* INFORM *

INFORM - N. 230 - 4 dicembre 2003

Il programma di dicembre dell'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires

Tra gli eventi salienti la retrospettiva cinematografica dedicata a Massimo Girotti ed il concerto di Natale presso la Cattedrale Metropolitana di San Martín

BUENOS AIRES - Per l'ultimo mese dell'anno l'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires ha approntato una serie di iniziative sia di puro intrattenimento, come concerti e proiezioni cinematografiche, sia di approfondimento artistico e culturale. Tra i numerosi eventi segnaliamo la mostra dell'artista Angela Occhipinti dal titolo "Terra del fuoco - Alchimia di Memorie". Una retrospettiva, organizzata dalla Società di Mutuo Soccorso Unione Italiana di Lanús, che raccoglie lastre (acqueforti, acquetinte, litografie e xilografie) realizzate dalla docente di tecniche dell'incisione dell'Accademia di Brera a Milano tra il 2000 ed il 2002. Una mostra che rimarrà aperta al pubblico fino al 24 dicembre.

Presso la sala Extensión 2 del Centro Culturale Borges gli appassionati dell'arte italiana potranno invece ammirare l'esposizione "Accademia di Belle arti di Brera: Accademia d'Italia. Tecniche miste su carta". Una mostra che presenta le opere di docenti della storica Accademia di Brera, tra questi ricordiamo il Direttore dell'Istituto Fernando De Filippi e la già citata Angela Occhipinti, che fu fondata nel lontano 1776 e che a tutt'oggi vanta fra i suoi professori artisti di fama internazionale, appartenenti alle più importanti correnti pittoriche. Sempre presso il Centro Culturale Borges potranno essere ammirate le opere del pittore romano Giorgio Galli che nel 1977 fondò, insieme ad altri artisti, il gruppo denominato "Neoastrazione Romana". La mostra, dal titolo "Il futuro possibile e la pratica dell'arte", rimarrà aperta fino al 5 gennaio.

Per quanto riguarda il cinema nel corso del mese saranno proiettate, nell'ambito del ciclo "Omaggio a Massimo Girotti", interessanti pellicole che, partendo dal 1943, ripercorreranno oltre 25 anni di storia italiana. Tra i lungometraggi della retrospettiva, dedicata al grande attore recentemente scomparso, troviamo infatti il capolavoro di Luchino Visconti "Ossessione", una storia di amore, tradimento e violenza ambientato in un casolare sulle rive del Po, ed il film di Michelangelo Antonioni "Cronaca di un amore". Una pellicola del 1950, con Lucia Bosè, Ferdinando Sarmi, Franco Fabrizi e Gino Rossi, che narra il complesso intreccio passionale di due giovani amanti legati da un inconfessato senso di colpa per la morte di un'amica comune. Del ciclo dedicato a Massimo Girotti farà parte anche il film del 1968 "Teorema". Un lungometraggio di Per Paolo Pasolini, con Laura Betti, Adele Cambria, Ninetto Davoli e Terence Stamp, che racconta lo sconvolgente arrivo nella monotona vita di una famiglia della borghesia italiana di un giovane dalla forte personalità. Una presenza misteriosa che affascinerà i membri della famiglia e li porterà verso diverse forme di autodistruzione. In questo ambito segnaliamo inoltre che al fine di fornire specifiche informazioni sulle sedi e gli orari delle proiezioni dei film proposti in lingua italiana e con sottotitoli in spagnolo, dall'Istituto di Italiano Cultura è stato messo a disposizione del pubblico un numero telefonico (4816-6028).

Tra le manifestazioni musicali ricordiamo in primo luogo il "Concerto di Natale" che si terrà mercoledì 17 dicembre presso la Cattedrale Metropolitana di San Martín. Per l'occasione si esibirà il Quartetto d'Archi di Roma, formato da Vittorio Di Lotti, Aldo Giovagnoli, Stefano Di Lotti e Mimmo Chirivì, che verrà accompagnato al pianoforte da José Luis Juri ed eseguirà musiche di Boccherini, Mozart, Schumann e Manfredini. Il Quartetto d'Archi, costituito a Roma nel 1976 e che ha al suo attivo diverse registrazioni per televisioni italiane e straniere, porterà le arie dei noti compositori anche presso la sede della Società Dante Alighieri di Rosario (il concerto è previsto per il tardo pomeriggio dell'11), il Museo Isaac Fernández Blanco di Suipacha (martedì 16) ed il Conservatorio Comunale "Manuel de Falla" di Sarmiento (giovedì 18). Da segnalare infine al Festa di fine anno per gli studenti dei corsi di Lingua Italiana che si svolgerà lunedì 15 presso il Teatro del Globo. Alla manifestazione, organizzata con la con la collaborazione dell'Associazione Biblioteca de Mujeres, prenderanno parte, oltre ad una rappresentanza del già citato "Quartetto d'Archi di Roma, il tenore Manuel Nùnez Camelino ed il soprano Salomè Inchaurrondo. (Lorenzo Zita-Inform)


Vai a: