* INFORM *

INFORM - N. 193 - 14 ottobre 2003

Ciampi ricorda De Gasperi: "Ispirò la sua azione politica con il rigore morale di persona di fede e di uomo di stato"

ROMA - Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha inviato a Maria Romana De Gasperi Catti, Vice Presidente della Fondazione "Alcide De Gasperi per la democrazia, la pace e la cooperazione internazionale", un messaggio nel quale rileva che la mostra promossa dalla Fondazione, che inaugura le celebrazioni internazionali in onore di Alcide De Gasperi a cinquant’anni dalla scomparsa, rende omaggio alla figura di un grande statista italiano.

"Nato in una regione di confine, come altri padri fondatori della nuova Europa, egli trasse, dalla cultura della sua terra, i valori del confronto, dello spirito di servizio, di una sobria concretezza. A quei valori egli ispirò la sua azione politica, con il rigore morale di persona di fede e di uomo di stato.

"Secondo la tradizione del pensiero cattolico-liberale fu convinto assertore della preziosa distinzione fra magistero della Chiesa e autorità dello Stato. Fece attivamente parte della Assemblea Costituente. Otto volte Presidente del Consiglio, negli anni complessi della ricostruzione, fu protagonista del consolidamento e del primo sviluppo della rinnovata democrazia italiana, sempre scrupolosamente attento agli irrinunciabili equilibri fra i poteri come condizione per una corretta e serena dialettica istituzionale e civile. Con l’adesione all’Alleanza Atlantica, riportò l’Italia nel concerto delle nazioni occidentali.

"Fra i padri delle nascenti istituzioni europee - ha concluso Ciampi - De Gasperi diede all’Italia un ruolo di primo piano nel processo di costruzione europea, come unica via di garanzia per la pace e lo sviluppo civile, sociale ed economico. Il suo esempio deve guidarci, ancora oggi, nell’affrontare decisivi traguardi di progresso in Italia e nella patria europea". (Inform)


Vai a: