* INFORM *

INFORM - N. 215 - 13 novembre 2003

Le montagne olimpiche del Piemonte in mostra a Vancouver

VANCOUVER - Presso la sede del Centro Culturale Italiano di Vancouver è stata inaugurata la mostra fotografica "Un secolo di sci e sciatori nelle montagne piemontesi", organizzata dal Museo Nazionale della Montagna "Duca degli Abruzzi" e dalla Regione Piemonte. La mostra si inseriva nella manifestazione "Sci e cinema nelle montagne olimpiche", organizzata a Vancouver dal locale Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con il Centro Culturale Italiano e sotto l’egida del Consolato Generale di Vancouver. Ha aperto la manifestazione il Presidente del Centro Culturale, Joe Finamore, porgendo il benvenuto al Console Generale Giorgio Visetti e alla delegazione giunta dal Piemonte, composta da Rita Marchiori direttore regionale della promozione delle attività culturali della Regione Piemonte, Aldo Audisio direttore del Museo Nazionale della Montagna di Torino e da Andrea Varnier, Image and Communication Managing Director del Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006.

Il Console Generale Visetti ha ringraziato gli organizzatori e illustrato l'importanza della manifestazione, che collega idealmente due realtà delle montagne olimpiche, quella di Torino e delle Alpi piemontesi, che ospiteranno le Olimpiadi nel 2006 e quella di Vancouver e delle montagne della British Columbia, ove si svolgeranno i successivi giochi invernali nel 2010. Rita Marchiori ha portato il saluto della Regione Piemonte e si e` soffermata sull’impegno della Regione alpina nel promuovere nel mondo il suo patrimonio culturale e di risorse umane, con particolare riferimento ad alcune aree d'eccellenza, quali quella, storica, della cinematografia e quella del settore del design di automobili. Aldo Audisio, direttore del Museo Nazionale della Montagna, dopo un breve excursus storico sulla nascita e lo sviluppo del Museo, ne ha illustrato le caratteristiche piu` rilevanti e le sue funzioni collegandole all’importanza che esse avranno nei giochi olimpici invernali del 2006.

Dopo i discorsi di apertura, è stato proiettato il video "Torino, capitale da scoprire", al termine del quale il dottor Varnier del TOROC ha illustrato, con l’ausilio di mezzi audiovisivi, i tratti salienti dell’organizzazionoe dei giochi olimpici di Torino 2006.

All'evento hanno partecipato anche i responsabili della comunicazione del comitato organizzativo dei giochi invernali di Vancouver 2010, ai quali il rappresentante del TOROC, nel corso di un separato incontro la mattina, aveva illustrato le esperienze organizzative di Torino 2006, molto apprezzate dagli interlocutori canadesi, fedeli allo spirito di condivisione di "know-how" che e' caratteristico dei rapporti tra realta' olimpiche. Era altresi' presente il Presidente del nascente Museo di Whistler - la cittadina che ospitera' la maggior parte delle prove di sci alpino, ed una delle principali mete dello sci in Nord America -, che si è detto molto interessato ad avviare una collaborazione con il prestigioso Museo Nazionale della Montagna di Torino. La mostra potrebbe poi proseguire in un itinerario che la porterebbe nelle prossime settimane anche in altre città della British Columbia, quali Kamloops e Trail, dove sono presenti significative e dinamiche comunità italo-canadesi. (Inform)


Vai a: