* INFORM *

INFORM - N. 197 - 20 ottobre 2003

La "Dante" di Aberdeen appoggia in Scozia l’insegnamento della lingua italiana nelle scuole

Iniziativa del Comitato per rimediare all’equivoca politica governativa sull’insegnamento delle lingue straniere.

Roma - Intensificare la già fruttuosa collaborazione con la Mackie Academy di Stonehaven con l’istituzione di un Premio offerto dalla Società Dante Alighieri. Questo è il primo passo compiuto dal Comitato della "Dante" di Aberdeen per rimediare all’equivoca, se non negativa, politica governativa scozzese sull’insegnamento delle lingue straniere nelle scuole.

La "Dante" locale, intanto, prosegue le sue numerose attività per diffondere la cultura del nostro Paese. Oltre ai tradizionali corsi, organizzati dal Presidente Onorario Archie Baird e recentemente rinvigoriti dall’inserimento di tre nuovi gruppi che conversano e studiano testi di attualità e di letteratura contemporanea, il Comitato ha promosso diverse conferenze sulla storiografia del Rinascimento, sulle bellezze veneziane, sul teatro lirico italiano e sul viaggio in Italia compiuto da Goethe; originali serate di musica italiana con le interpretazioni della "Aberdeen Sinfonietta"; e infine un incontro dedicato al racconto di Alasdair Chisholm del proprio viaggio in Italia compiuto in bicicletta.

Anche in Scozia, dunque, soffia l’alito italiano della "Dante Alighieri", impegnata in questo caso soprattutto a riportare l’idioma di Dante all’interno delle scuole. (Inform)


Vai a: