* INFORM *

INFORM - N. 246 - 24 dicembre 2003

Baccini: l’Italia si conferma il sesto contributore mondiale dell'ONU

ROMA - Il Sottosegretario agli Affari Esteri Mario Baccini ha definito molto positivo il risultato ottenuto a seguito dei complessi negoziati per l'approvazione delle nuove scale contributive al bilancio ordinario ed al finanziamento del "peace keeping" delle Nazioni Unite per il triennio 2004-2006.

"Il delicato ruolo di mediazione svolto dall'Unione europea sotto la presidenza Italiana - ha dichiarato Baccini - ha permesso di sbloccare una situazione problematica. Questo successo è un'ulteriore prova dell'impegno e dei brillanti risultati dell'Italia in questo semestre di presidenza. Nonostante le difficoltà e la particolare situazione interna e internazionale e a conferma della serietà dell'impegno italiano in ambito ONU, il nostro paese si conferma il sesto contributore mondiale dell'organizzazione con una quota che copre quasi il cinque per cento dei finanziamenti per il bilancio ordinario e per le attività di peace keeping".

"Il contributo finanziario dell'Italia alle Nazioni Unite - ha aggiunto Baccini - è la conferma più concreta e misurabile dell'attenzione costante che il nostro paese riserva all'ONU e alla costruzione di un ordine mondiale basato sulla pace, sul dialogo e sul rispetto dei diritti umani. E' proprio per questo che guardiamo con altrettanta attenzione ai progetti di riforma delle Nazioni Unite di cui si parla in questi mesi. Il ruolo del nostro Paese, per il contributo finanziario, di uomini e di mezzi, è di primissimo piano ed è perciò fondamentale e giusto che ottenga il massimo riconoscimento in ogni occasione all'interno del palazzo di vetro. Lavoriamo ogni giorno con convinzione e determinazione per raggiungere questo obiettivo". (Inform)


Vai a: