* INFORM *

INFORM - N. 238 - 15 dicembre 2003

"Il contributo degli emigrati siciliani alle decisioni concrete per lo sviluppo della Sicilia": in dieci punti le proposte del COES

PALERMO - Si è svolto a Palermo, nei giorni 12-13-14 dicembre, un convegno internazionale promosso dal COES, Centro Orientamento Emigrati Siciliani, sul tema "Il contributo degli emigrati siciliani alle decisioni concrete per lo sviluppo della Sicilia":

Consapevole del prestigio e del lavoro che quotidianamente i nostri emigrati siciliani svolgono dando lustro alla nostra isola, il COES, da sempre impegnato nella tutela e valorizzazione dei siciliani nel mondo, dopo accesa ed appassionata discussione ha messo a punto un documento finale che vuole essere un impegno concreto e immediato. Dalle relazioni dei partecipanti venuti da tutte le parti del mondo, sono scaturite le seguenti proposte:

1) Diffondere la conoscenza della lingua italiana e della storia e cultura siciliana come strumento fondamentale a supporto delle comunità all'estero.

2) Accrescere l'informazione in andata e ritorno come necessario supporto alle scelte ed ai programmi.

3) Fornire le comunità di materiale audiovisivo e cartaceo che permetta di far conoscere lo straordinario patrimonio della nostra regione.

4) Creazione di una banca dati con le scuole italiane nel mondo e che in Sicilia vogliano intraprendere gemellaggi, scambi di studenti e docenti.

5) Promuovere accordi di cooperazione universitaria attraverso borse di studio e programmi congiunti.

6) Creazione di una rete dei ricercatori siciliani in rapporto con le aziende ed il Parco Scientifico e Tecnologico siciliano.

7) Analisi e Studio della storia del fenomeno dell'emigrazione siciliana.

8)Promuovere scambi e gemellaggi tra comuni e famiglie in Sicilia e nel mondo.

9) Creazione di un archivio della memoria che tuteli e preservi la storia dei siciliani nel tempo on line ed in un museo dell'emigrazione.

10) Pubblicazione di un annuario dei siciliani distintisi per la cultura, l'impresa ed il sociale e premiazione dei più meritevoli con un riconoscimento della Regione.

Al fine di portare avanti efficacemente i punti suddetti si è costituito all'interno del COES un apposito comitato che si impegni sin d'ora nella realizzazione e che si incontrerà e verificherà almeno ogni sei mesi sui progressi conseguiti. (Inform)


Vai a: