* INFORM *

INFORM - N. 231 - 5 dicembre 2003
B>

Ciampi : "L'Italia, dotata di una legislazione fra le più avanzate nel mondo, deve continuare a sviluppare le politiche di integrazione sociale"

ROMA - "La solenne Conferenza di chiusura dell'Anno Europeo delle persone con disabilità, nel corso del semestre di Presidenza italiana, sottolinea l'impegno degli Stati membri e delle istituzioni europee per il pieno riconoscimento dei diritti di questi cittadini. È occasione per riflettere sulle esperienze, sulle realizzazioni e sulle proposte emerse nel segno della continuità con il lavoro già svolto".

Lo ha affermato il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, in occasione della Conferenza Europea di chiusura dell'Anno Europeo delle persone con disabilità, nel messaggio inviato al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Roberto Maroni, e al Ministro per le Politiche Comunitarie Rocco Buttiglione.

"La definizione di nuovi strumenti che favoriscano l'autonomia, l'autorealizzazione e l'accesso a tutto per tutti - ha proseguito Ciampi - può garantire ai disabili e alle loro famiglie il sostegno solidale della nostra Repubblica. In questo quadro l'Italia, dotata di una legislazione fra le più avanzate nel mondo, deve continuare a sviluppare le politiche di integrazione sociale.

Il confronto e le azioni comuni - ha concluso il Capo dello Stato -sono essenziali per promuovere e consolidare una nuova cultura dell'handicap che ne valorizzi il contenuto di ricchezza sociale e di potenzialità come opportunità di crescita collettiva". (Inform)

<
Vai a: