* INFORM *

INFORM - N. 204 - 29 ottobre 2003

In preparazione della Giornata Nazionale delle Migrazioni

Incontro a Parma su "La solidarietà e l’emigrazione" con Renzo Losi e Laude Canali del CGIE

PARMA - La realtà degli italiani emigrati è un fenomeno di grandi dimensioni, nel 2000 erano quasi quattro milioni i residenti fuori dai confini nazionali e il fenomeno che ha avuto il suo culmine nei primi quindici anni del secolo scorso, non si è comunque mai arrestato. Ancora nell’ultimo decennio sono circa 2.500 in media ogni anno le persone che hanno lasciato il paese.

Il tema dell’emigrazione viene affrontato a Parma, giovedì 30 ottobre in un incontro pubblico, in cui l’emigrazione è osservata da un’ottica particolare: quella della solidarietà. L’iniziativa si svolge nella sala "Savani" del palazzo della Provincia di Parma.

Il convegno dal titolo "La solidarietà e l’emigrazione" è organizzata dalla Fondazione Migrantes in collaborazione con Provincia di Parma e Regione Emilia Romagna - Consulta per l’Emigrazione, in preparazione della Giornata Nazionale delle Migrazioni che si celebra domenica 16 novembre in tutte le chiese d’Italia. Ogni anno viene scelta una regione italiana all’interno della quale si svolgono le manifestazioni più rilevanti: quest’anno è stata la volta dell’Emilia Romagna.

L’incontro di Parma si apre con i saluti di Vincenzo Bernazzoli presidente della Provincia di Parma e di mons. Cesare Bonicelli Vescovo di Parma; quindi l’introduzione di Don Sergio Aldigeri, delegato regionale Migrantes, seguito da mons. Silvano Ridolfi della Consulta per l’Emigrazione della Regione Emilia Romagna. Parlano della loro esperienza di vita all’estero due componenti del CGIE: Lorenzo Losi (Londra), sulla solidarietà in campo civile, e Laude Canali (Mendoza, Argentina), della Consulta Emigrazione della Regione Emilia Romagna, sulla solidarietà vista e vissuta dalle donne. I lavori sono coordinati da Romeo Broglia assessore ai Rapporti internazionali della Provincia di Parma. A concludere il convegno don Domenico Locatelli, direttore nazionale dell’Ufficio Migrantes per la Pastorale degli italiani all’estero. (Inform)


Vai a: