* INFORM *

INFORM - N. 236 - 12 dicembre 2003

Si è conclusa a Roma la quinta edizione del Foro dell’Unione Europea sui diritti umani

ROMA - Si è conclusa l’11 dicembre a Roma la quinta edizione del Foro dell’Unione Europea sui diritti umani, organizzato dalla presidenza italiana dell’Unione Europea in collaborazione con la Commissione Europea. Hanno partecipato ai lavori 130 delegati provenienti da 27 Paesi europei.

Il Foro ha adottato una serie di raccomandazioni operative, all’indirizzo dell’Unione Europea e della comunità internazionale, su tre temi di grande attualità e drammaticità nelle nostre società: il traffico di minori, lo sfruttamento sessuale di minori e il coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati.

Aprendo i lavori il Sottosegretario agli Esteri Margherita Boniver ha attirato l’attenzione dei partecipanti sulla gravità dei problemi affrontati e sulla necessità di colmare attraverso efficaci iniziative dell’Unione Europea il divario tra la normativa internazionale a protezione dei bambini e una realtà quotidiana fatta di soprusi e sofferenze. Hanno inoltre preso la parola l’on. Maria Burani Procaccini, Presidente della Commissione parlamentare sull’infanzia, ed esponenti delle istituzioni europee.

Uno dei momenti salienti del Foro è stato costituito dalla discussione delle "Linee guida dell’Unione Europea sui bambini e i conflitti armati" approvate l’8 dicembre, su iniziativa della presidenza italiana dell’ Unione Europea, dal Consiglio affari generali presieduto dal Ministro degli Esteri Franco Frattini. Le linee guida prevedono una serie di iniziative dell’Unione Europea tese ad affrontare il drammatico problema della partecipazione dei bambini ai conflitti armati. (Inform)


Vai a: