* INFORM *

INFORM - N. 211 - 7 novembre 2003

Piazza del Plebiscito diventa la Piazza dei Presìdi Slow Food. Al via il IV Congresso Internazionale di Slow Food

NAPOLI - Il taglio del nastro del IV Congresso Internazionale di Slow Food è avvenuto simbolicamente nella piazza che nel corso degli ultimi dieci anni è diventata il simbolo del riscatto morale e culturale della metropoli partenopea: Piazza del Plebiscito, trasformata come per miracolo in una gigantesca vetrina-laboratorio della migliore produzione agroalimentare italiana di qualità. Qui la grande assise di Slow Food ha avuto il suo battesimo ufficiale: Carlin Petrini e il Ministro Giovanni Alemanno hanno visitato insieme gli stand nei quali hanno trovato posto 120 Presìdi Slow Food, i prodotti a rischio di estinzione che il movimento della chiocciola è riuscito a rivitalizzare avviando progetti concreti di recupero e rilancio di immagine e commerciale, sono diventati così il simbolico trampolino di lancio del Congresso.

Elencarli tutti è impossibile: ma ne varrebbe davvero la pena, perché sotto la luna di Napoli e in una serata di vento tiepido autunnale sono andati in scena i veri protagonisti delle ultime e più ambiziose campagne di Slow Food. Non solo: in ossequio alla tradizione napoletana, tutt’intorno alla Piazza decine di punti di assaggio hanno dato ai presenti l’opportunità di gustare i "menù di strada" per cui la città va giustamente celebre. E allora accanto ai Presìdi ecco il "mangiare per strada", così diverso dall’anonimo fast food, che impiega le materie prime tradizionali e stili di cucina basati su saperi antichi. Presìdi e cucine di strada hanno trasformato per una notte la Piazza dei napoletani, facendone fucina di conoscenza - in ogni stand era presente personale competente, direttamente coinvolto nella produzione, pronto a dare spiegazioni e a illustrare il prodotto - e di sottili piaceri sensoriali. Un battesimo sul filo della suggestione che è continuato dopo il successo della prima giornata (4.800 presenze nelle prime tre ore di apertura): La Piazza dei Presìdi si apre anche sabato 8 novembre dalle 10 alle 20; si può accedere gratuitamente ai tesori gastronomici italiani previa presentazione del coupon che si trova presso le filiali del Sanpaolo Banco di Napoli, gli uffici del Comune aperti al pubblico e gli uffici Tturistici. Annessa alla Piazza dei Presidi funziona una grande enoteca dove si possono degustare le migliori etichette campane. Brindando al Congresso di Slow Food, a Napoli e alla qualità. (Inform)


Vai a: