* INFORM *

INFORM - N. 202 - 27 ottobre 2003

La Toscana laboratorio europeo della sostenibilità ambientale

BRUXELLES - L’avvio di una nuova stagione di cooperazione nel campo della politica ambientale tra la Commissione europea e le Regioni: è questo il significato dell’incontro tra il Commissario all’ambiente Margot Wallstrom e il coordinamento dell’Environmental Conference of Regional Ministers and Political Leaders in European Union (ENCORE), guidato dall’assessore all’ambiente della Toscana Tommaso Franci e comprendente i ministri della Scozia e del Governo Basco, Allain Wilson e Sabin Intxaurraga, dal presidente della contea danese di Vejle Amt, Otto Jorgensen e dal ministro della regione svedese di Vastra Gotaland, Kristina Jonang.

"Un incontro importante - ha commentato Franci - che ha rappresentato una novità assoluta nel rapporto tra le Regioni e la Commissione nell’attuazione delle politiche ambientali, ma che soprattutto ci consentirà di giocare un ruolo anche nella fase decisionale, dando vita ad una esperienza di governance ambientale. Da oggi la politica europea dell’ambiente non si esaurisce più nel rapporto tra la Commissione e i paesi membri, ma si apre alla partecipazione attiva delle Regioni".

Con l’assunzione del coordinamento da parte della Toscana ENCORE cessa di essere quello che è stato in questi primi dieci anni di vita, un’occasione biennale in cui si condividevano gli obiettivi e si scambiavano le esperienze, e compie un salto di qualità, trasformandosi in un coordinamento regionale permanente per influire con proprie proposte nella definizione delle politiche ambientali europee. Una linea che ha trovato l’immediato consenso del Commissario Wallstrom: "La dimensione regionale - ha spiegato Franci - consentirà alla Commissione europea di dialogare con gli attori sociali ed economici e di sperimentare sul territorio le strategie della sostenibilità." Franci ha quindi elencato i terreni concreti di confronto: i cambiamenti climatici, le Agende 21 regionali e soprattutto le azioni di certificazione ambientale di prodotto e di processo.Sarà così possibile avviare un approccio integrato e preventivo alle questioni ambientali, evitando di doversi limitare al rimedio dei guasti.

L’appuntamento che il nuovo corso di ENCORE ha dato alla Commissione europea è la prossima Conferenza di Firenze, dall’1 al 3 aprile 2004, in cui sarà attrezzato un vero e proprio Expo ambientale, dove saranno messe a confronto le buone pratiche della sostenibilità: le esperienze delle Regioni europee saranno presentate insieme a quelle della Commissione. Un appuntamento da non mancare, al quale Franci ha invitato la Direzione generale dell’Ambiente e naturalmente il Commissario Wallstrom. (Inform)


Vai a: