* INFORM *

INFORM - N. 213 - 11 novembre 2003

Dall’Argentina un appello alla Regione Lombardia: "emergenza sanitaria per tanti concittadini"

BUENOS AIRES - Con una lettera alla Presidenza e all'Assessorato alla Famiglia e alla Solidarietà della Regione Lombardia il Circolo lombardo di Buenos Aires, tramite l’Associazione Mantovani nel Mondo, segnala "la grave situazione di emergenza sanitaria in cui si trovano tanti dei nostri cittadini di origine lombarda".

Dopo la crisi economica vissuta nel nostro paese nel dicembre del 2001 - scrive in sostanza Fabio Borroni a nome del Circolo - tantissimi si sono trovati senza protezione medica, e in seguito alla drammatica crisi che ha coinvolto l'Argentina, il Ministero per gli Italiani nel mondo ha attivato una serie di iniziative a favore della nostra comunità. Costituita l'unità di coordinamento delle regioni, costituita a Buenos Aires l'unità tecnica presieduta dall'ambasciatore, per quattro mesi si è svolto presso la comunità italiana in Argentina un censimento di coloro che avevano bisogno di un urgente aiuto. Ma in conclusione si è deciso che i fondi fossero destinati alla Provincia di Tucuman, per aiutare a combattere la grave situazione della mortalità infantile dovuta alla denutrizione. Si è creata così una contrapposizione inaccettabile tra aiuti umanitari a delle comunità indigenti ed interventi a favore di cittadini italiani in gravissimo stato di bisogno. Così è finito il fondo unico di solidarietà. Per questo motivo è doveroso intraprendere un’urgente azione per censire ancora una volta i casi più gravi e disperati. Molti dei lombardi si vergognano nel chiedere aiuto presso gli uffici consolari e di evidenziare il loro stato di bisogno, preferendo l'aiuto più discreto della Caritas diocesana o di altri enti.

Sarà possibile - chiede infine il Circolo lombardo di Buenos Aires nel segnalare che altre Regioni italiane stanno concretamente aiutando coloro che hanno bisogno - che la Regione Lombardia stabilisca un’azione diretta per individuare le richieste di aiuto dei concittadini che si trovano in situazioni di emergenza sanitaria e in stato di indigenza? (Inform)


Vai a: