* INFORM *

INFORM - N. 210 - 6 novembre 2003

Cristianesimo e Islam, un incontro possibile. Società plurale, identità religiosa e laicità

MODENA - L段ncontro cristiano-musulmano di quest誕nno, in programma venerdì 7 novembre presso la Camera di Commercio di Modena, a detta degli stessi organizzatori, vuole essere in qualche modo un punto di ripartenza. Dopo aver affrontato nelle passate edizioni, temi specifici e importanti, tra i quali, la scuola, i bambini, i media, le città, le donne e la guerra in questa occasione il dibattito sarà principalmente dedicato ad un誕nalisi attenta e concreta del momento storico che stiamo vivendo, nel quale non è più possibile esimersi dal confronto con una società pluralista, all段nterno della quale l段dentità religiosa ha ancora una forte influenza su tutte le popolazioni europee, in particolar modo su quella italiana.

Il convegno sarà aperto da un intervento di Mons. Benito Cocchi, che per la prima volta prende parte al convegno in qualità di relatore, dal titolo "Percorsi di solidarietà e di pace". A seguire interverranno Carlo Molari, teologo cattolico e profondo conoscitore della cultura islamica, Omero Marongiu, sociologo musulmano di Lille, che porterà la sua testimonianza su quanto è stato fatto, in termini di dialogo e di pluralità in Francia in questi ultimi anni. Nel pomeriggio sul palco dei relatori saliranno Valerìe Amiraux ricercatrice francese, che approfondirà in modo scientifico alcuni degli aspetti della realtà francese, raccontati da Marongiu e Paolo Branca cattolico docente e studioso della storia e delle tradizioni e della cultura Islamica. Il convegno si chiuderà alle ore 17 con la rottura del digiuno di Ramadan (Ramadam Iftar) a testimonianza di una partecipazione attiva da parte di tutta la comunità intereligiosa ad un momento importante e significativo per i musulmani praticanti.

Francesca Maletti, Presidente provinciale delle Acli modenesi, organizzatrici dell段ncontro, ha sottolineato l段mportanza di questa occasione di dialogo che "Nonostante il non semplice momento storico nel quale stiamo vivendo è sempre stata sostenuta da entrambe le parti. Essere giunti alla nona edizione è motivo di orgoglio e soddisfazione, in particolar modo per il ricordo sempre vivo di Innocenzo Siggillino, scomparso due anni fa, ideatore degli incontri modenesi". (Inform)

<
Vai a: