* INFORM *

INFORM - N. 220 - 20 novembre 2003

La Migrantes promuove progetti di servizio civile presso le comunità italiane d’Europa

roma - La Fondazione Migrantes, incoraggiata dai cinque Delegati Europei, si è fatta promotrice insieme a 17 Missioni Cattoliche Italiane europee, di due progetti di servizio civile da svolgere presso le comunità italiane dell’Europa.

L’ufficio Nazionale del Servizio Civile ha approvato le due proposte che prevedono il servizio di 9 volontari per la Germania, 3 volontari per l’Inghilterra, 3 per il Belgio e 2 per la Francia.

"Protagonisti d’Europa" e "Europe de Chez-nous" sono i titoli dei due progetti che nascono dalla volontà della Fondazione Migrantes di mettere a disposizione dei giovani il patrimonio di esperienze e di conoscenze maturato lungo anni di servizio alla realtà dell’emigrazione, nella convinzione che esso costituisca una risorsa per un protagonismo dei giovani che sia consapevole nella costruzione di una cultura della cittadinanza europea.

Il bando straordinario proposto dal Consiglio dei Ministri in occasione del semestre di Presidenza italiana dell’Unione europea, poneva con forza l’attenzione sui giovani d’Europa.

E’ data occasione a giovani e ragazze italiane, che vivono in Italia o nei paesi europei, di poter vivere 12 mesi della loro vita nei paesi membri dell’Unione con la possibilità di nuovi incontri, scambi culturali e conoscenze tra giovani ed incentivare, in tal modo, la crescita di una appartenenza europea dove le diversità culturali non impediscono la crescita di una nuova cittadinanza. La realtà giovanile è presente in modo significativo ed interpellante nelle realtà della mobilità umana: immigrati, italiani all’estero della seconda e terza generazione, marittimi che si imbarcano e lavorano negli equipaggi, artisti di strada e nei circhi.

La pastorale che si promuove nelle Missioni Cattoliche Italiane richiede, d’altra parte, sempre più attenzione per la fascia giovanile che è alla ricerca di valori ispiratori non sempre evidenti.

Anche il Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI ha aderito al progetto "protagonisti d’Europa" attivando le proprie conoscenze con organismi tedeschi che si occupano della pastorale giovanile e mettendo a disposizione la propria capacità formativa. L’appuntamento della giornata Mondiale della Gioventù previsto a Colonia nel 2005 diventa un appuntamento chiave per tutti i giovani d’Europa. Le iscrizioni vanno presentate entro il 30 novembre prossimo.

Il bando ed i progetti Migrantes come le modalità per le adesioni sono leggibili da tutti e soprattutto per i giovani dai 18 ai 26 anni ai siti www.migrantes.it; www.serviziocivile.it oppure www.giovani.org (Inform)


Vai a: