* INFORM *

INFORM - N. 190 - 9 ottobre 2003

DOCUMENTAZIONE CGIE

Commissione Continentale per l’America Latina

Caracas 1-3- Ottobre 2003

Ordine del Giorno n. 1 - Richiesta dei testi delle convenzioni

La Commissione Continentale America Latina del CGIE, riunita a Caracas dall’uno al tre ottobre 2003, ha preso atto che sono in discussione o sono state discusse da parte del Governo italiano Convenzioni relative alla parte sociale con vari paesi stranieri.

La Commissione è cosciente che all’interno di tematiche di carattere generale che riguardano il rapporto dell’Italia con gli altri Paesi, le Convenzioni possono intervenire su aspetti previdenziali e sociali che riguardano i cittadini italiani residenti all’estero.

La Commissione Continentale America Latina, sulla base di quanto disposto dalla Legge del CGIE

CHIEDE

Al Ministero degli Affari Esteri ed agli altri Ministeri che siano coinvolti, la disponibilità delle Convenzioni in elaborazione e di quelle già approvate.

(approvato a maggioranza)

Ordine del Giorno n. 2 - Soddisfazione per la legge Comites e ringraziamento al Ministro Tremaglia

La Commissione Continentale America Latina del CGIE, riunita a Caracas dall’uno al tre ottobre 2003, nell’apprendere la notizia che la legge di modifica dei Comites è stata approvata definitivamente dal Parlamento esulta con gioia e soddisfazione.

La Commissione riconoscendo il ruolo avuto dal Ministro Tremaglia nell’approvazione della legge ringrazia con calore e riconoscenza.

(approvato all’unanimità )

Ordine del Giorno n. 3 - Terza edizione della Settimana della Lingua italiana nel mondo

La Commissione Continentale per l’America Latina del CGIE, riunita a Caracas dall’uno al tre ottobre 2003, ha appreso che dal 20 al 25 ottobre il MAE e l’Accademia della Crusca, avvalendosi della collaborazione degli Istituti Italiani di Cultura all’estero, celebreranno la terza edizione della Settimana della lingua italiana nel mondo.

Le iniziative assunte riguarderanno l’approfondimento di tematiche di interesse dei nostri connazionali all’estero, tra cui "il contributo della Cultura e della lingua italiana al consolidamento dell’unità nazionale" e "l’apporto letterario e giornalistico della stampa italiana all’estero alla cultura delle società locali".

La Commissione continentale dell’America Latina del CGIE, considerando di competenza delle pertinenti commissioni tematiche del CGIE i temi trattati nella settimana della Lingua italiana nel Mondo,

CHIEDE

che alla manifestazione sia presente una rappresentanza degli Enti gestori e delle Testate italiane all’estero per testimoniare e dar conto delle diverse realtà continentali.

(approvato all’unanimità )

Ordine del Giorno n. 4 - Composizione di una Task Force per la bonifica dell’anagrafe

La Commissione Continentale per l’America Latina del CGIE, riunita a Caracas dall’uno al tre ottobre 2003, fa propria la richiesta del Comites di Caracas di collaborare alla bonifica ed aggiornamento dell’anagrafe consolare e propone, alla luce delle competenze che la nuova legge assegna ai Comites, la composizione di una task force composta da Comites, CGIE, patronati, scuole e associazioni al fine di aggiornare e bonificare l’anagrafe consolare con particolare riferimento ai connazionali irreperibili, cancellati dalle liste elettorali, o che presentino indirizzi errati o dati mancanti, mediante la ricerca diretta nelle località in cui operano, attraverso la propria organizzazione e le strutture informatiche a disposizione.

La Task Force dovrà in collaborazione con il Ministero per gli italiani nel Mondo e la rete consolare, dedicarsi alla individuazione di tutte le carenze riscontrate durante l’ultima consultazione referendaria, anche mediante lo studio e la realizzazione di appositi programmi informatici.

(approvato all’unanimità )

Ordine del Giorno n. 5 - Tavolo tecnico per l’assegno di solidarietà

La Commissione Continentale per l’America Latina del CGIE, riunita a Caracas dall’uno al tre ottobre 2003, ricorda di aver promosso nella sua riunione dello scorso marzo la costituzione di un tavolo tecnico per l’individuazione delle fonti di finanziamento per un "Assegno di solidarietà" per gli italiani emigrati non titolari di pensione che si trovino in stato di particolare bisogno.

La Commissione prende atto della disponibilità manifestata dal Ministro per gli Italiani nel Mondo a convocare un Gruppo di lavoro composto dai rappresentanti propri, dal CGIE, dal Ministero del Lavoro, dal Ministero degli Esteri, dal Ministero dell’Economia, nonché dai Patronati e dall’INPS. La Commissione chiede al Ministro per gli Italiani nel Mondo che tale Gruppo venga convocato al più presto per non differire ulteriormente l’iter legislativo per l’istituzione dell’assegno di solidarietà a parziale sollievo del bisogno di dignità della parte più sofferente della nostra comunità all’estero.

(approvato all’unanimità )

Ordine del Giorno n. 6 - Aggiornamento degli elenchi elettorali

La Commissione Continentale America Latina del CGIE, riunita a Caracas dall’uno al tre ottobre 2003,

VISTO

che il Parlamento ha approvato la Legge di riforma dei Comites;

che entro il mese di marzo 2004 si svolgeranno le elezioni per il rinnovo dei Comites con la nuova legge che prevede il voto per corrispondenza;

che la partecipazione alle elezioni deve essere garantita ultimando l’aggiornamento in corso degli elenchi AIRE

CHIEDE

Al Ministro per gli Italiani nel Mondo di intervenire perché:

il Ministero degli Esteri stimoli ed inviti i Consoli ad operarsi per l’aggiornamento continuo degli elenchi dell’AIRE che è già iniziato, inviando mensilmente al CGIE ed ai Comites i dati dell’aggiornamento;

il Ministero dell’Interno adempia al dettato di legge che obbliga i Comuni ad iscrivere all’AIRE i cittadini che risiedono all’estero, adeguando celermente gli elenchi elettorali alle anagrafi consolari sulla base delle segnalazioni ad hoc degli Uffici consolari;

Rai International intraprenda da subito una campagna di informazione e di comunicazione sulle prossime elezioni dei Comites riservando alle testate dell’ente pubblico i mezzi necessari per fare una completa informazione;

la DGIEPM del MAE studi la possibilità di fare un piano articolato e mirato di informazione rivolto a tutti i media in lingua italiana che si pubblicano all’estero, affinché da subito intraprendano una campagna informativa sulla nuova legge dei Comites e sulle future elezioni come già avvenuto in occasione dei referendum.

La Commissione Continentale dà inoltre mandato alla CdP ed alla Commissione Informazione e Comunicazione del CGIE di intervenire per sollecitare la realizzazione di quanto richiesto.

(approvato all’unanimità )

Ordine del Giorno n. 7 – Cittadinanza Italiana

La Commissione Continentale America Latina del CGIE, riunita a Caracas dall’uno al tre ottobre 2003, ha reiterato integralmente l’ordine del giorno n. 5 approvato all’unanimità a Montevideo il 10 maggio 2003.

La Commissione chiede al Governo e al Parlamento:

- di modificare la legislazione in materia di cittadinanza, per consentire a quanti hanno perso la cittadinanza italiana in virtù della legge 555/1912 di poterla recuperare, prescindendo dal requisito della residenza in Italia, mediante una dichiarazione da rendersi, senza limiti di tempo, nei Consolati;

- che venga modificata l’attuale normativa in materia di trasmissione della cittadinanza da parte della donna, superando l’attuale limite del primo gennaio 1048;

- di estendere gli effetti del riacquisto della cittadinanza da parte del genitore in base all’art. 17 della legge 91/92, oltre che al figlio minorenne, come già avviene, anche al figlio maggiorenne.

(approvato all’unanimità )

Documento di Programmazione: Previdenza Sociale

La Commissione Continentale America Latina del CGIE, riunita a Caracas dall’uno al tre ottobre 2003, allargata agli esperti in materia previdenziale, prende atto dello sforzo compiuto dagli Enti di Patronato per far fronte alla campagna di certificazione dei redditi avviata dall’INPS per i pensionati residenti all’estero e porta all’attenzione della Commissione Sicurezza Sociale del CGIE le seguenti problematiche per una più approfondita analisi.

1. Necessità di un maggiore coordinamento da parte dell’INPS, visto che molte sedi chiedono dichiarazioni dei redditi in sovrapposizione alle richieste dell’Ufficio preposto ARES;

2. inesistenza di un criterio chiaro su come vada interpretato ed applicato il concetto di reddito equivalente (per l’Argentina 393,00) determinato dalla legge Finanziaria per il 2003;

3. chiarimento sulle maggiorazioni che sono state liquidate con la procedura rapida alla fine dell’anno scorso e che per questo anno hanno ricevuto un indebito pensionistico, e su quelle che hanno ricevuto riliquidazioni di migliaia di Euro dal 1980 ad oggi;

4. esclusione dei non italiani dal diritto alla maggiorazione sociale sulla pensione;

5. trattamento dell’indebito e necessità di una sanatoria;

6. determinazione ufficiale del coefficiente di svalutazione delle monete locali (fattore molto importante in realtà dove la svalutazione è stata drastica o costante) utile per comprendere l’incidenza del pro rata locale ai fini del calcolo della maggiorazione sociale;

7. chiarimento sul pagamento delle pensioni e degli arretrati con la necessità che le banche preposte rispettino il criterio dell’Arbitraggio cioè franco spese per il beneficiario;

8. omogeneizzazione dei criteri di interpretazione delle norme;

9. semplificazione dei tempi di trattazione delle pratiche previdenziali;

10. ratifica della convenzione bilaterale con il Cile.

(approvato a maggioranza)

Corsi di master a distanza dell’Università Ca’ Foscari di Venezia in Argentina, Uruguay e Brasile: raccomandazione al Comitato di Presidenza

La Commissione Continentale per l’America Latina del CGIE prende atto di un progetto che coinvolge l’Argentina, l’Uruguay e il Brasile relativo ad un piano di attività di corsi di master tenuti a distanza dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, con la finalità di preparare numerosi formatori per gli insegnanti dei corsi di lingua e cultura italiana in questi Paesi.

Per il suddetto progetto risulta sia stata stanziata una somma molto consistente finanziata dal Ministero per l’istruzione, L’Università e la Ricerca (MIUR).

La Commissione esprime stupore che i fondi del Governo italiano non siano stati inseriti nei Piani paese discussi ed elaborati in compartecipazione con le Ambasciate nei tre paesi. Non risulta che gli organi di rappresentanza delle comunità italiane siano stati informati dell’iniziativa.

Pur ritenendo lodevole la disponibilità del MIUR nei confronti delle comunità italiane all’estero ed interessante l’iniziativa, la Commissione Continentale per l’America Latina si interroga sul motivo per cui sono stati esclusi dal progetto le Ambasciate e i Consolati italiani direttamente interessati, i rappresentanti del CGIE dei suddetti Paesi e le Rappresentanze delle comunità.

La Delegazione del Brasile fa presente che sul proprio territorio sono state coinvolte due Università nelle quali non esiste un corso di lingua e letteratura italiana.

La Commissione sottolinea l’incongruenza di destinare ingenti risorse in aree scelte arbitrariamente, disconoscendo le priorità di formare docenti di lingua e cultura italiana nelle aree previste dai piani paese, i cui progetti vengono penalizzati da una costante mancanza di fondi.

La Commissione si chiede come l’azione delle Ambasciate, dei Consolati e dei Rappresentanti locali delle collettività possa essere messa in secondo piano da iniziative di cui con sono chiare le finalità.

Considerando gli impellenti bisogni di formazione di docenti di lingua italiana in tante aree dell’America Latina, si chiede che il suddetto fondo del MIUR venga inserito nei piani paese predisposti dalle Ambasciate con la partecipazione delle comunità e che sia destinato alle zone in cui i bisogni siano reali ed esista una struttura adeguata.

Si chiede una posizione del Comitato di Presidenza del CGIE.

(accolta dall’Assemblea

Caracas, 3 ottobre 2003

Inform


Vai a: