nel latte, poi aggiungete il cacao in polvere indi lo zucchero e tutto il resto, rimestate finche il tutto sia ben liscio e mettete a ghiacciare.
Potete utilizzare il vassoio che preferite, proprio per questo non vi dico esattamente il dosaggio dei biscotti con cui fare gli strati, io utilizzo quasi due pacchi di Marie della OroSaiwa (quelli classici).
La cosa piú semplice del mondo, basta mescolare bene il mascarpone con le uova, aggiungere lo zucchero e rimestare finchè non diventi tutto cremoso e liscio.
A questo punto preparate un bel pó di caffe (proprio tanto, io ne uso almeno tre macchinette medie, ma non sono un esperto in fatto di moka, per cui regolatevi un pó voi).
Al caffe mescolate del rhum (io non abbonderei, ma qui dipende dai gusti), e con questo composto imbevete i biscotti che formeranno il primo suolo del dolce, sopra il suolo di biscotti versate una dose di cioccolato e una di crema (è ovvio che a seconda del vassoio dovrete regolarvi diversamente, io uso un vassoio con una base grande come due modem smartlink 1-2-3 e mi vengono 4 suoli). Quando avrete terminato di disporre l'ultimo suolo di biscotti vi distenderete sopra solo la cioccolata che vi sarete fatti avanzare; il dolce deve essere completato con un bel mezzochilo di panna montata, ma siccome è raccomandabile che prima di essere servito abbia soggiornato in frigo per almeno 6 ( SEI ) ore io la panna ce la metterei al momento di andare in tavola, voi fate come preferite.

~Bad_Max~ (Speranzoso di avervi fornito un valido mezzo per acquistare qualche chiletto :)

Inizio


G

Gelato Fritto
Ingredienti:
gelato
pan grattato o biscotto triturato
pastella???
zucchero al velo vanigliato
olio per friggere
Tempo: Medio Esecuzione: Difficile
Il gelato fritto si ottiene avvolgendo un buon cucchiaio di gelato ben fermo prima nel pane grattato o nel biscotto triturato, poi nella pasta a friggere, quindi aiutandosi con un cucchiaio si gettano queste strane frittelle una per volta dentro una padella d'olio bollente.
Levarle immediatamente, scolarle e servirle spolverizzate con zucchero al velo vanigliato.
Questa operazione puó riuscire pericolosa (!!!!! ndr), perchè basta che la frittella perda un pó del suo contenuto nel liquido bollente per provocare una esplosione (ari!!!!!! ndr) ed essere causa di scottature a chi attende a detto lavoro.
Il pericolo è peró ovviato allorchè si agisce con sveltezza e ci soccorre una sicura pratica del modo di friggere.

Steve"Cucinanda" Scattini

Inizio


L

Latte alla Portoghese
1 Versione
Ingredienti per 4 persone :
1/2 l latte
3 uova
100 g zucchero
aroma (vaniglia o acqua di fiori d'arancio)
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Far bollire il latte zuccherato e aromatizzato. Sbattere bene le uova in una terrina, versarvi sopra il latte e mescolare bene. Caramellare l'interno di uno stampo, versarvi il composto di latte e uova, cuocere per 35 minuti (circa, direi) in forno, a fuoco moderatissimo; lasciar raffreddare e sformare al momento di servire.

Raimondo Spada

Latte alla Portoghese
2 Versione
Ingredienti per 8 persone :
Latte, 1 litro
Zucchero, g100 + 2-3 cucchiai
Rossi d'uovo, n. 8 e 2 chiare

Andando a pescare nel mio database ho trovato la seguente ricetta. Mai provata e presa da qualche parte sulla rete. Magari la ricetta è perfetta o magari no. Se ci provi fammi sapere come viene!
Mettete al fuoco il latte con 100g del detto zucchero e fatelo bollire per un'ora intera, poi ritiratelo dal fuoco perchè si raffreddi. Sciogliete sul fuoco nello stampo da budino due o tre cucchiai zucchero fino a quando sarà ben liquefatto e biondo liscio tanto che ne ricopra il fondo come di un velo; mettetelo da parte e frullate in un pentolino le uova, poi mescolatele insieme al latte raffreddato. Assaggiatelo se è dolce a sufficienza, passatelo da un colino non tanto fitto e versatelo nello stampo già preparato. Cuocetelo a bagno maria sul fornello o in forno, sempre però con lo stampo immerso in una pentola con due dita di acqua e lo stampo isolato anche con un foglio di carta da forno dal fondo e quando la superficie del dolce comincia a colorarsi (circa 40/45 minuti a 200 ) accertarsi della cottura, immergendo uno stuzzicadente. Lasciatelo raffreddare bene e prima di versarlo nel piatto distaccatelo giro giro dallo stampo con un coltello sottile. In estate, prima di sformarlo, potete metterlo in frigo per una notte. Questa dose potrà bastare per dieci persone. Ti preciso che questo dolce può anche essere cotto nella pentola a pressione con l'accortezza di coprire lo stampo del budino che avrai immerso in due dita di acqua con l'apposito coperchio, o in mancanza, con carta di alluminio. Chiudere il coperchio della pentola a pressione, metterlo sul fuoco e dal fischio abbassare la fiamma e attendere 20/25 minuti. Risultato perfetto e anche più morbido.
Bye!

EmmeTi

Finalmente ho trovato il tempo per farlo e devo dire che il risultato, per quanto riguarda la cottura, è stato eccellente. Per quanto riguarda il gusto sapeva troppo di uova, era troppo pesante; però mica si può avere tutto!!! La prossima volta mi riuscirà bene il gusto e male la cottura o il caramello ... alla quindicesima volta forse troverò un equilibrio.
Francesca
In effetti nella ricetta di Raimondo ci sono parecchie uova di meno, quindi pare probabile che ti verrà perfetta.
Tra l'altro sono andata a controllare l'Artusi, secondo i consigli di Emilio. Ho scoperto che la ricetta che ho messo in linea io, (che l'avevo presa dalla rete) viene proprio dall'Artusi. Le dosi sono identiche.
Tra l'altro dice:
"Odore di vainiglia, o di coriandoli, o di caffè, che sono quelli che più si addicono. Se preferite quest'ultimo, macinate diversi chicchi di caffè tostato; se ag- gradite l'odore dè coriandoli, che è grato quanto quello di vainiglia, soppestatene un pizzico e, tanto l'uno che gli altri, metteteli a bollire nel latte che poi passerete. Se il latte non è di molta sostanza, fatelo bollire anche un'ora e un quarto. Non dimenticate mai il velo di zucchero fuso in fondo allo stampo."
L'idea del coriandolo al posto della vaniglia la provo di sicuro: la vaniglia non mi è mai piaciuta un gran che!
Ciao
EmmeTi

Latte alla Portoghese anche noto come "Crema in forma caramellata"
3 Versione
Ingredienti:
2 uova intere
4 tuorli
0.5 l di latte intero
100 gr zucchero
una bustina di vaniglia
Scusate il ritardo nella risposta, ma sono stato un pò impegnato ultimamen- te...
Veniamo al latte alla portoghese: non dovrebbe assolutamente venire "uovoso", forse devi migliorare qualcosa!
Comunque, tanto per aumentare la confusione, aggiungo la mia ricetta, ampiamente collaudata:
Fai bollire il latte.Mescola il latte con zucchero e vaniglia fuori dal fuoco e fai freddare bene. Sbatti in una terrina uova e tuorli (almeno 10 minuti!). Aggiungi il latte poco per volta Filtra il tutto nello stampo (caramellato bene). Togli la schiuma dalla superficie Cuoci in forno caldo a bagnomaria per 1.5 ore.
Attenzione, durante la cottura a bagnomaria l'acqua del contenitore più grande non deve mai bollire, tienila d'occhio e se necessario aggiungi un bicchiere d'acqua fredda ogni tanto.

Antonio

Inizio


M

Mousse al Cioccolato
Ingredienti:
cioccolato fondente 200g
panna da montare 1 confezione
3 albumi
Tempo: Lungo Esecuzione: Facile

Fate fondere a bagnomaria una tavoletta di cioccolato fondente (si ipotizza 200gr.). Intanto montate una confezione di panna per dolci. Mettete la panna montata in frigorifero e montate 3 bianchi d'uovo. Mettete i bianchi in frigo e montate 2 rossi d'uovo con 4 cucchiai di zucchero.
Amalgamate il tutto delicatamente.

Paola Barbon

Inizio


Mousse al Cioccolato Bianco
Ingredienti:
250 g. di cioccolato bianco
4 uova
250 g. di panna liquida per dolci
30 g. di burro.
Tempo: Medio Esecuzione: Facile

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Montate separatamente gli albumi e la panna. Lavorare i tuorli fino a farli diventare cremosi. A freddo mescolare il burro fuso. Unirvi i tuorli montati, la panna montata ed infine gli albumi montati a neve ben ferma, con cautela ed usando una spatola. Riempire delle coppette e tenere in frigo fino al momento di servire. Decorare con cacao in polvere.
(Io personalmente unirei al composto qualche goccia di maraschino... )

Paola Barbon

Inizio


P

Panna Cotta
Ingredienti per 8 persone :
1 litro di panna liquida (possibilmente fresca)
230 grammi di zucchero semolato
3 fogli di colla di pesce
1 cucchiaio di farina di grano 00
1 bicchiere di latte intero
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Scaldate leggermente il latte e scioglietevi la colla di pesce e la farina, senza far prendere bollore.
A parte fate bollire brevemente la panna liquida con 200 grammi di zucchero, poi unitela al latte precedentemente scaldato. Miscelate delicatamente.
Caramellate 30 grammi di zucchero e versate il caramello sul fondo di stampini monodose da budino. Riempiteli con il composto di panna e tenete in frigorifero per due ore prima di sformare e servire.

Questa è la ricetta del Circolo Arcigola Boccondivino di Bra pubblicata sul volume Ricette delle Osterie di Langa edito da Slow Food Editore.

è la migliore che abbia mai provato ... mi viene l'acquolina in bocca solo a pensarci, slurp !

Un consiglio personale : non servite mai la panna cotta con salse dal sapore troppo deciso (ad esempio cioccolato fuso), ne coprireste il delicato sapore.
Salse di frutta in particolare di castagne sono, a mio avviso da preferire.
Naturalmente è molto buona anche 'naturalè.

Alfredo Folla

Inizio


R

Ricotta Stregata
Ingredienti:
Ricotta vaccina 100% (niente pecora!)
zucchero
Martini Bianco
Panna da cucina
Cioccolato fondente.
Tempo: Lungo Esecuzione: Facile

Non ci sono dosi perche` e` tutto a gusto personale.
La ricotta deve essere freschissima. Prelevato il quantitativo desiderato, lo si allunga con un po` di panna mescolando in continuazione i modo da rendere la ricotta il piu` omogenea possibile.
Si puo` anche montare il tutto con la frusta o utilizzare i vari robot da cucina.
Si aggiunge poco alla volta un bicchierino scarso di Martini. Se si esagera salta fuori il brodo.... Sempre mescolando, si zucchera a piacere.
In ultimo si aggiungono dei pezzettini di cioccolata che avete tritato con la terza mano, mentre tenevate fermo il tegame e mescolavate.
Semplice, no?
Va servita fredda in modo che la panna leghi un po`. Puo` sostituire un gelato.
Buon appetito.

Panoramix

Inizio


Riskrem (budino di riso)
Ingredienti per 8 persone:
3/4 di litro di latte
100 gr. di riso tipo Vialone o altro riso grosso
zucchero vanigliato
30 gr. di colla di pesce (per la gelatina)
100 gr. di mandorle
70 gr. di zucchero
60 gr. di burro
1/4 di litro di panna
Tempo: Medio Esecuzione: Media

Tempo di preparazione: 15 minuti circa
Tempo di cottura: 25 minuti circa

Portare il latte a ebollizione, unire il riso e far cuocere con lo zucchero vanigliato, finchè il riso
non è ben gonfio e cotto. Togliere dal fuoco, unire la colla di pesce, preventivamente sciolta in acqua calda (se è quella in polvere), poi le mandorle tritate finemente, lo zucchero e il burro, rimettere al fuoco per una decina di minuti, infine lasciar raffreddare.
Montare la panna e incorporarla al composto, versare in una forma per budino sufficientemente grande e far rapprendere. Sformare e guarnire con frutta sciroppata o salsa di frutta.
Alla prossima tappa.

#~FANCY-SAN~#

Inizio


T

Te' in gelatina (piu' leggera di questa... :-)
Per 4 persone:
1 l di te' leggero (magari fatto con te' verde)
80 g di dolcificante dietetico :-(
30 g di colla di pesce in fogli
3 cucchiai di succo di limone
qualche pistacchio
qualche fogliolina di menta
qualche cialda
Tempo: Medio Esecuzione: Facile

Far ammorbidire in acqua fredda i fogli di colla di pesce, strizzarli, unirli al te' bollente assieme al dolcificante ed al succo di limone. Mescolare bene il tutto fino a sciogliere bene la colla di pesce, versare il composto in cop- pette individuali, guarnire con qualche pistacchio e mettere in frigo a solidi- ficare. Guarnire con le foglioline di menta e qualche cialda. Ovviamente non l'ho *mai* provata. Quindi *auguri* (in ogni senso ! :-)) P.S. se posso permettermi una considerazione assolutamente personale, che la dieta non diventi una fissazione :-) Come diceva Groucho Marx "Sono convinto che con questa dieta vivro' piu' a lungo, ma non sono convinto di voler vivere piu' a lungo con questa dieta !"

Raimondo Spada

Inizio


Tiramisu o Charlotte Negrita:
1 Versione
Ingredienti:
400 gr. di biscotti savoiardi o pan di spagna a fettine sottili
5 tuorli d'uovo
10 cucchiai di zucchero
400 gr. di mascarpone
1 tazzina di caffè ristretto
4 cucchiai di rum scuro
3 albumi d'uovo montati a neve
Per inzuppare i savoiardi:
1 bicchierino di rum scuro
3 cucchiai di zucchero
latte quanto basta
Tempo: Medio Esecuzione: Facile

Inzuppare i biscotti (o il pan di spagna) col latte, rum e zucchero sciolti insieme.
Con una parte dei biscotti foderare internamente uno stampo da plum cake. Lavorare a lungo i rossi d'uovo insieme allo zucchero, poi aggiungervi il mascarpone a cucchiaini, poi il caffè, il rum ed infine gli albumi di uova montati a neve.
Riempire lo stampo con strati di questa crema alternandoli a strati di biscotti inzuppati e terminando con i biscotti
Mettere lo stampo in freezer per almeno 4 ore.

Pieralfonso Longo

Inizio

Tiramisu o Charlotte Negrita:
2 Versione
Ingredienti per 1:
biscotti savoiardi
1 uovo
2 cucchiai di zucchero
2 cucchii di di mascarpone
1 tazzina di caffè ristretto
1 cucchiaio di liquore

Prendere un uovo (intero) e due cucchiai colmi di zucchero, montarli nello sbattitore (o a mano con la frusta) come si fa per fare lo zabaione
Aggiungere un paio di cucchiai di mascarpone (e qui sta un pó il problema: deve venire una crema densa ma non troppo) e sbattere ancora per amalgamare bene.
La crema non deve essere liquida, diciamo che deve essere un pó piú densa del miele.
Prendere i biscotti savoiardi (io uso quelli in scatola a forma di "sigaro"); un bicchiere di caffè (già zuccherato) allungato con acqua e con un cucchiaio di liquore disporre i savoiardi a strati in una teglia di acciaio bagnandoli abbondantemente col caffè e coprendo ciascuno strato con la crema preparata prima. Spolverare di cacao dolce l'ultimo strato
Mettere il tutto in frigo (piú ci stà piú buono diventa!)
<S.E.S.A.M.O.>

Inizio

Tiramisu o Charlotte Negrita:
3 versione
Ingredienti:
500 gr. di mascarpone
5 cucchiai di zucchero
5 uova
1/2 tazzina da caffe di liquore dolce (io di solito uso il Brandy)
Savoiardi, caffè e cacao.

Sbatto con la frusta elettrica i 5 tuorli con lo zucchero aggiungo il mascarpone fresco e il liquore.
Monto a neve ferma due albumi che aggiungo poi al composto precedente.
Immergo i savoiardi nel caffè e li depongo in una terrina ricoprendo tutto il fondo, quindi metto parte della crema al mascarpone.
Quindi continuo così fino ad esaurimento della crema. (praticamente uno strato di savoiardi e uno di crema e così via)
Metto in frigo e prima di servire spolvero con il cacao.

Tiziana & Iceberg

Variante

Se al posto dei savoiardi metti i pavesini e fai un solo strato di biscotti (ovviamente multiplo) e ricopri il tutto con un solo strato di mascarpone molto abbondante ti viene una mazzata al fegato.
Peró come mazzata è favolosa...:-))

Inizio


Z

Zuccotto di Ricotta
Ingredienti:
200 g di savoiardi
Rhum
600 g di ricotta
6 cucchiai di zucchero
2,5 dl. di panna montata
300 g di frutta fresca o sciroppata
200 g di canditi (uva passa o pinoli)
Usare uno stampo da zuccotto di circa cm. 20.
Tempo: Lungo Esecuzione: Facile

Mescolare la ricotta con lo zucchero , unirvi la frutta (se sciroppata ben sgocciolata) a pezzetti e i canditi. In un piatto fondo versare 1 bicchierino di rhum e 1 di acqua. bagnarvi velocemente i savoiardi e dopo aver ricoperto lo stampo da zuccotto con carta argentata, disporli verticalmente lungo il bordo. Riempire con il composto e porre in frigo per 6/8 ore o nel freezer per 2 ore.

Al momento di servire, dopo averlo sformato sul piatto da portata, decorarlo con panna montata e frutta a piacere

Pieralfonso Longo.