* INFORM *

INFORM - N. 198 - 21 ottobre 2003

Immigrazione - Ciampi dalla Romania lancia un monito: "L'Italia e l’Europa devono fare di più. Non si può girare le spalle agli innocenti che muoiono"

BUCAREST - Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, in visita di Stato nella Repubblica di Romania, è stato ricevuto a Palazzo Cotroceni di Bucarest dal Presidente della Repubblica di Romania Ion Iliescu. Al termine del colloquio, incontrando la stampa Ciampi ha sottolineato che "l'Italia sostiene l'avvicinamento della Romania all'Unione Europea. La incoraggia a proseguire con coerenza nel cammino delle riforme che ha intrapreso. Il nuovo Trattato costituzionale - ha continuato - darà un solido ancoraggio all'integrazione europea. Se l'Unione Europea vuole davvero essere un fattore d'integrazione, dev'essere chiaro che non tutto è negoziabile; non sono soprattutto negoziabili gli aspetti fondanti - a cominciare dalla condivisione di sovranità - che hanno fatto avanzare l'unità dell'Europa".

Il Presidente Ciampi si è espresso anche a proposito dei tragici avvenimenti del Mare di Sicilia. "Non si può girare le spalle agli innocenti che muoiono, dopo avere attraversato i deserti e poi, una volta arrivati sul mare, nel mare trovano la morte" . Nel sollecitare una più intensa collaborazione con i Paesi di provenienza il Capo dello Stato ha aggiunto: "L’Italia e l’Europa devono fare di più. Non dimentichiamo che c'è il Trattato di Schengen e questo vincola tutti ad un impegno comune per evitare questo drammatico dispendio di vite umane innocenti"- (Inform)


Vai a: