* INFORM *

INFORM - N. 222 - 24 novembre 2003

Il Prof. Stefano Zamagni confermato Presidente della Commissione Cattolica Internazionale per le Migrazioni (ICMC)

ROMA - Il 23 novembre si sono riuniti a Roma per la 53.ma Assemblea generale dell’ICMC (Commissione Cattolica Internazionale per le Migrazioni) i delegati delle Conferenze Episcopali Nazionali dell’America del Nord, del Sud America, dell’Africa, dell’Asia, dell’Europa, dell’Oceania e all’unanimità - con voto segreto - hanno nominato Presidente, per il secondo mandato consecutivo, il prof. Stefano Zamagni.

Tra i numerosi temi in agenda trattati, il Segretario generale Bill Canny si è soffermato in primo luogo sui risultati del piano strategico del quinquennio (1999-2003), presentando quindi il nuovo piano di lavoro (2004-2006). Nel 2002 l’ICMC si è occupata di circa 900.000 rifugiati nel mondo, più del doppio di quelli del 2001, soprattutto perché vi è stata una particolare assistenza in aree come l’Afghanistan e il Pakistan. La sua azione comunque abbraccia tutti i continenti dall’Europa all’Oceania contribuendo a risolvere problemi impellenti quali: il cibo, le medicine, la denuncia, il ricongiungimento familiare, il micro-credito.

Molti gli interventi che hanno animato la platea sottolineando quasi tutti le difficoltà che incontrano i migranti in un contesto mondiale come quello attuale. L’auspicio comune è che la ICMC nel suo 53.mo anno di attività possa apportare, nell’ambito delle sue possibilità, quel contributo ai rifugiati che per oltre mezzo secolo l’ha sempre distinta. L’ICMC, benché si sia sempre adoperata in favore dei migranti in ogni parte del mondo, ha risentito di un negativo influsso a causa della difficile situazione economica generale. Piena fiducia è stata però data da parte di tutti i delegati al Presidente Zamagni e al nuovo Comitato di Presidenza che, grazie alla loro professionalità ed esperienza, sono una garanzia per superare questi momenti difficili. La Migrantes si è congratulata con il Prof. Zamagni auspicando per la ICMC un proficuo impegno a favore dei migranti in uno spirito di solidarietà cristiana. (Inform)


Vai a: