* INFORM *

INFORM - N. 212 - 10 novembre 2003

Zanon consegna a Padova gli attestati del primo corso di formazione per dirigenti di associazioni di extracomunitari

PADOVA - "Con la realizzazione di questo progetto di formazione il Veneto si candida sempre più quale Regione pilota nella realizzazione di attività che aiutano la capacità d’integrazione espressa da ambo le parti e l'abbattimento degli ostacoli del pregiudizio e dell’intolleranza, per arrivare ad una nuova società interculturale. Forniamo la cassetta degli attrezzi per fare in modo che i rappresentanti delle associazioni degli immigrati possano interloquire direttamente con le istituzioni e il mondo veneto nel rispetto delle regole, nel riconoscimento delle identità e tradizioni reciproche".

E' quanto ha detto sabato 8 novembre a Padova l'Assessore regionale ai flussi migratori e alla sicurezza Raffaele Zanon nel consegnare gli attestati del corso regionale di formazione rivolto ai responsabili di associazioni d' immigrati. La cerimonia di consegna si è svolta nella Sala Rossigni del Caffè Pedrocchi. In questo modo si chiude ufficialmente questa prima iniziativa - unica nel suo genere in Italia - che "ha inteso - ha spiegato Zanon - porre le basi per una interazione diretta e consapevole delle Associazioni dell’Immigrazione con le Istituzioni del nostro Paese, attraverso la formazione e la conoscenza delle tematiche che ruotano attorno al mondo dell’associazionismo".

La finalità del corso, coordinato da Elisabetta Manzato, voluto dall’Assessorato Regionale ai Flussi Migratori e dall’agenzia governativa Italia Lavoro S.p.A, è stata di fornire ai responsabili delle Associazioni della Comunità di immigrati extracomunitari, gli elementi di informazione e gli strumenti metodologici per fornire un quadro generale delle normative che regolano l’associazionismo, la gestione delle risorse umane, la programmazione e la realizzazione delle progettualità, consentendo loro di essere autonomi nei percorsi di accesso ai fondi loro riservati dalle varie amministrazioni. Al corso, assolutamente gratuito, hanno preso parte 41 partecipanti, rappresentanti di 41 delle oltre 100 associazioni presenti sul territorio. Tra queste è stata molto forte la componente africana, sudamericana ed asiatica, mentre gli europei, pur rappresentando il 57% dell’immigrazione, non risultano avere associazioni, eccezion fatta per gli albanesi, presenti al corso con 3 associazioni. I partecipanti sono stati selezionati con criteri tali da garantire una partecipazione proficua, quindi vagliando le conoscenze linguistiche e le pregresse competenze di ognuno.

Prima della consegna degli attestati si è tenuto un dibattito dal titolo "Veneto - Laboratorio per una nuova società interculturale" al quale hanno partecipato, oltre all'Assessore regionale ai flussi migratori Raffaele Zanon, Marcello Veneziani, scrittore e consigliere RAI, Mario Abis sociologo e presidente di Makno&Consulting del Gruppo Deloitte, Giuseppe Silveri Direttore della Consulta sull’immigrazione della Presidenza del Consiglio. Ha coordinato il dibattito il giornalista di RAI 3 Lazio, Fidel Mbanga-Bauna. Hanno partecipato inoltre Mario Barbieri, responsabile territoriale veneto Italia Lavoro S.p.A. ed Egidio Pistore, Dirigente Unità Complessa Flussi Migratori Regione Veneto. (Inform)


Vai a: