* INFORM *

INFORM - N. 239 - 16 dicembre 2003

Il 19 dicembre a Trento tavola rotonda con gli Assessori provinciali all’emigrazione e alle politiche giovanili

La «rete» dei giovani trentini nel mondo è un’immensa risorsa da valorizzare

TRENTO - Una rete formata da centinaia di persone in contatto fra di loro nei vari continenti, prevalentemente con un’istruzione superiore ed universitaria, ben inserite nelle società dei paesi dove vivono e con un grande interesse a rafforzare - sul piano culturale e delle prospettive di lavoro - i rapporti con la terra di origine dei progenitori: la «gioventù trentina nel mondo» rappresenta realmente «un’immensa risorsa da valorizzare», come è stato affermato in occasione del 2° Congresso mondiale della gioventù trentina, che si è svolto a Comano Terme in settembre. A tre mesi dalla conclusione del Congresso, l’Associazione Trentini nel Mondo organizza per venerdì 19 dicembre con inizio alle ore 16.45 presso l’oratorio della chiesa di Sant’Apollinare a Piedicastello, una tavola rotonda come momento di riflessione sulla realtà e sulle potenzialità della "rete mondiale" dei giovani, nella convinzione che sia importante dare seguito alle proposte emerse durante la settimana di Comano Terme.

I lavori della tavola rotonda - intitolata «I giovani e la Trentini nel Mondo o.n.l.u.s. - I giovani e le migrazioni» - saranno preceduti dalla proiezione di un filmato che riassume l’attività del Gruppo giovanile della Trentini nel Mondo dalla sua nascita fino ad oggi e ripercorre le principali tappe del lavoro fin qui svolto per creare la "rete mondiale" fra i giovani di origine trentina. Oltre che dei due congressi mondiali (del 1998 e del settembre di quest’anno) il filmato si occupa della vasta serie di manifestazioni che hanno visto impegnato il Gruppo giovanile, fra le quali alcune di respiro mondiale, come le "Giornate della solidarietà", per la raccolta di fondi da utilizzare per iniziative di sostegno a comunità di origine trentina in difficoltà: Stivor (in Bosnia Erzegovina) e Colonia del Sacramento (in Uruguay) sono stati i destinatari delle due Giornate mondiali della solidarietà.

Alla tavola rotonda - che sarà moderata dal Presidente della Trentini nel Mondo Ferruccio Pisoni - parteciperanno l’Assessore provinciale all’emigrazione, Iva Berasi, l’Assessore provinciale all’istruzione e politiche giovanili, Tiziano Salvaterra, il ricercatore dell’Università di Trento, dott. Alberto Zanutto e il dott. Mauro Cogoli, referente del Gruppo Giovani dell’associazione. Dopo la tavola rotonda, nella chiesa di Sant’Apollinare a Piedicastello è in programma il tradizionale incontro di Natale dell’associazione, che prevede alle ore 19 la Santa Messa officiata dall’Arcivescovo mons. Luigi Bressan, accompagnata dal Coro Stella del Cornet. Al termine del rito religioso, il Coro eseguirà alcune canzoni natalizie. Entrambe le iniziative promosse dalla Trentini nel mondo sono aperte alla partecipazione della cittadinanza. (Inform)


Vai a: