* INFORM *

INFORM - N. 232 - 8 dicembre 2003

A Filadelfia la commemorazione delle vittime di Monongah

FILADELFIA - Domenica 8 dicembre è stata celebrata a Filadelfia, nella parrocchia italiana di San Donato, una Messa solenne per commemorare le vittime del disastro minerario di Monongah, West Virginia. Come si ricorderà il 6 dicembre 1907 accadde uno dei più terribili disastri nella storia delle zone minerarie degli Stati Uniti. In quella tragedia morirono 381 minatori dei quali 171 italiani. Queste sono però le cifre ufficiali ma in verità le vittime furono molto più numerose. I minatori lavoravano a cottimo per cui molti di loro si facevano aiutare dai fratelli o dai figli minori e a volte anche dalle mogli. Ma questi non erano registrati ufficialmente. Si calcola infatti che i morti furono più di 500 dei quali la metà italiani. Questi provenivano dai comuni di Abruzzo, Molise, Puglie, Campania, Basilicata e Calabria.

Il Comitato per le onoranze è stato patrocinato dall'on. Mirko Tremaglia, Ministro degli italiani nel mondo, e organizzato in cooperazione con l'Ambasciatore d’Italia a Washington Sergio Vento e il Console a Filadelfia Lorenzo Mott. Il Comitato è così composto: On. Mirko Tremaglia Presidente Onorario; Comitato esecutivo: Presidente Vincenzo Centofanti membro del CGIE, Dr. Pasquale Nestico Presidente del Comites, Cav. William Bucci Presidente dell'Ordine Figli d'Italia della Pennsylvania, Mr. Nick Aneli Presidente dell’Ordine Figli d'Italia del W. Virginia, Dr. Domenico Porpiglia editore della rivista Gente d'Italia, avvocato Dante Mattioni Presidente della Società Cavalieri d'Italia, Prof. Joseph Tropea della George Washington University. (Inform)


Vai a: