* INFORM *

INFORM - N. 203 - 28 ottobre 2003

Firmato alla Farnesina Accordo di cooperazione culturale e scientifica tra Italia e Guatemala. Incontro di Baccini con il Presidente Portillo

ROMA - "L’Italia intende sostenere l’evoluzione in senso democratico del Guatemala e rafforzare i legami di collaborazione culturale e scientifica, anche con il trasferimento di tecnologie, in vista di una più efficace azione propulsiva del Paese nell’area centro americana". Così il sottosegretario agli Affari Esteri Mario Baccini ha commentato la firma dell’accordo di cooperazione culturale e scientifica tra Italia e Guatemala avvenuta il 27 ottobre alla Farnesina.

Baccini ha incontrato una delegazione guatemalteca guidata dal Presidente della Repubblica Portillo il quale, nonostante fosse in visita privata in Italia, ha voluto essere presente alla firma dell'accordo. "L'accordo - ha proseguito Baccini - è una risposta all’accresciuto interesse che i guatemaltechi stanno dimostrando nei confronti della cultura europea e italiana. Ci tengo a sottolineare come in Guatemala operi da tempo in modo proficuo uno degli 88 Istituti Italiani di Cultura, l’unico dell’area centro americana e della vicina area caraibica. L’atto di oggi riveste la massima importanza per i nostri due paesi poiché siamo certi che la lotta alla povertà ed a tutte le sue conseguenti gravi disfunzioni sociali passa anche attraverso un’incisiva azione culturale operata da ambedue le parti".

L’accordo firmato ieri tocca vari punti d’intervento: dalla creazione di istituzioni culturali e scolastiche alla collaborazione nel settore dell’istruzione, con offerta di borse di studio per studiosi dei vari settori, dalla cooperazione scientifica e tecnologica alla conservazione e recupero del patrimonio culturale, alla protezione della proprietà intellettuale e dei diritti d’autore. (Inform)


Vai a: