* INFORM *

INFORM - N. 248 - 29 dicembre 2003

Primo Convegno degli Artisti Italiani nel Mondo

L’ordine del giorno conclusivo: costituzione della Confederazione Cinematografica degli Italiani nel Mondo, Settimana del Cinema italiano nel mondo e una sede a Buenos Aires dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica

CAPRI - "Il Primo Convegno Internazionale degli Artisti Italiani nel Mondo, svoltosi a Capri dal 27 al 29 dicembre 2003, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, conclude un anno di prestigiosi eventi organizzati dal Ministero per gli Italiani nel Mondo.

Questa prima edizione, dedicata interamente ai professionisti del Cinema che hanno saputo portare in tutto il mondo la creatività, la fantasia, il gusto e il genio italiano, così come è avvenuto per i precedenti Convegni degli Scienziati e degli Imprenditori, intende esaltare la nostra Cultura, la nostra Lingua, la nostra Italianità e celebrare il successo e l’affermazione di grandi artisti di origine italiana che con il loro successo professionale hanno recato lustro alla Patria".

L’ordine del giorno conclusivo del Convegno, letto dal Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia e approvato per acclamazione, così prosegue.

"L’evento, è stato sottolineato, ha confermato la volontà di valorizzare il contributo di creatività e di bellezza che l’Italia ha offerto, attraverso il lavoro di registi, attori, produttori e autori, al mondo intero. Artisti che pur lavorando all’estero, hanno mantenuto sempre molto stretto il legame con la Patria d’origine.

L’Italia, è emerso dai lavori, oltre a possedere un immenso patrimonio di opere artistiche, storiche ed architettoniche, possiede anche un inestimabile patrimonio di artisti che oggi operano in tutto il mondo.

Particolare consenso ha avuto la proposta di costituire la Confederazione Cinematografica degli Italiani nel Mondo, in stretta collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali, l’ANICA, la NIAF, la Società Dante Alighieri, i Comites e il CGIE.

Tra i primi seguiti del Convegno, inoltre, la creazione di una banca dati per sapere dove sono, cosa producono e dove vengono distribuite le opere degli Italiani nel Mondo, anche al fine di attivare un collegamento con quanti fanno cinema in Italia.

Gli Italiani nel Mondo impegnati nel Cinema, potranno avvalersi dei parlamentari di origine italiana all’estero a seconda del Paese in cui risiedono, nella consapevolezza che i comuni valori dell’italianità possano rappresentare uno stimolo alla produzione e diffusione delle loro opere.

Anche le Camere di Commercio Estero dovranno svolgere un ruolo di primo piano affinché siano incentivate le iniziative di produzione nei Paesi ospitanti, delle opere dei nostri Artisti.

Tenendo conto dell’attenzione e della forte richiesta delle nostre comunità all’estero, verrà attivato un rapporto organico con Rai International affinché siano trasmessi, almeno due volte a settimana, film realizzati da Artisti Italiani. A tale proposito si dovrà rendere operativo il Comitato per il palinsesto di Rai International, che non si è mai riunito.

Altra iniziativa di particolare interesse, la programmazione della Settimana del Cinema Italiano nel Mondo, in stretta collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura all’estero, che dovrà tenersi ogni anno in ogni Continente.

A tal fine, è previsto, nell’immediato, l’istituzione di un Comitato permanente che provveda, con un apposito Statuto, a fissare i termini dell’organizzazione.

Inoltre, sarà aperta a Buenos Aires, e successivamente in altre città a forte presenza italiana, una sede della prestigiosa Accademia Nazionale d’Arte Drammatica ‘Silvio d’Amico’ al fine di realizzare una profonda azione culturale testa alla diffusione della lingua italiana nel mondo, nell’esaltazione della politica di italianità al di sopra delle parti e dei partiti.

Con questo primo evento di una serie di manifestazioni dell’arte italiana nel mondo- così termina l’ordine del giorno -, si riconosce Capri sede naturale e permanente di professionalità, di capacità, di cultura e di amore straordinario alla Patria". (Inform)


Vai a: