* INFORM *

INFORM - N. 243 - 20 dicembre 2003

A Helmut Kohl il "Premio Degasperi" della Provincia di Trento

ROMA - Ha già un nome il vincitore del Premio internazionale che la Provincia autonoma di Trento ha istituito per ricordare Alcide Degasperi, il "grande statista trentino prestato all’Italia e all’Europa": la giuria di esperti riunita a Roma sotto la presidenza di del presidente della Provincia Lorenzo Dellai (presenti anche Giulio Andreotti, Maria Romana Degasperi e i vertici delle principali testate giornalistiche nazionali e locali a cominciare da Stefano Folli ed Enrico Mentana) ha infatti individuato in Helmut Kohl - cancelliere tedesco dal 1982 al 1998, principale artefice della caduta del muro di Berlino e della riunificazione della Germania - il primo vincitore del "Premio Degasperi".

Nella sede romana della Provincia autonoma di Trento, in via della Scrofa, si è riunita la giuria di esperti, giuria che appunto s’è ritrovata concorde nell’indicare in Kohl il "costruttore dell’Europa" che, nel suo impegno, ha saputo tener viva l’idea - il sogno - del presidente Alcide Degasperi.

Ed è significativo che a scegliere il vincitore del premio - che avrà cadenza biennale - siano stati, insieme al presidente della Provincia, al presidente Andreotti e a Maria Romana Degasperi, quelli che si potrebbero definire gli storici del presente. Già, perché ad individuare l’uomo che più rappresenta - per dirlo con il fortunato titolo della mostra su Degasperi ospitata ora al Vittoriano e che a partire da aprile sarà al Castello del Buonconsiglio di Trento - gli ideali dell’"europeo venuto dal futuro", sono stati alcuni tra i più autorevoli giornalisti italiani: in giuria ci sono infatti i direttori dei quotidiani "Il Corriere della Sera"; "La Repubblica"; "La Stampa"; "Il Messaggero", "Il Sole 24 Ore"; "L’Adige"; "Trentino"; i direttori del TG1; TG2 e TG5, i direttori dell’Ansa e de "La 7" e il direttore del GR1.

ù"A riconoscimento e omaggio degli sforzi profusi da Alcide Degasperi per giungere alla creazione di un’Europa Unita, dove prevalgano condizioni di pace, benessere e giustizia sociale, la Provincia autonoma di Trento - come si legge anche nella delibera che le ha istituite - ha lanciato due iniziative: una edizione critica degli scritti del grande politico ed un Premio Internazionale dal titolo "Alcide Degasperi: Costruttori dell’Europa".

La consegna del Premio avverrà l’anno prossimo in una data che verrà concordata con il cancelliere Kohl ed avrà una cornice solenne, come si conviene ad un’occasione che non intende essere solo cerimoniale, ma che vuole testimoniare che la grande lezione di Alcide Degasperi non è stata dimenticata nella sua terra: l’Europa va costruita con pazienza e realismo degli statisti, ma anche con il calore e la forza che sanno dare i popoli quando vengono coinvolti nella costruzione della loro storia. (a.f.-Inform)


Vai a: