* INFORM *

INFORM - N. 224 - 26 novembre 2003

Ciampi: "Salvaguardare il principio della condivisione delle regole comunitarie

ROMA - Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha ricevuto al Palazzo del Quirinale il Presidente della Repubblica di Bulgaria Georgi Parvanov, intrattenendolo a colloquio. "L'Italia - ha sottolineato il Presidente Ciampi nell'incontro con la stampa - sostiene il cammino intrapreso dalla Bulgaria verso l'integrazione europea: auspica la conclusione dei negoziati d'adesione per consentire l'ingresso della Bulgaria nell'Unione Europea nel 2007. La contemporanea realizzazione del rinnovamento istituzionale e dell'allargamento dell'Unione Europea, prima delle elezioni europee, è dettata da un'esigenza pressante di governabilità dell'Europa. L'Europa ha bisogno di essere un'espressione compiuta, sul piano istituzionale e politico, non di un'aggregazione disordinata. Deve essere chiaro a tutti, Paesi membri e Paesi candidati, che l'Unione Europea non è un'alleanza di Stati, ma un'unione istituzionale di Stati e di popoli: basata sulla condivisione di principi e di obiettivi. Lo spirito unitario è l'anima dell'integrazione: oggi come agli inizi del processo di unificazione, cinquant'anni or sono. Il principio della condivisione delle regole comunitarie va salvaguardato, al di là di qualsiasi difficoltà contingente".

"La sollecita approvazione di una Costituzione dall'alto profilo - ha concluso il Presidente Ciampi - significa dare all'Europa gli strumenti per far fronte alle proprie responsabilità sulla scena mondiale. E' impensabile che un progetto mirato a rafforzare la voce unitaria dell'Europa, in questo momento cruciale di lotta al dilagante terrorismo internazionale non sia portato al successo. Chiunque operi in senso contrario si assume una grave responsabilità". (Inform)


Vai a: