* INFORM *

INFORM - N. 170 - 12 settembre 2003

La Trinacria, il simbolo della Sicilia, torna a solcare mari ed oceani

BRUXELLES - Quando Thico IV, salperà dal porto di San Gregorio a Capo d'Orlando (Messina) per il giro del mondo, porterà alte le insegne della Trinacria e finalmente il simbolo della Sicilia tornerà a solcare i mari. Alfredo Fiocco, 55 anni e Umberto De Luca, 54, i due unici occupanti della barca di 14 metri si cimenteranno con modestia di mezzi in una impresa che invece avrebbe richiesto ben altri sponsor. Candidamente hanno confessato la speranza di trovare al loro ritorno, il finanziamento finale per la definizione del porto di Capo d'Orlando. Poche le certezze per Fiocco e De Luca, se non le promesse degli assessori della neo amministrazione e soprattutto del primo cittadino Massimo Carrello. Così quella che poteva essere solo la realizzazione di un sogno di una vita per due appassionati del mare e della vela, si è trasformato in una vera missione. È diventato il viaggio di un'intera comunità, quella di Capo d'Orlando e di tutto l'hinterland verso la realizzazione del sogno di vedere il porto di Capo d'Orlando finito e il sogno dell'Isola intera di vedere finalmente affermati per il mondo i valori positivi del coraggio e delle proprie radici.

Il 13 settembre, nella darsena di San Gregorio, ci saranno anche centinaia di imbarcazioni, guidate dal presidente del club nautico locale Fortunato Lo Presti pronte ad accompagnare Thico IV verso il mare aperto), poi i due resteranno soli per quasi due anni. Il loro ritorno è previsto per fine agosto del 2005. Lungo il viaggio, ambasciatori di Capo d'Orlando e della Sicilia, porteranno il saluto dei Sicilani ai conterranei sparsi in tutto il mondo, ed in Australia a Frementle, nell'estate del prossimo anno, parteciperanno ad una serie di avvenimenti per suggellare il consolidamento del gemellaggio tra Capo d'Orlando e quella cittadina. Lì, Alfredo ed Umbeto saranno raggiunti dalle mogli che domani saranno sul molo a salutarli. Così la Trinacria solcherà nuovamente i mari e gli oceani e porterà in giro la voglia di riscatto delll'Isola e dei Siciliani.

L'Associazione "L'Altra Sicilia", con sede a Bruxelles, ringrazia i due skipper per il coraggio e per la volontà che dimostrano nella prova che si accingono ad affrontare con il nobile intento di dare visiblità al simbolo e ai valori siciliani per il mondo. Alla partenza, domani, un responsabile dell'associazione farà ai due navigatori il dono simbolico della bandiera siciliana con l'effige della Trinacria raccomandando di consegnarla, in ogni porto in cui faranno scalo a quelle comunità siciliane che sicuramente con il loro lavoro e il loro impegno sono riuscite a fare onore alla madre terra siciliana e a ritagliarsi un posto importante nella società in cui vivono ed operano. (L’Altra Sicilia/Inform)


Vai a: