* INFORM *

INFORM - N. 207 - 3 novembre 2003

Corsi di lingua e cultura veneta in Brasile

VENEZIA - La Regione Veneto ha contribuito ancora una volta alla salvaguardia e alla diffusione della identità veneta entro e fuori i confini d’Italia avviando, d’intesa con l’Associazione Federale Padani nel Mondo, presieduta dall’On. Gianpaolo Gobbo, dei corsi specifici di lingua e cultura veneta nel Brasile Meridionale (dove si trovano le più antiche e le più importanti colonie di discendenti di veneti tuttora parlanti la lingua dei loro antenati) e precisamente presso l’Università brasiliana di Caxias do Sul (il cuore dell’emigrazione veneta a partire dal 1875) e quella di Erexim oltre al Circolo Veneto di Santa Maria (Stato di Rio Grande do Sul). L’inserimento della lingua veneta fra gli insegnamenti universitari, oltre che fra quelli associativi, costituisce un precedente clamoroso, fino ad oggi impensabile, che costituirà il modello di esperimenti analoghi in altre università brasiliane e ispanoamericane.

L’Associazione ha affidato l’organizzazione e il controllo didattico dei corsi, che sono già in pieno sviluppo, al maggiore nostro esperto sull’argomento, il dialettologo e glottodidatta prof. Giovanni Meo Zilio, già dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, ben noto fra gli specialisti e profondo conoscitore del Brasile Meridionale e in particolare del Rio Grande do Sul. E’ il primo caso al mondo di insegnamento in università straniere di quella lingua che è stata parlata per più di mille anni (e ancora oggi continua ad essere parlata) nella Serenissima Repubblica di Venezia.

Certamente la Regione Veneto, dato l’incredibile successo di questa prima fase dell’iniziativa - rileva l’Associazione Federale Padani nel Mondo" - ne assicurerà anche per il prossimo anno il sostegno finanziario. (Inform)


Vai a: