* INFORM *

INFORM - N. 224 - 26 novembre 2003

Si riunisce il direttivo dell’Associazione Bellunesi nel Mondo. Numerose iniziative in favore dei conterranei all’estero

BELLUNO - Giovedì 27 novembre riunione del Direttivo dell’Associazione Bellunesi nel Mondo. All’ordine del giorno l’illustrazione delle iniziative in programma per il 2004 sulle quali è stato chiesto l’intervento regionale, i temi della prossima Consulta Regionale sull’emigrazione in programma a Padova il 12-13 dicembre (in particolare il nuovo Statuto della Regione), la ratifica degli accordi tra ABM e alcune Istituzioni del Messico.

Intanto otto pullman sono partiti con destinazione Huatusco, nello stato di Veracruz, in Messico, dove saranno utilizzati per il trasporto degli alunni alle scuole locali L’iniziativa è stata promossa dalla "Famiglia bellunese" di Huatusco e dall’ABM, nell’ambito della convenzione che l’associazione ha recentemente firmato in Messico con due Istituti superiori , l’Istituto Tecnologico di Huatusco e quello della vicina città di Tierra Blanca. Degli otto pulmann, sei andranno ad Huatusco, mentre gli altri due serviranno gli alunni di Tierra Blanca.. I pullman, ancorché usati, sono in ottimo stato e serviranno egregiamente allo scopo.

La riunione dei Presidenti delle 25 "Famiglie ex emigranti" della Provincia ha visto una partecipazione numerosa e vivace. E’ stato concordato un programma di incontri tra sede di Belluno e i direttivi delle singole "Famiglie", incontri che avranno luogo nei prossimi mesi; sono state poi proposte e approvate comuni iniziative umanitarie per Argentina, Bosnia e Messico, al fine di corrispondere a richieste delle comunità bellunesi e venete dei luoghi. Sono state infine illustrate alcune prossime manifestazioni , tra cui la presentazione del libro del prof. Marchetti "Per le vie del Mondo" e la premiazione dei "Bellunesi che hanno onorato la Provincia in Italia nel ondo" che avrà luogo il prossimo 20 dicembre ad Agordo.

In questi giorni ha fatto visita all’ABM il sindaco della città di Criciuma, uno dei più importanti centri della presenza italiana in Santa Catarina, Brasile, gemellato con Vittorio Veneto e unito da un "patto di amicizia" con Sedico. A Criciuma risiedono tantissimi bellunesi, che fanno riferimento alla locale "Famiglia" guidata da Antonio Pavei. Il dr. Décio Gomes Góes è stato ricevuto in Associazione dal Presidente Bratti, dal Vice Presidente Pocchiesa e dall’Assessore all’emigrazione del Comune di Sedico De Salvador. Il colloquio ha ripreso alcuni temi su interventi di formazione professionale a Criciuma , cui da tempo sta lavorando il Comune di Sedico.

La Fisorchestra "G. Rossini" di Santa Giustina, che in numerosi occasioni ha dimostrato amicizia e affetto per le comunità di emigranti presso le quali ha tenuto dei concerti, ha devoluto l’incasso della serata in cui ha celebrato i suoi vent’anni di attività, arricchito da un consistente suo contributo, ai Bellunesi poveri d’Argentina. La somma è stata versata all’ABM che provvederà a destinarla ai conterranei, alcuni dei quali vivono ancora in stato di estremo bisogno.

Segnaliamo infine che il Comune di Pedavena ha intitolato una via alla città di Caxias do Sul, con la quale ha da tempo ha notevoli e produttivi rapporti . Caxias do Sul rimanda alla storia dell’emigrazione feltrina, in cui risalta la figura di Ana Rech, cittadina pedavenese, che ha lasciato il suo nome ad un sobborgo della città, dove questa emigrante dimostrò spirito di iniziativa e grandi doti di umanità, accattivandosi ben presto simpatia e stima di tutta la comunità. (Inform)


Vai a: