* INFORM *

INFORM - N. 178 - 24 settembre 2003

Intensa giornata a New York per il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi

Al Consolato Generale d’Italia la presentazione del programma per la promozione della lingua italiana negli Stati Uniti

NEW YORK – Dopo l’intervento all’Assemblea dell’ONU a nome dell’Unione Europea, il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha preso parte in qualità di ospite d’onore al pranzo offerto da Abraham Foxman dell'Anti Defamation League all’Hotel Plaza. Alla presenza di oltre 400 personalità del mondo ebraico e politico, Berlusconi ha ricevuto il premio "Statista dell’anno".

Successivamente, presso la Borsa di New York, Berlusconi ha partecipato all'evento organizzato dall'ICE, Confindustria, "Wall Street Journal" e "Sole 24 Ore" per la promozione degli investimenti americani in Italia. Parlando agli imprenditori americani, ha definito l’Italia "un paese straordinario per fare gli investimenti". Vari gli argomenti a favore: egli stesso ha investito in Italia tutti i suoi soldi; oggi abbiamo molti meno comunisti di quanti ce n'erano prima e quelli che ci sono negano di esserlo stati; in Italia ci sono anche delle imprenditrici e delle bellissime segretarie; l’Italia è il paese più americano d’Europa e con la minor invidia sociale nel mondo del lavoro. Ha anche ricordato che su impulso del suo governo il Parlamento ha abolito la tassa di successione. "Quindi l’invito potrebbe essere: venite a morire in Italia, ma non mi sembra l’invito giusto e quindi potete fare gli scongiuri", ha concluso scherzando tra gli applausi del pubblico.

Presso il Consolato Generale d’Italia Berlusconi è intervenuto alla presentazione del programma per la promozione della lingua italiana negli Stati Uniti, alla presenza delle maggiori organizzazioni degli italiani d’America, come la Niaf e l’Ordine Figli d’Italia. Il Presidente del Consiglio ha espresso il suo compiacimento per l’annuncio che oltre cinquecento scuole superiori americane hanno già accolto il programma. Presenti alla cerimonia, oltre all’Ambasciatore d’Italia Sergio Vento ed al Console Generale Antonio Bandini, la moglie dell’ex Governatore di New York. Berlusconi ha definito Matilda Cuomo "l’anima del progetto". Il programma, come è noto, è stato fortemente voluto dal Ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia. (Inform)


Vai a: