* INFORM *

INFORM - N. 223 - 25 novembre 2003

Ciampi: "Contro il terrorismo non può esserci cedimento"

ROMA - "Contro il terrorismo non può esserci cedimento, è necessaria concordia, unità di intenti, rafforzamento dei legami europei e internazionali e della collaborazione fra alleati". Lo ha detto il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi incontrando il 25 novembre al Palazzo del Quirinale i componenti del Consiglio Nazionale della Federazione dei Maestri del Lavoro d'Italia ed alcuni rappresentanti dei Consigli provinciali delle regioni italiane, nel 50°anniversario di istituzione del sodalizio.

Dopo avere rievocato che "la commozione e il dolore per i nostri connazionali uccisi a Nassiriya sono ancora vivi, come pure le immagini di orgoglio e di compostezza che la nostra gente ha saputo testimoniare in questa tragica occasione", Ciampi ha così continuato: "Contro il terrorismo non può esserci cedimento, è necessaria concordia, unità di intenti, rafforzamento dei legami europei e internazionali e della collaborazione fra alleati". "Da sempre, nel nostro Paese - ha concluso Ciampi - il nucleo forte della nostra comunità nazionale è stato costituito da quella schiera silenziosa ed operosa di persone che con il proprio lavoro e con le sole armi dell'impegno e del sacrificio ha contribuito a sconfiggere il terrorismo ed ha rafforzato la coesione sociale". (Inform)


Vai a: