* INFORM *

INFORM - N. 171 - 15 settembre 2003

A Bolzano il Segretariato della Convenzione delle Alpi

ROMA - Il Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini ha firmato con il Segretario generale della Convenzione delle Alpi, Noel Lebel, l’accordo per l’insediamento del Segretariato della Convenzione a Bolzano. La convenzione delle Alpi è stata firmata il 7 novembre 1991 a Salisburgo dai ministri dell’Ambiente di Italia, Austria, Slovenia, Francia, Principato di Monaco, Svizzera, Liechtenstein e Germania e dal commissario per l’Ambiente dell’Unione europea. Essa riguarda un’area che, entro gli otto paesi dell’arco alpino, comprende 43 regioni ed oltre 5.900 comuni. L’obiettivo principale della convenzione è la salvaguardia dell'ecosistema naturale delle Alpi, il loro sviluppo sostenibile e la tutela degli interessi economici e culturali delle popolazioni residenti attraverso una efficace politica ambientale e la cooperazione tra i paesi membri. La città di Bolzano, candidata dal governo italiano, è stata scelta insieme a quella di Innsbruck, dove avrà sede un altro ufficio del segretariato. La sede di Bolzano svolgerà funzioni tecnico-operative specie nei settori della ricerca, monitoraggio e informazione. Essa si avvarrà della cooperazione tecnica della Accademia europea di Bolzano (Eurac) che ospiterà gli uffici del segretariato.

Il successo della candidatura di Bolzano - si fa notare negli ambienti della Farnesina - rappresenta il riconoscimento a livello internazionale della sua centralità nel sistema alpino e premia l’impegno profuso dal Governo italiano nel promuovere iniziative internazionali in favore della tutela e dello sviluppo sostenibile delle aree montane. Tra queste iniziative rientra la conferenza internazionale che si svolgerà il 5 e 6 ottobre a Merano con l'obiettivo di lanciare un partenariato globale per la montagna e istituire un segretariato internazionale permanente della montagna presso la Fao a Roma. (Inform)


Vai a: