MC-link va a canestro con Aquila Basket Trento, la squadra trentina neopromossa in serie A1

MC-link entra a far parte di C.A.S.T. Consorzio Aquila Sport Trentino diventando sponsor di Aquila Basket Trento. MC-link si unisce ad un già numeroso gruppo di importanti aziende trentine che dal 2013 partecipano a questo progetto che crea una connessione tra la volontà di sostenere e condividere la crescita sportiva territoriale e le esigenze di business dei soggetti economici coinvolti.

MC-link sarà sponsor di Aquila Basket Trento fino al 2016 e affiancherà la squadra alla sua prima stagione in serie A promuovendo iniziative pubblicitarie del proprio marchio. Questo accordo fornirà a MC-link un’opportunità di grande visibilità a livello nazionale legando il brand ad una società sportiva performante che partecipa al campionato di massimo livello e che riscuote un forte interesse di pubblico.

Aquila Basket nasce nel 1995 dall’unione di due società di basket locali con l’obiettivo di raggiungere campionati di livello superiore attraverso un forte radicamento sul territorio e il coinvolgimento dei tifosi e appassionati: nel 2014 è arrivata la storica promozione in serie A, dove potrà giocarsi con gli altri 15 club della Lega Basket il titolo nazionale per la stagione 2014/2015.

MC-link, società quotata in borsa dal 2013, opera da molti anni con successo industriale ed economico nel competitivo mercato delle telecomunicazioni fornendo servizi dati, telefonia, Internet e data center di eccellenza. Nasce nel 1986 come rivista telematica per poi evolvere verso le telecomunicazioni e servizi altamente specializzati alle imprese. La società ha sedi a Trento, Roma e Milano oltre ad uffici commerciali a Parma e Torino, da dove sono gestiti oltre 25.000 clienti.

Pompeo Viganò, Vice Presidente di MC-link e ora anche membro del board di C.A.S.T.: “MC-link e Aquila Basket condividono la tradizione trentina, l’aspirazione nazionale e la volontà di fare sempre meglio. Siamo entusiasti di sostenere questa squadra che come noi non si accontenta, ma cerca costantemente di spingersi oltre per i propri tifosi proprio come noi facciamo per i nostri clienti. Partecipare a questo progetto rappresenta per noi un’opportunità di sponsorizzazione che apprezziamo particolarmente proprio per il suo carattere innovativo. C’è un forte legame tra le imprese dell’area e un’importante realtà sportiva per poter crescere tutti insieme, è l’occasione per essere presenti sul territorio trentino in maniera attiva e creare una forte squadra allargata: team sportivo, tifosi e imprese“.

Per ulteriori informazioni:
Carl Byoir & Ass. – tel. 023314593
Andrea Barbieri – 3808811000
andrea.barbieri@carlbyoir.com

ico_pdf  Scarica il Comunicato Stampa

La certificazione ISO 27000 per i Data Center MC-link di Trento e Roma mette in sicurezza il Cloud

Roma, 04 giugno 2014 – Nell’ambito del processo di sviluppo di soluzioni e servizi di rete, VPN e data center rivolti alla clientela Enterprise, dopo un anno di lavori per garantire il rispetto degli standard per la sicurezza IT, MC-link – azienda di telecomunicazioni specializzata in servizi alle imprese – ha ottenuto per i data center di Trento e Roma la certificazione ISO 27000 che attesta la bontà del proprio Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni.

ISO/IEC 27000 è la famiglia di standard internazionali che delineano il Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni. Si tratta, ad oggi, di una delle certificazioni più importanti per le realtà aziendali, poiché le informazioni rappresentano un vero e proprio patrimonio, la gestione del quale diventa strategica per la tutela e lo sviluppo dell’impresa. Il Sistema di Gestione delle Informazioni protegge infatti la riservatezza, l’integrità e la disponibilità dei dati dell’azienda.

Il documento ISO/IEC 27001, dedicato alla Sicurezza dei Sistemi Informativi (SGSI) – arrivato alla versione 2013 e rilasciato a MC-link da Certi W, società multinazionale operante nel settore dell’ispezione e della certificazione, attesta il potenziamento dei data center e il rispetto degli standard di sicurezza.

L’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica (Clusit) nell’annuale rapporto sulla sicurezza ICT in Italia ha classificato ed analizzato 1.152 attacchi noti del 2013, suddivisi per tipologia di attaccanti e di vittime e per tipologia di tecniche d’attacco, raccolti mediante un’indagine che consente di analizzare le tendenze del mercato italiano dell’ICT Security, individuando le aree in cui si stanno orientando gli investimenti di aziende e Pubbliche Amministrazioni.

Diventa quindi evidente come la certificazione ISO 27000, che fa riferimento agli standard internazionali che delineano il Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni, permettono a MC-link di distinguersi dalla concorrenza per l’offerta di servizi di trattamento delle informazioni caratterizzati da un elevato livello di sicurezza. La certificazione attesta infatti la continuità di servizio, la sicurezza dei luoghi, la continuità di raffreddamento e di alimentazione elettrica anche a fronte di possibili eventi esterni, andando a delinearsi come servizio di Facility Management e consentendo contemporaneamente di raggiungere un vantaggio considerevole nell’offerta dei propri servizi Cloud.

Dopo dodici mesi di interventi di sviluppo tecnologico, MC-link migliora il servizio reso a clienti, fornitori e partner, poiché le informazioni rappresentano un vero e proprio patrimonio e la protezione di tale risorsa diventa una condizione irrinunciabile per la crescita e il successo delle proprie attività.

Per ulteriori informazioni:
Carl Byoir & Ass. – tel. 023314593
Andrea Barbieri – 3808811000
Francesca Ferruzza

ico_pdf  Scarica il Comunicato Stampa

Twice Research si attende per MC-link un costante miglioramento dei risultati economici e finanziari fino al 2015

 Cresce l’attesa per le decisioni di AGCOM su tariffe Telecom

8 Ottobre 2013

Esistono i presupposti per una netta crescita del valore delle azioni MC-link, società di telecomunicazioni che fornisce al mercato business servizi dati, telefonia, internet,  data center e quotata in Borsa al listino AIM dallo scorso 22 febbraio.

Da uno studio di Twice Research, società di analisi finanziaria indipendente, realizzato anche sulla base dei dati della Semestrale, emerge che il titolo è stato sottoscritto in collocamento in febbraio a 7,65 euro, le ultime quotazioni in ottobre erano di poco superiore ai 7 euro e lo Share Price atteso per il 2014 è di 9,2 euro (quindi una crescita di circa il 30% rispetto a ottobre 2013) e di 10,1 euro nel 2015 (+40% circa su ottobre 2013).

L’analisi di Twice si fonda sulla proiezione triennale di cash flow e terminal value usando la metodologia SGAP, Twice’s Sustainable Growth Adjusted P/E. L’attuale fair value è stato valutato in 8,45 euro per azione.

Con la Semestrale MC-link ha confermato gli obiettivi 2013: ricavi a 37,2 milioni di euro e Ebitda di 7 milioni. Ora le stime di Twice per gli anni successivi indicano un costante sviluppo del valore della produzione (39 milioni di euro nel 2014 e 41,4 nel 2015) che si riflette su Ebitda (7,7 milioni di euro nel 2014, 8,3 nel 2015). Questo scenario conduce all’attesa di una discesa del P/E (46,3 nel 2013,  36,8 nel 2014 e 26,1 nel 2014).

Proiezioni positive che sovrastano le ombre che si allungano sul mercato: presenza di forti concorrenti, incertezza sulle scelte future di chi regolamenta il mercato, il persistere di una congiuntura economica negativa.

MC-link è finora cresciuta in modo regolare e Twice individua alcuni punti forza che lo hanno reso possibile: focalizzazione su mercato business, clienti con accordi pluriennali, proprietà di infrastrutture di rete, relazioni consolidate con i clienti, competenze e know how nel mondo delle telecomunicazioni.

MC-link è inoltre in attesa di conoscere se AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) confermerà, sia pure parzialmente, la decisione di ridurre significativamente i prezzi che Telecom Italia deve applicare da Gennaio 2013 ai propri concorrenti per i servizi di accesso in unbundling e bitstream. La scelta di ridurre i prezzi praticati da Telecom generebbe un ulteriore beneficio al conto economico 2013 di MC-link.

Twice Research S.r.l.

Twice Research S.r.l. è una società di analisi finanziaria indipendente e corporate broking con focus sulle small&mid cap italiane. L’attività di ricerca azionaria, avviata nel 2007, è stata oggetto di potenziamento e rinnovamento nei primi mesi del 2013. Twice Research si pone al fianco della direzione finanziaria societaria e realizza studi e valutazioni periodiche – a fini interni e/o destinati alla circolazione verso il pubblico -, in lingua inglese, diffuse attraverso le principali piattaforme domestiche e mondiali (Borsa Italiana, Factset, AIFO, Bloomberg, etc.). Le caratteristiche del proprio team di ricerca e il network di relazioni dei propri partner hanno portato Twice Research ad avere un rapporto privilegiato con investitori privati, family office, business angels particolarmente attenti alle possibilità di investimento in small&mid cap.

Twice’s Sustainable Growth Adjusted P/E (SGAP) è il metodo di valutazione utilizzato da Twice Research per la valutazione del small & mid cap. La valutazione è condotta nell’ottica dell’investitore di minoranza il cui ritorno economico dipende dai dividendi pagati dalla società e dall’apprezzamento della quotazione del titolo. Il business plan triennale fornito dalla società è assunto come dato di partenza e un algoritmo apposito calcola il P/E sostenibile rispetto ai risultati attesi del piano. Tale multiplo viene applicato per il calcolo dell’equity value. Poiché il P/E sostenibile dipende dalla capacità dell’azienda di realizzare il piano, il fair value cambia negli anni mostrando quello che dovrebbe essere il trend triennale del titolo.

Scarica il Comunicato Stampa

A Le Albere la rete non conosce limiti

Attivate le prime utenze in fibra ottica a Le Albere.
Paolo Nuti, Presidente di MC-link, “Abbiamo coperto l’intera area di Trento e Rovereto con la nostra rete di telecomunicazioni di grande qualità e Le Albere rappresenta l’eccellenza: i clienti residenziali attivati nel comprensorio delle Albere sono in assoluto i primi in Trentino ad essere serviti completamente in fibra fino a casa.”

Trento, 05/08/2013 – La nuovissima area residenziale Le Albere a Trento è entrata in una fase di grande vitalità, anche per quanto riguarda le telecomunicazioni. I cittadini e le imprese che hanno deciso d’insediarsi nel complesso progettato da Renzo Piano sono infatti serviti da una rete di telecomunicazioni di nuova generazione (NGAN) in fibra ottica che costituisce  il primo esempio, in Trentino, di rete di accesso completamente FTTH (Fiber To the Home) sia per le utenze affari che residenziali.

La notorietà di Le Albere sta ora superando i confini locali grazie all’attenzione nata attorno al progetto ideato dall’archistar genovese e alla sua capacità di coniugare ambiente, risparmio energetico, sostenibilità in un contesto unico come quello della città di Trento. E ora dentro alle costruzioni corrono oltre 1.000 chilometri di fibre ottiche capaci di far viaggiare  una quantità elevatissima di dati e in grado di alimentare qualunque utenza, anche diversi super televisori 4K, il nuovo standard di altissima qualità che sarà disponibile sul mercato nel prossimo autunno e che porterà nelle case un livello di definizione video e audio senza precedenti. “Quello che conta sotto il profilo della “user experience” – ha dichiarato Paolo Nuti, Presidente di MC-link, -“non è tanto la velocità massima di un collegamento, quanto la quantità media di banda per ciascun utente e come l’Operatore gestisce la qualità dei  servizi voce. Nelle reti di nuova generazione completamente in fibra, la disponibilità di banda è molto superiore a quella delle reti di accesso in rame, ma per ottenere le migliori prestazioni è fondamentale la capacità progettuale  e operativa di chi le gestisce”.

Sin dall’unione con Alpikom avvenuta nel 2009, MC-link, società specializzata in telecomunicazioni con sede a Trento e da febbraio quotata al listino AIM della Borsa Italiana, ha effettuato considerevoli  investimenti nel territorio trentino e sviluppato una rete di telecomunicazioni di alte prestazioni. I primi collegamenti su rete di accesso in fibra ottica di nuova generazione attivati alle Albere rientrano in questa filosofia ed hanno potenzialità e flessibilità elevatissime.

In linea con i progetti e le strategie della Provincia Autonoma di Trento tesi a promuovere lo sviluppo delle reti di telecomunicazione di nuova generazione, oltre alla rete super veloce composta da fibra ottica FTTH “illuminata” con tecnologia sia Punto-Punto che GPON allestita alla Albere, MC-link ha svliuppato  a Trento e Rovereto città una rete proprietaria con possibilità di accesso alla fibra ottica e nella zona industriale di Rovereto, a valle di  un “Accordo di Programma” con Trentino Network, si accinge ad attivare i primi collegamenti su fibra ottica business di alto profilo. Tante tecnologie per mettere a disposizione dell’utente finale la soluzione più soddisfacente.

“A Le Albere” – sottolinea Nuti – “si vede la punta di un iceberg fatto di tecnologia, design e sostenibilità, forse quello che ancora non si vede, ossia la parte inferiore dell’iceberg, è come potrà cambiare la quantità e qualità dei servizi disponibili via fibra e di conseguenza il miglioramento di molti aspetti della vita privata, sociale e lavorativa. Diventerà più facile svolgere da casa lavori che richiedono un’ampia banda e tutti i componenti della famiglia potranno accedere simultaneamente con la stessa connessione, anche per puro divertimento, a qualunque servizio disponibile in rete. Noi abbiamo fatto la nostra parte e ora vedremo come il mercato sfrutterà questa nuova opportunità”.

A fianco delle aree residenziali e di quella del MuSe, stanno per insediarsi anche importanti realtà economiche come il gruppo assicurativo Itas che, grazie ai servizi di connettività ad alta sicurezza di MC-link e alle competenze di Dedagroup ICT Network nei servizi cloud, si appresta a trasferire i propri uffici a Le Albere senza soluzione di continuità nel processo lavorativo. La fibra ottica si rivelerà utile anche ai cittadini che, ad esempio, grazie alla SmartParking riusciranno a trovare più rapidamente un parcheggio per le proprie automobili, riducendo così il consumo di carburante e la produzione di CO2.

“I 116.000 metri quadrati di Le Albere – conclude Paolo Nuti – sono da considerarsi uno spazio dove non esistono limiti all’accesso digitale in rete. Qualunque idea, servizio, prodotto digitale qui può essere immaginato, utilizzato e condiviso. Un’opportunità per i giovani più fantasiosi e competenti che qui possono dar vita a un grande laboratorio di idee”.

Scarica il Comunicato Stampa

MC-link aumenta la presenza sul territorio con l’espansione della rete e nuovi servizi a Banda Ultra Larga

Le prossime città ad essere collegate in ULL da MC-link saranno Modena, Bologna, Genova, Padova, Torino, Venezia e Verona.
Cesare Veneziani, amministratore delegato MC-link: “Stiamo raggiungendo molti nuovi clienti con tecnologie innovative e continuiamo a crescere in modo sano”

Milano, 26 giugno 2013 – Il 2013 si sta rivelando per MC-link un anno particolarmente positivo e caratterizzato da forti innovazioni. Insieme al debutto in Borsa e al conseguimento, nel primo trimestre, degli obiettivi economici previsti dal piano strategico – che prevedono nel 2013 ricavi per 37 milioni di euro e 7 milioni di EBITDA – l’azienda sta raggiungendo con la propria rete nuove importanti aree territoriali e sviluppando ampie possibilità d’accesso e servizi per le imprese.

MC-link opera da molti anni con successo industriale ed economico nel competitivo mercato delle telecomunicazioni fornendo servizi dati, telefonia, Internet, data center di eccellenza e ora con l’approdo alle quotazioni del listino milanese si sono ampliate le possibilità di potenziamento delle infrastrutture.

L’evoluzione della capacità di trasmissione di MC-link, che ha già sedi a Trento, Roma e Milano, rappresenta un’ulteriore conferma delle previsioni di crescita. Sviluppo che in questi mesi sta portando MC-link ad estendere sia la rete proprietaria che sottoscrivere collaborazioni con altri operatori del settore ed implementare la propria rete integrata di servizi a Banda Ultra Larga.

Servizi a Banda Ultra Larga
La grande attenzione posta da MC-link ad una costante evoluzione delle proprie reti di telecomunicazioni ha portato importanti novità nel panorama dei servizi offerti dall’azienda. Da oltre due anni, MC-link rilega sedi di clienti con soluzioni in Fibra Ottica punto-punto con copertura nazionale. A questa offerta sta per affiancarsi quella di servizi integrati (voce, dati, comunicazioni multimediali) su rete NGN (Next Generation Network).

MC-link si appresta ad offrire servizi in Banda Ultra Larga a partire dalle aree in cui ha sviluppato direttamente infrastrutture NGAN in fibra o sono disponibili i servizi VULA (Virtual Unbundling Local Access) o Bitstream NGA, sia in tecnologia FTTCab e VDSL2 che in FTTH (Fiber To The Home).

Oltre allo sviluppo della rete, MC-link sta rafforzando la propria presenza sul territorio grazie all’apertura di due filiali, a Parma e Torino, che si affiancheranno alle sedi di Roma, Trento e Milano.

MC-link sta operando per il potenziamento della propria infrastruttura lungo tre linee di azione differenti ma complementari, proponendosi come protagonista d’avanguardia nelle telecomunicazioni, con soluzioni a banda larga di ultima generazione e di grande qualità.

Sviluppo della infrastruttura di rete
La costante crescita della rete proprietaria, intesa come incremento e consolidamento delle strutture di trasmissione, rappresenta la peculiarità che ha fatto di MC-link uno dei successi industriali ed economici nel competitivo mercato delle telecomunicazioni. Quest’opzione garantisce infatti margini industriali importanti, oltre alla possibilità di essere competitivi sotto il profilo della qualità dei servizi offerti sia in rame che in fibra ottica.

Le MAN (Metropolitan Area Network) proprietarie, basate interamente sull’innovativa tecnologia Carrier Ethernet (MEF), attualmente coprono Roma, Milano, Monza, Trento, Bolzano, Rovereto e Parma (in fase di completamento), hanno un’estensione di circa 600 km e collegano 106 PoP (Point of Presence), a cui vanno aggiunti altri 36 PoP e circa 200 km di drop in fibra punto-punto utilizzati per rilegare le sedi dei clienti.

MC-link ha avviato, inoltre, le procedure per estendere la propria presenza diretta anche a Modena, Bologna, Genova, Padova, Torino, Venezia e Verona con l’apertura di ulteriori PoP. In questo modo, oltre a raggiungere direttamente con la propria infrastruttura un bacino di oltre 2,5 milioni di potenziali utenze coperte dalle attuali reti proprietarie, MC-link pone le basi per una successiva infrastrutturazione più pervasiva in queste città.

La copertura garantita da MC-link per l’erogazione dei propri servizi è comunque nazionale, infatti tramite l’offerta Bitstream (xDSL, FTTCab, FTTHome) di Telecom Italia National Wholesale Services è in grado di coprire i territori non serviti direttamente da rete proprietaria.

Per Cesare Veneziani, amministratore delegato di MC-link, “Grazie anche all’ingresso in Borsa, proseguiamo lungo la strada di investimenti tesi ad essere più vicini ai nostri clienti con un’ampia gamma di servizi di qualità e al tempo stesso cresciamo in modo sano. Con investimenti in infrastrutture (reti proprietarie e data center) e con l’utilizzo di ogni tipo di nuova tecnologia stiamo ampliando sia la nostra presenza che la capacità di rispondere alle richieste del mercato anche di fascia alta, in tal senso la collaborazione con Dedagroup ICT Network, azionista di MC-link e System Integrator di rilevanza nazionale, si sta rivelando vincente grazie alla possibilità di proporre insieme un’offerta integrata di servizi ICT al mercato large account e corporate unica nel suo genere”.

Scarica il Comunicato Stampa

Rete NGN: parte la società che porterà la fibra al 60% delle abitazioni trentine

Nel capitale di Trentino NGN la Provincia Autonoma, Telecom Italia, MC-link e La Finanziaria Trentina. Saranno connesse 150 mila unità immobiliari. Previsto investimento di 165 milioni in dieci anni

Trento, 18 maggio 2012 – Trentino NGN, la società che porterà la fibra ottica nella provincia di Trento, è pienamente operativa.

L’assemblea della società ha sancito oggi l’ingresso nel capitale sociale, accanto alla Provincia Autonoma di Trento, di Telecom Italia, di MC-link e de La Finanziaria Trentina.

L’obiettivo è quello di connettere con la fibra ottica oltre 150 mila unità immobiliari, pari a circa il 60% di quelle dell’intera provincia. Saranno inoltre raggiunte con collegamenti ad alta velocità le Amministrazioni pubbliche locali, le aziende sanitarie, le Università e gli istituti di ricerca nonché le imprese.

L’investimento di Trentino NGN per realizzare il progetto è stimato in 165 milioni di euro nei prossimi 10 anni.

In questo primo periodo di attività, Trentino NGN è controllata dalla Provincia Autonoma di Trento con una quota maggioritaria, pari al 52,2%, grazie ad un conferimento di 50 milioni di euro in cash.

Telecom Italia detiene, invece, una quota del 41,1% del capitale tramite il conferimento di un diritto d’uso ventennale sugli spazi disponibili nelle proprie infrastrutture passive esistenti sull’intero territorio della Provincia Autonoma di Trento, per un valore di 39,4 milioni di euro.

MC-link e La Finanziaria Trentina conferiscono rispettivamente 1,5 milioni di euro (quota dell’1,6%) e 5 milioni di euro (quota del 5,2%).

E’ successivamente previsto che, al raggiungimento di determinati livelli di penetrazione dei servizi, ovvero tra tre anni, venga conferita la rete in rame, acquisendo così Telecom Italia la maggioranza del capitale nella società; ciò faciliterà la migrazione dal rame alla fibra. Telecom Italia ha inoltre negoziato con la Provincia il diritto di acquisire la quota di partecipazione da questa detenuta nella società, facoltà esercitabile dopo sei anni.

L’assemblea ha nominato Sergio Bettotti Presidente della società e Elio Salvadori Amministratore Delegato. Il consiglio risulta inoltre composto da Paolo Simonetti, Fulvio Rigotti, Anna Dalpiaz, Pompeo Viganò, Alessandro Talotta, Nicola Barone e Carlo Filangeri.

La firma odierna, che avvia la fase operativa del progetto fibra in Trentino, segue quella dell’intesa raggiunta tra le parti il 16 dicembre scorso e il Memorandum of Understanding attraverso il quale l’8 febbraio 2011 Provincia Autonoma di Trento e Telecom Italia hanno dato il via al progetto dopo un’ampia consultazione, in ossequio a principi di trasparenza e non discriminazione, con tutti gli operatori di tlc.

Parallelamente, a seguito di un’apposita procedura di gara, Provincia Autonoma di Trento e Telecom Italia stanno già realizzando congiuntamente un progetto per l’eliminazione del digital divide che consentirà, entro la primavera del 2013, di rendere disponibili su tutto il territorio provinciale collegamenti ADSL fino a 20 megabits/secondo.
 

Scarica il comunicato stampa Telecom Italia

MC-link scommette sul canale

L’operatore di telecomunicazioni favorisce l’interscambio attivo di competenze con gli oltre 1000 partner e professionisti, che compongono la fitta rete commerciale di MC-link, attraverso una serie di workshop commerciali e tecnici in tutta Italia, che vedono il coinvolgimento diretto dei produttori con cui MC-link collabora, tra cui AVM con le note piattaforme per la comunicazione all-in-one FRITZ!Box.

Roma, 15.03.2012 – MC-link, operatore di telecomunicazioni noto nel panorama delle telco italiane per la qualità dei servizi Internet, Voce e Dati dedicati alle SoHo e alle PMI, ha sviluppato negli anni su tutto il territorio nazionale un solido canale commerciale composto da realtà eterogenee, dai consulenti informatici agli installatori telefonici fino ai professionisti indipendenti, tutti con competenze specifiche, e tutti seguiti con la massima dedizione da MC-link attraverso un team dedicato che offre al canale il massimo supporto: “Uno sforzo pienamente ripagato, il 75% dei nuovi contratti siglati lo scorso anno è stato generato dai nostri partner”, ci confida Joe Pacitto, Direttore Vendite di MC-link.

Il segreto del successo di MC-link è il contatto diretto e personale tra l’operatore, i partner ed i produttori delle soluzioni attraverso cui l’azienda eroga i propri servizi. “Per quest’anno abbiamo previsto una fitta serie di incontri formativi che si protrarranno fino a fine giugno ed avranno luogo in tutta Italia”, conferma Mario Bellitti, Responsabile Marketing e Comunicazione di MC-link, soddisfatto per l’andamento dei workshop già tenutisi a Roma, Milano, Torino, Cagliari, Bologna, Genova, Palermo e Catania. “La risonanza è stata eccellente: abbiamo incontrato circa 200 aziende, tra partner esistenti e nuove realtà desiderose di approcciarsi ad un operatore in costante crescita che vede nel canale uno dei pilastri del proprio successo ultraventennale”.

In queste occasioni MC-link non si limita ad informare i partner sulle novità e sulle peculiarità dei propri servizi ma coinvolge i produttori delle soluzioni attraverso cui l’operatore eroga tali servizi, per fornire al canale strumenti commerciali e tecnici concreti, favorendo sia l’approfondimento delle competenze dei partner sia l’instaurarsi di sinergie tra i singoli professionisti in base alle rispettive specializzazioni e alle potenzialità delle soluzioni proposte.

Nella fattispecie, le soluzioni all-in-one FRITZ!Box di AVM sono particolarmente apprezzate per le numerosissime funzionalità attraverso cui il canale può aggiungere valore ai servizi erogati e generare nuove opportunità di business.

Il calendario dei workshop prevede le ulteriori seguenti tappe:

  • 03.04 Torino
  • 12.04 Milano
  • 16.04 Napoli
  • 19.04 Roma
  • 03.05 Ancona
  • 08.05 Firenze
  • 15.05 Bari
  • 24.05 Genova
  • 29.05 Trento
  • 12.06 Padova
  • 19.06 Pescara
  • 21.06 Milano
  • 26.06 Roma
  • 28.06 Torino

Per richiedere informazioni sull’agenda e per registrarsi basta inviare una mail a partners@mclink.eu

Scarica il comunicato

13 operatori di telecomunicazioni entrano nell’azionariato di Trentino NGN

Roma 5 agosto 2011 – MC-link S.p.A, e  Fibra Ottica S.p.A., il “veicolo societario” costituito a novembre da 13 Operatori di telecomunicazioni e servizi Internet allo scopo di partecipare a progetti  di nuove reti di accesso in fibra, hanno  deciso di sottoscrivere una partecipazione in Trentino NGN, società a capitale misto pubblico-privato promossa dalla Provincia di Trento e  aperta alla partecipazione di tutti gli operatori e gli investitori finanziari interessati e che vede come secondo azionista Telecom Italia.

MC-link entrerà nel capitale di Trentino NGN e consentirà il successivo ingresso di Fibra Ottica S.p.A grazie a  un “portage” mediato da MC-link. che ha sede a Trento e, con 29,6 milioni di fatturato, è il maggior operatore regionale del Trentino-Alto Adige.

Siamo convinti della necessità di unire gli sforzi di tutte le parti pubbliche e private per accelerare lo sviluppo in Italia delle reti di accesso di nuova generazione in una logica di mercato ” ha dichiarato Paolo Nuti, Presidente di MC-link S.p.A, e di Fibra Ottica  S.p.A. “Il progetto di Trentino NGN  è al momento uno dei più ambiziosi, perché – in sinergia con le altre iniziative sulla Banda Ultra Larga promosse  dalla Provincia di Trento – si propone di rilegare in fibra tutte le unità immobiliari della provincia con largo anticipo sulla data dell’obiettivo europeo del  50% entro il 2020. Trentino NGN costituisce quindi un prezioso laboratorio per sperimentare sul campo le soluzioni più efficaci ad accelerare il passaggio verso le reti di nuova generazione in un quadro di competizione collaborativa aperta a tutti  gli operatori e che prevede anche la presenza pubblica .”

Fibra Ottica S.p.A. (FOS) è una holding di partecipazioni industriali in società aventi ad oggetto la progettazione, implementazione, sviluppo, realizzazione, installazione, manutenzione e gestione di infrastrutture di accesso a larga banda in fibra ottica di nuova generazione (“NGAN”). FOS è stata costituita il 18 novembre 2010 da 13 operatori ( Ampersand, Cdlan, Clio, E4A, Enter, MC-link, Maxfone, KPN Quest Italia, Fastnet, Metrolink, MNNet, Panservice, Unidata) attivi nella fornitura al pubblico di servizi di telecomunicazioni allo scopo di favorirne, attraverso l’aggregazione in un unico soggetto giuridico, la partecipazione ai diversi progetti nazionali di infrastrutturazione NGAN degli operatori di medie e piccole dimensioni. In base all’ultimo bilancio depositato, il fatturato aggregato degli azionisti FOS  è pari a 75,4 milioni di euro.

A seguito della fusione per incorporazione nel 2009 di Alpikom S.p.A., MC-link S.p.A., che  ha sede legale a Trento, sede direzionale a Roma e sede operativa a Milano, rientra tra i primi dieci operatori nazionali di telecomunicazioni su rete fissa. I ricavi dell’esercizio 2010 sono stati pari a 29,6 milioni di Euro, in aumento del 6,7% rispetto al 2009 con un EBITDA di 6 milioni di Euro e un risultato operativo (EBT) ante imposte di 0,7 milioni di Euro. Presidente (e cofondatore) di MC-link è Paolo Nuti, che, tra l’altro, è anche Presidente di FOS, Fibra Ottica S.p.A., Presidente dell’Associazione Italiana Internet Provider (AIIP) e Consigliere di Amministrazione di MIX S.r.l., il punto di interscambio nazionale del traffico Internet di Milano. Vicepresidenti sono il co-fondatore Bo Arnklit  e Pompeo Viganò, Presidente di Alpikom sino alla fusione in MC-link. Amministratore Delegato di MC-link è Cesare Veneziani.

MC-link S.p.A. presenta i risultati del 2010

Approvato all’unanimità il bilancio di esercizio al 31.12.2010

Progetto NGN, collaborazione con la Provincia di Trento e nuove partnership come opportunità di crescita nella crisi 

Roma, 9 maggio 2011 – Ricavi in aumento del 6,7% per MC-link S.p.A., operatore nazionale di telecomunicazioni. Un risultato apprezzato dall’assemblea degli azionisti tenutasi nel pomeriggio odierno a Trento che ha approvato il bilancio 2010.

I risultati ottenuti da MC-link che ha sede legale a Trento (grazie alla fusione per incorporazione di Alpikom S.p.A.), sede direzionale a Roma e sede operativa a Milano, permettono alla società di qualificarsi tra i primi dieci operatori nazionali di telecomunicazioni su rete fissa. I ricavi dell’esercizio 2010 sono stati pari a 29,6 milioni di Euro, in aumento del 6,7% rispetto al 2009 con un EBITDA di 6 milioni di Euro e un risultato operativo (EBT) ante imposte di 0,7 milioni di Euro. Ricordiamo i vertici del CdA: il Presidente Paolo Nuti (nonché presidente AIIP, Associazione Italiana Internet Provider e Presidente di FOS, Fibra Ottica S.p.A., co-fondatore e Consigliere di Amministrazione di MIX S.r.l.,), i Vicepresidenti Bo Arnklit e Pompeo Viganò e l’Amministratore Delegato Cesare Veneziani.

I risultati ottenuti nel 2010 sono particolarmente importanti ” – commenta con orgoglio Cesare Veneziani – “soprattutto perchè in controtendenza con l’attuale situazione congiunturale. Continua infatti sia la crescita della struttura in termini di occupazione media nell’anno che passa da 110 a 120 persone, nonché l’aumento della nostra clientela. All’interno del proprio mercato di riferimento, MC-link è infatti cresciuta dell’8,5% a fronte un benchmark del 7,4% Ancor prima dei  risultati economici, sono questi dati la conferma della bontà delle scelte strategiche effettuate e della capacità dell’azienda di ripagare nel breve periodo gli importanti investimenti fatti in innovazione e infrastrutture. La fusione tra Alpikom e MC-link ha permesso di costruire una grande squadra, che ringrazio pubblicamente, che con grande impegno assolve agli obiettivi di MC-link: forte orientamento al cliente, elevata qualità del servizio, innovazione tecnologica ed eccellenza delle risorse. Sono sicuro che siamo pronti oggi ad un salto di qualità importante per perseguire gli ambiziosi obiettivi indicati nel piano industriale triennale 2010-2012, che, nel periodo, prevede una crescita di fatturato del 28 %, da 29,7 a 38 milioni di euro

“Il piano industriale triennale di MC-link grazie al potenziamento della nostra infrastruttura di rete e agli investimenti fatti per l’ampliamento dei Data Center di Trento, Roma a Milano ” – commenta il Presidente della società, Ing. Paolo Nuti – “consiste in modo particolare nell’affiancare al business già consolidato di MC-link un’offerta di servizi gestiti evoluti al mercato PMI quali accesso in Fibra Ottica, reti multi sede in VPN MPLS, servizi gestiti di Data Center e servizi di telefonia complessi. Vale la pena sottolineare che questo tipo di offerta, oltre a contribuire sensibilmente alla sviluppo economico del prossimo triennio, permetterà di sviluppare ulteriormente le infrastrutture di rete in Fibra Ottica dell’azienda, finora dedicate esclusivamente al backhaul degli accessi in rame, incrementando ulteriormente il valore degli asset industriali all’attivo patrimoniale. In questo contesto abbiamo avviato partnership, collaborazioni e partecipazioni ai progetti NGN (Next Generation Networking), in cui crediamo fortemente “.

Proprio nell’ambito dei progetti NGN ” – interviene Pompeo Viganò, Vicepresidente di MC-link ed ex Presidente di Alpikom – “siamo molto interessati e ci teniamo molto ad essere partner attivi nel progetto di  sviluppo della banda larga grazie all’infrastrutturazione in fibra del Trentino. Oggi l’esperienza avviata in Trentino sulla diffusione della banda larga grazie al progetto territoriale di infrastrutturazione, può diventare un esempio di best practice a livello europeo di collaborazione tra amministrazione pubblica e settore privato e siamo sicuri rappresenterà, grazie all’attento controllo della Provincia di Trento, una importante opportunità di sviluppo per le aziende che operano nel settore ICT e per l’intero sistema economico trentino, un’importante occasione in “casa nostra” che non possiamo permetterci di sottovalutare “.

MC-link sceglie AVM per ”Pianeta Affari”

L’operatore di telecomunicazioni presenta un nuovo pacchetto di connettività e telefonia “flat”, con funzionalità di centralino per la clientela business interamente basato sui prodotti FRITZ! del noto produttore berlinese AVM / Massima funzionalità: Internet a banda larga, telefonia IP, Wireless-N e DECT di nuova generazione.

Roma – 30 marzo 2011, MC-link, azienda che ha contribuito in modo significativo all’evoluzione della telematica Italiana, ha scelto i rivoluzionari prodotti AVM FRITZ!Box come piattaforma hardware su cui è imperniato il nuovo pacchetto di servizi di connettività Internet e telefonia dedicati a professionisti e alle piccole aziende. “Pianeta Affari è un servizio integrato di telefonia e accesso ad Internet che consente ai professionisti e alla piccola impresa di avere un unico interlocutore per le proprie esigenze di comunicazione e di poter contare sulla qualità riconosciuta dei servizi Internet di MC-link “, afferma Stefano Massucci, Direttore Generale di MC-link.

L’operatore di telecomunicazioni ha passato al vaglio i modem/router ed i telefoni dei più noti vendor, riscontrando nei dispositivi AVM la piattaforma hardware più adeguata per la sua nuova offerta business, che prevede connettività ADSL fino a 10Mbps con banda minima garantita di 512 Kbps, due numerazioni telefoniche geografiche, traffico incluso per le chiamate su numeri fissi nazionali e verso alcune direttrici internazionali, di cui la clientela potrà avvalersi impiegando il modem/router wireless FRITZ!Box Fon WLAN 7270 ed i tre telefoni DECT FRITZ!Fon MT-F in dotazione. Cinque caselle di posta elettronica IMAP da 2GByte complete di Antispam e Antivirus, servizio Mobile Connect per la sincronizzazione su smartphone, dominio, spazio web e indirizzo IP statico completano la soluzione Pianeta Affari Basic. Il servizio è offerto in promozione fino al 31 maggio 2011 con il primo mese di canone in omaggio per due anni.

Giovanni Cristi, Project Manager di AVM, aggiunge: “Con il FRITZ!Box 7270 i clienti impiegheranno una soluzione all-in-one che integra un centralino telefonico dotato di stazione base DECT di nuova generazione, 5 segreterie telefoniche personalizzabili, la funzione voice- e fax-to-mail per garantire la massima reperibilità degli interlocutori aziendali anche qualora si trovino fuori sede, oltre che l’accesso a tutti i servizi di rete con connettività wireless o cablata, tra cui la funzionalità print-server per la condivisione delle stampanti, la funzionalità NAS / WebDAV per la condivisione in rete di hard-disk fisici o repository virtuali e l’integrazione di servizi DynDNS per accedere ai propri contenuti digitali anche da remoto.

I professionisti e le aziende che vorranno aderire alla soluzione Pianeta Affari di MC-link, potranno altresì ridurre notevolmente i costi operativi della propria infrastruttura di telecomunicazioni e di rete, sostituendo con un solo dispositivo fino a 8 diverse appliance ” conclude Stefano Massucci di MC-link. Con il FRITZ!Fon MT-F gli utenti disporranno altresì di uno strumento per gestire le rubriche centralizzate del FRITZ!Box, gli elenchi delle chiamate ricevute, condotte o perse e numerose funzioni del 7270 in dotazione. I cordless FRITZ!Fon MT-F, integrati nel pacchetto, supportano la telefonia in alta definizione attraverso il nuovo standard CAT-iq, e consentono all’utente sia di usufruire della cifratura del traffico “voce” offerta dal FRITZ!Box, sia di avvalersi di servizi Internet avanzati (email, feed rss, podcast, internet radio) attraverso il telefono.

Il connubio dei servizi MC-link e della piattaforma AVM oggetto del pacchetto business “Pianeta Affari” offre tanti e tali vantaggi alla clientela che l’operatore ha ritenuto opportuno indire per i propri installatori su tutto il territorio nazionale workshop commerciali e tecnici in collaborazione con AVM.

Siamo molto lieti di aver superato con successo i severi test condotti da MC-link e di essere parte integrante di una soluzione che offre alla clientela business servizi di connettività all’avanguardia e prodotti innovativi e completi ” afferma Gianni Garita, Sales Manager di AVM per l’Italia.