* INFORM *

INFORM - N. 228 - 2 dicembre 2003

Delegazione della Regione Toscana a Vidin in Bulgaria: si estende la rete del "lifelong learning"

Firenze - La messa a punto di un sistema integrato di "lifelong learning", ovvero di un sistema che garantisca l'accesso all'istruzione lungo l'intero arco della vita, è stato al centro di una serie di incontri cui ha partecipato nei giorni scorsi, a Vidin in Bulgaria, una delegazione della direzione generale cultura e politiche formative della Regione Toscana guidata dall’assessore all'istruzione, formazione e lavoro Paolo Benesperi. La delegazione si è incontrata con i rappresentanti delle istituzioni locali e gli operatori pubblici e privati sulle tematiche della formazione e sulle modalità organizzative. La Bulgaria è uno dei paesi che saranno interessati alla seconda fase dell’allargamento e quindi è particolarmente interessata alle modalità di utilizzo del Fondo sociale europeo come supporto alla realizzazione di politiche rivolte alla qualificazione e all’adattamento delle risorse umane per uno sviluppo più sostenuto e per la creazione di nuovi e stabili posti di lavoro.

Nell’incontro è emersa con evidenza la differenza fra la Toscana e la provincia di Vidin, sia nel livello di sviluppo economico e sociale, sia nel modello istituzionale che è risultato, per la provincia bulgara, fortemente legato a un'impostazione centralistica tipica della precedente esperienza politico-istituzionale. Queste differenze non hanno impedito un proficuo scambio di punti di vista fra le due delegazioni che hanno convenuto su diversi punti di riflessione, sia per quel che riguarda le tematiche della formazione sia per le formule organizzative del sistema. La Toscana si è impegnata a mantenere il rapporto con la Provincia di Vidin e ha messo a disposizione delle autorità locali il bagaglio di esperienza realizzato in questi anni nella gestione del Fondo sociale europeo, nella strutturazione del sistema regionale di lifelong learning a sostegno delle inizitiative che verranno realizzate da parte della provincia di Vidin, sia nella fase di pre-allargamaneto che in quella di successiva adesione all’Unione europea. (Inform)


Vai a: