* INFORM *

INFORM - N. 174 - 18 settembre 2003

Circoscrizione Estero: adesso Tremaglia gioca al rialzo

ROMA - Mirko Tremaglia, Ministro per gli Italiani nel mondo, si è battuto con successo in Consiglio dei Ministri perché la prevista diminuzione del numero di deputati e senatori in conseguenza delle riforme costituzionali concordate tra i partiti della maggioranza non avesse effetti negativi sulla circoscrizione Estero. La proposta approdata in Consiglio dei Ministri prevedeva una diminuzione da 12 a 8 deputati e da 6 a 4 senatori ma Tremaglia ne ha immediatamente posto in risalto la improponibilità e illegittimità, in quanto i numeri fissati dalle modifiche costituzionali agli articoli 56 e 57 della Costituzione non facevano riferimento al rapporto tra il numero dei connazionali residenti all’estero e la loro rappresentanza parlamentare. Se questo criterio fosse stato rispettato la circoscrizione Estero dovrebbe contenere un numero ben maggiore di deputati e senatori.

Vinta questa ennesima battaglia in Consiglio dei Ministri, adesso Tremaglia rilancia. Gioca al rialzo e si prepara a nuove proposte in Parlamento, quando sarà in discussione la riforma della parte seconda della Costituzione. Metteremo i numeri a posto - annuncia - per dare agli italiani all’estero una rappresentanza reale e non simbolica. (Inform)


Vai a: