* INFORM *

INFORM - N. 214 - 12 novembre 2003

CGIE: Narducci esprime dolore e commozione per i carabinieri caduti

ZURIGO - Il CGIE ha indirizzato un messaggio al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio, pregandoli di trasmettere alle famiglie dei periti e all'Arma dei Carabinieri i sentimenti di dolore degli Italiani che vivono all'estero.

"Con sentimenti di profonda commozione - scrive il Segretario generale Franco Narducci - il Consiglio Generale degli Italiani all'Estero ha vissuto le tragiche notizie del barbaro attacco terroristico alla base dei carabinieri in Iraq. In questo momento di dolore desideriamo esprimere solidarietà all'Arma dei carabinieri, tanto cara agli italiani emigrati e presente come associazione in svariate nazioni." Il messaggio prosegue rivolgendo il pensiero alle famiglie dei carabinieri colpiti nell'azione omicida: "Con il cuore gonfio di tristezza siamo vicini ai familiari dei caduti, che hanno pagato con la vita in terra lontana l'impegno al servizio della pace e della sicurezza in quel martoriato paese. Come uomini e come cristiani condanniamo la spirale omicida alimentata dai terroristi, che provoca tante vittime tra le forze militari e la popolazione civile". (Inform)


Vai a: