* INFORM *

INFORM - N. 211 - 7 novembre 2003

Passa allo Stato italiano la Chiesetta votiva dei prigionieri di guerra italiani a Durban

DURBAN - Il 5 novembre il Console d’Italia a Durban, Alessandro Prunas, ha firmato per conto del Commissariato Generale Onoranze ai Caduti di Guerra del Ministero della Difesa la convenzione mediante la quale la chiesetta votiva costruita dai prigionieri di guerra italiani internati presso il campo di Pietermaritzburg (60 Km da Durban) nel 1944 è dello Stato italiano. La chiesetta, che finora e’ stata conservata grazie alle cure dell’associazione "Prisoners of War Trust" presieduta da Giuseppe Gallus, sarà entro breve restaurata e restituita al suo antico splendore.

Alla cerimonia della firma erano presenti anche il Generale Enzo Bretoni e il Colonnello Pietro Ruotolo del Commissariato Generale Onoranze ai Caduti di Guerra e il Presidente del Comites del KwaZulu Natal Lorenzo Della Martina. Il Console ha espresso la sua profonda gratitudine a tutti i membri dell’associazione, senza le cui cure, un bene importante per la memoria collettiva, non solo della nostra Comunità del Sud Africa ma di tutti gli italiani, sarebbe andato perso. La chiesetta è stata proclamata monumento nazionale dalle Autorità sudafricane nel 1977. (Inform)


Vai a: