* INFORM *

INFORM - N. 193 - 14 ottobre 2003

Concorso indetto dalla Consulta regionale dell’emigrazione

Un marchio per i giovani emiliano-romagnoli nel mondo

BOLOGNA - Al fine di favorire la creazione di un’identità propria dei giovani emiliano-romagnoli nel mondo, la Consulta regionale dell’emigrazione, accogliendo la proposta del gruppo di lavoro dei Giovani, ha indetto un concorso per la creazione di un marchio che definisca i progetti e le attività delle nuove generazioni di corregionali e ne promuova l’integrazione nella comunità internazionale. Un marchio, insomma, che i giovani emiliano-romagnoli all’estero possano usare per comunicare tra loro, per caratterizzarsi come comunità della società civile e con cui accompagnare d’ora in avanti le proprie attività, specialmente quelle svolte all’interno delle loro associazioni nei paesi d’accoglienza.

I destinatari dell’iniziativa sono dunque tutti i giovani di origine emiliano-romagnola fino ai 35 anni appartenenti alle associazioni riconosciute dalla Consulta.

Entro il 1° marzo 2004 dovranno far pervenire alla Consulta emigrazione dell’Emilia-Romagna (viale Aldo Moro 52 - 40127 Bologna) un disegno inedito, a colori e/o in bianco e nero, realizzato con tecnica libera e inserito in un plico anonimo (specificando solo: Concorso Marchio) nel formato A4 (mm 210 x 297), sigillato e contraddistinto da una sigla che non consenta l’identificazione. La stessa sigla dovrà essere riportata sul disegno e inserita in una busta opaca anonima e chiusa contenente le generalità dell’autore (la busta sarà aperta solo dopo che la commissione esaminatrice avrà scelto la proposta migliore).

L’elaborato vincente resterà di proprietà della Consulta emigrazione che si riserva il diritto di utilizzarlo o di apportarvi correzioni. Il premio per il vincitore, che sarà informato entro 60 giorni dalla decisione della commissione, consiste in un biglietto di viaggio per Bologna e nell’alloggio in hotel per cinque giorni. (Inform)


Vai a: