* INFORM *

INFORM - N. 189 - 8 ottobre 2003

Non solo corsi di lingua italiana per gli alunni della Dante Alighieri di Valparaiso (Cile)

VALPARAISO - Novità in vista per il Comitato della "Dante Alighieri" di Valparaiso: accanto ai tradizionali corsi di lingua italiana, la sede cilena ha inaugurato tre nuovi corsi specializzati: un corso di "Lecturae Dantis" sul tema "Le similitudini nel Purgatorio"; un corso sulla poesia lirica italiana del Duecento e del Trecento con una visione panoramica della scuola siciliana, umbra e toscana e l’analisi di alcune poesie significative; un corso di lettura e commento della "Storia della colonna infame" di Alessandro Manzoni, con discussione sui problemi morali e religiosi e sui rapporti tra potere politico e giustizia.

Non solo l’idioma di Dante, dunque, di scena al Comitato locale, ma tutto ciò che in qualche modo rientra nell’immenso patrimonio culturale del nostro Paese. Durante l’anno, inoltre, la "Dante" cilena organizza degli incontri mensili di vario genere dedicati all’Italia. Ecco le attività più recenti: un concerto tenuto dal coro "Iubilate" diretto dal maestro Marco Dusi con interpretazione di musica del Rinascimento; una conferenza della scultrice italo-cilena Ani Venturini, che ha realizzato il monumento all’emigrante italiano a Valparaiso, per i suoi 25 anni di attività; la commemorazione dei 2000 anni della nascita di Giulio Cesare e l’analisi dell’importanza ellenica nella storia di Roma dei proff. Albino Misseroni, Presidente del Comitato, e Jorge Salomò; un approfondimento della poesia contemporanea dettato dalla prof.ssa Ledda Carrazola; un tuffo ideale nel mondo della natura e dei giardini italiani raccontato dal prof. Romolo Trebbi; ed un’esibizione musicale del coro "Giuseppe Verdi" diretto dal maestro Alonso Ramirez.

Grande successo, infine, ha riscontrato la conferenza del prof. Bartolomeo Estrada sul tema "Immigrazione Italiana nella V Regione", un vero e proprio inventario statistico sulla storia della presenza italiana nella regione, con una classificazione di nomi, fatti e ricordi. La "Dante" locale ha poi partecipato con altre istituzioni culturali italiane alla commemorazione della grande impresa di Cristoforo Colombo. (Inform)


Vai a: