* INFORM *

INFORM - N. 221 - 21 novembre 2003

La "Dante Alighieri" ad Abidjan in Costa d’Avorio "ambasciatrice di pace e di cultura"

ABIDJAN - Nonostante i gravi problemi politici in cui versa la Costa d’Avorio, la "Dante Alighieri" di Abidjan, costituitasi solo da qualche mese, prosegue nel suo importante compito di diffusione della lingua e della cultura italiane, nel Paese africano a volte sinonimi anche di pace.

L’iniziativa principale del Comitato è Cinemitalia, una rassegna dedicata agli amanti del cinema italiano residenti in Costa d’Avorio, che hanno così l’opportunità di ammirare alcuni tra i film che hanno scritto la storia della nostra cinematografia. La proiezione, di solito, è seguita da una cena a base di piatti tipicamente italiani.

Grazie alla collaborazione di un’emittente radiofonica locale, Radio Nostalgie, è stato inoltre realizzato un programma di quattro giorni consecutivi riservato completamente all’Italia in cui i conduttori, coadiuvati dal Consigliere della "Dante" africana, Lorenzo Cappelli, hanno approfondito la storia, la geografia e l’arte del nostro Paese, intervallando gli interventi con brani di musica leggera italiana e toccando anche argomenti di attualità quali il ruolo delle donne e la funzione della gastronomia. Il più grande sforzo del Comitato, comunque, resta quello compiuto per l’adeguamento della sede, fornita di una biblioteca, in cui vengono svolti i corsi, e di una videoteca, allestite grazie alle donazioni dell’Ambasciata d’Italia e di alcuni cittadini italiani residenti in Costa d’Avorio.


Vai a: