* INFORM *

INFORM - N. 236 - 12 dicembre 2003

Insediata dall’Assessore regionale Zanon la nuova Consulta dei Veneti nel Mondo, il "parlamentino" dell’emigrazione veneta

PADOVA - L’Assessore regionale ai flussi migratori e alla sicurezza Raffaele Zanon ha insediato il 12 dicembre a Palazzo Santo Stefano, sede della Provincia di Padova, la nuova Consulta dei Veneti nel Mondo, organismo istituito dalla legge regionale n. 2 del 2003, che sostituisce il Comitato permanente dei Veneti nel mondo. La Consulta è, in pratica, il "parlamentino" del mondo dell’emigrazione veneta e la novità più importante del nuovo organismo è che, per la prima volta, ne fanno parte un rilevante numero di rappresentanti dei Comitati e Federazioni di circoli veneti all’estero (iscritti al registro regionale), esattamente 10 su 21 componenti in totale.

Questi i membri della Consulta dei Veneti nel Mondo, presieduta dall’Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon: Imelda Bisinella della Federazione delle Associazioni Venete del Quebec (Canada), Giorgio Beghetto della Federazione dei club e delle associazioni venete dell’Ontario (Canada), Francesco Grendene del Comitato delle Associazioni Venete in Uruguay, Riccardo Merlo del Comitato delle Associazioni Venete in Argentina, Giuseppe Fin della Federazione Veneta del New South Wales (Australia), Pier Giorgio Cappellotto della Federazione delle Associazioni Venete del Victoria (Australia), Luciano Lodi del Comitato Associazioni Venete emigranti in Svizzera, Vasco Rader delle Associazioni dei Veneti in Sudafrica, Brina Saccardo Spinelli della Federazione delle Associazioni venete dello Stato di San Paolo (Brasile), Leonardo Faccioli della Federazione delle Associazioni Veneti nel mondo del Venezuela, Massimo Mariotti del Comitato Tricolore degli Italiani nel Mondo, Valentino Tonin della Fondazione Migrantese, Gioacchino Bratti dell’Associazione Bellunesi nel mondo, oltre alle tradizionali associazioni venete di emigrazione, e ai rappresentanti di organismi e istituzioni operanti nel settore.

La prima seduta di lavoro dopo l'insediamento della Consulta ha il seguente ordine del giorno: linee politico programmatiche per il triennio 2004-2006; nomina del Vice Presidente della Consulta (il Presidente è l'Assessore regionale in carica); presentazione e discussione del Programma annuale 2004. (Inform)


Vai a: