* INFORM *

INFORM - N. 229 - 3 dicembre 2003

All’Ambasciatore Bruno Bottai presidente della "Dante Alighieri" il prestigioso premio ucraino della Fondazione "Golden Fortune"

ROMA - L’Ambasciatore Bruno Bottai, Presidente della Società Dante Alighieri, ha ricevuto a Roma, nella Basilica di San Paolo fuori le Mura, la decorazione di San Giorgio "per il suo personale notevole contributo allo sviluppo dei rapporti culturali tra l’Ucraina e l’Italia".

Il premio è stato consegnato dal Direttore Generale della fondazione "Golden Fortune", istituita nel 1993, che stabilisce annualmente un "International academic rating", riconoscimento attribuito alle personalità del mondo della politica, della scienza, della cultura e dell’economia per il personale contributo allo sviluppo dell’Ucraina. Un premio ulteriore viene assegnato a cittadini stranieri che hanno notevolmente rafforzato i rapporti tra l’Ucraina e gli altri Paesi. Tra i premiati degli ultimi anni lo scrittore e politico francese Maurice Druon, il tenore Placido Domingo, l’attrice Sofia Loren, il direttore d’orchestra Valeriy Gergiev ed il Presidente della Duma Gennadiy Seleznoyov. La Commissione del "Golden Fortune" è presieduta dal più celebre scienziato vivente ucraino, il prof. Borys Paton presidente dell’Accademia Nazionale delle Scienze dell’Ucraina.

"Questo riconoscimento - ha detto l’Ambasciatore Bottai al termine della premiazione - va attribuito idealmente alla Società Dante Alighieri e agli oltre 500 Comitati che diffondono all’estero la lingua e la cultura del nostro Paese. Un plauso particolare, in questo caso, alle quattro sedi ucraine di Irsava Transcarpazia, Kerch, Kiev e Odessa, che hanno rafforzato nel corso degli anni e rafforzano tuttora il legame culturale tra Ucraina e Italia". (Inform)+


Vai a: