* INFORM *

INFORM - N. 184 - 2 ottobre 2003

"Margherita" Germania: "asserzioni del CTIM smontate documenti alla mano"

STOCCARDA - Documenti alla mano, appare pessimamente informata la Segreteria Centrale C.T.I.M. sui dati "raccolti dai nostri corrispondenti" (così recita il comunicato, diramato da Roma il 30.9.2003); da inattendibili confidenti, cioè, usi a falsare ogni segnalazione e a piegare persino la matematica alla propaganda di partito. Costoro hanno, al solito, mentito sulla partecipazione dei nostri connazionali al raduno, organizzato dall’Ulivo a Stoccarda, seguendo il loro ben collaudato sistema di sparare notizie a bruciapelo, ché, secondo loro, sarebbero poi quelle atte a suscitare la prima impressione ed imprimersi nella mente del lettore, benché siano poi regolarmente costretti ad inghiottire i rospi delle più scorticanti risposte e a mordersi le dita per l’impotenza di replicare alle smentite.

Anche la CTIM-Press, a cura del Coordinamento Europeo dell’organismo, edita a Stoccarda, sul luogo cioè dell’avvenuto incontro, presente e, quindi, testimone Bruno Zoratto, concorda con i dati accolti, accettati e diramati senza verifica alcuna, dalla sunnominata segreteria romana. Lo stesso Zoratto, infatti, magna pars in tutta la vicenda e non solo per le informazioni in discorso, si aggirava tra i partecipanti. Questi occupavano i 360 posti a sedere della sala grande del DGB, pensata per le grosse riunioni sindacali, e i sessanta posti del loggione; e ancora centinaia di persone riempivano tutt’intorno in piedi lo spazio disponibile ed il lungo corridoio.

Allora, documenti alla mano:

1 – il contratto di fitto tra gli organizzatori locali della manifestazione e i responsabili del DGB di Stoccarda, garantisce nella grossa sala 360 posti a sedere; non assicura, è vero, che saranno tutti occupati, ma fatto si è che nella grossa sala, sabato 28 settembre 2003, i posti a sedere ed ogni spazio disponibile erano tutti coperti, come si evince:

2 – dal film, girato sul posto per l’occasione;

3 – dai servizi fotografici, effettuati dai corrispondenti, e dalle istantanee, di carattere amatoriale, scattate dai convenuti.

Tale inoppugnabile documentazione fa piazza pulita delle falsate conclusioni, buttate là precipitosamente, in modo avventato e senza riscontro dalla Segreteria Centrale del CTIM di Roma e ne rende l’azione assai censurabile; e dalla CTIM-Press di Stoccarda, non nuova a tali squallide iniziative. A conferma di quanto affermato, sarà presto edito un libro fotografico ed un filmato a cura degli organizzatori, sul raduno a carattere mondiale, promosso dall’Ulivo. (Inform)


Vai a: