* INFORM *

INFORM - N. 249 - 30 dicembre 2003

Primo Convegno degli Artisti Italiani nel Mondo

Il messaggio del Presidente del Consiglio Berlusconi: "Il Governo intende valorizzare il contributo di creatività e di bellezza che l’Italia ha offerto e offre ogni giorno al mondo intero"

ROMA - Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, ha inviato un messaggio in occasione del Primo Convegno degli Artisti Italiani nel Mondo che si è svolto a Capri.

Nel messaggio, indirizzato al Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia, Berlusconi ha sottolineato come il Governo italiano, grazie a questo evento organizzato dal Ministero per gli Italiani nel mondo, intenda valorizzare "il contributo di creatività e di bellezza che l'Italia ha offerto e offre ogni giorno al mondo intero".

"Di questo importante risultato - ha scritto Berlusconi - voglio ringraziare calorosamente il Ministro Mirko Tremaglia, che con passione e diligenza ci consente di ripercorrere le tappe della presenza italiana nel mondo in tutti i campi dell'agire umano. Altre iniziative belle come questa si sono già tenute e so che ulteriori sono in programma. E' un'opera di ricostruzione di un mosaico le cui tessere erano sotto gli occhi di tutti, ma che sta riemergendo ricomposto in una visione d'insieme che dà lustro e prestigio al Paese.

In questa occasione, come nelle molte che ho vissuto direttamente come rappresentante del mio Paese in tutti i consessi internazionali, avverto l'orgoglio di essere italiano; di appartenere a una Nazione che dal 2001 a oggi ha saputo affermare un suo ruolo da protagonista nelle vicende internazionali e che gode ovunque di grande considerazione e rispetto.

L'Italia - ha continuato il Presidente del Consiglio - è la Nazione dove c'è la più alta concentrazione al mondo di opere artistiche, storiche e architettoniche.

Oggi possiamo ben renderci conto anche che l'Italia è il Paese che ha espresso un grandissimo numero di artisti, i quali possono aver esercitato le loro arti altrove, ma hanno mantenuto stretto quel legame con il bello e il sublime che l'italianità esprime e che il mondo conosce e riconosce.

Accanto al patrimonio delle opere d'arte - ha concluso Berlusconi - possiamo collocare un grande patrimonio di artisti che abbiamo donato al mondo intero". (Inform)


Vai a: