* INFORM *

INFORM - N. 172 - 16 settembre 2003

Da "Pagine", Caracas

Riunione Continentale per l’America Latina del CGIE: dal Comitato di presidenza la decisione sul luogo dell’incontro

CARACAS - La polemica sorta tra Ambasciata d’Italia ed i rappresentanti eletti della Circoscrizione di Caracas, circa la sede ove svolgere la riunione della Commissione Continentale in programma per l’1-3 p.v. si è risolta, come si legge in una comunicazione della segreteria esecutiva del CGIE, declinando, a malincuore, l’offerta del Civ di Caracas di ospitare la tre giorni latino americana e ciò anche "per ridurre al minimo eventuali rischi anche riguardanti l’incolumità personale dei partecipanti".

Infatti - rileva "Pagine" in una corrispondenza da Caracas - contrariamente alle decisioni assunte dalla Commissione Continentale di tenere, secondo consuetudine, le riunioni nello stesso luogo in cui prende alloggio la maggioranza dei partecipanti, l’Ambasciata d’Italia in Caracas, per compiacere la richiesta del Civ, aveva disposto di tenere la riunione nella sede del sodalizio Italo venezuelano, contravvenendo alle decisioni della Commissione e alle consuetudini del CGIE.

Con grande sollievo dei partecipanti il CGIE, rivendicando la propria autonomia, ha stabilito che la riunione si terrà nell’albergo ove alloggeranno i partecipanti... anche se, per qualcuno, la categoria super lusso suggerita dall’Ambasciata sembra una esagerazione ossia - commenta "Pagine" - si poteva scegliere un sito meno costoso, considerato il tipo di riunione e gli argomenti che saranno trattati quasi tutti incentrati sullo stato di bisogno delle nostre comunità d’America Latina. (Inform)


Vai a: