* INFORM *

INFORM - N. 165 - 5 settembre 2003

La Colonia Libera Italiana di Losanna festeggia il 60° anniversario con una mostra fotografica e un festival cinematografico itinerante

LOSANNA - 60 anni fa nasceva la Federazione delle Colonie Libere Italiane in Svizzera. Tra le Colonie che diedero vita a questo momento fondamentale della storia dell’emigrazione italiana, quella di Losanna. Già in occasione del cinquantesimo anniversario lo storico Claude Cantini cercò, in uno dei tanti "Quaderni di Agorà", di tracciare le tappe fondamentali di questa importante associazione degli italiani del cantone di Vaud. Ora, a distanza di dieci anni, la CLI di Losanna ha scelto di celebrare questo nuovo anniversario con due manifestazioni che animeranno l’autunno vodese : una mostra fotografica e un festival cinematografico itinerante.

Il 60° delle Colonie si associa a "Vivre Ensemble 2003": la manifestazione celebrativa del Bicentenario del cantone di Vaud dedicata alla presenza dei migranti, i quali hanno avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo economico e culturale della regione. Tra questi, gli italiani che, nonostante il flusso continuo di rientri e naturalizzazioni, restano ancora i più numerosi.

"Immagini del presente, spazi del passato / Images du présent, espaces du passé" è il titolo della mostra del fotografo Antonio Murgeri, che si terrà, dal 6 al 28 settembre, nei locali comunali dell’Espace Arlaud a Losanna. Alle pareti degli ampi e luminosi locali espositivi, che si affacciano sulla centralissima Place de la Riponne, i volti, le espressioni, i gesti e le ritualità della vita associativa degli italiani di Losanna, Aigle, Renens, Bex, Morges: uomini e donne che costituiscono il tessuto connettivo delle Colonie del cantone. La mostra è la cronaca di un viaggio anzi, di alcune tappe del lungo viaggio che Antonio Murgeri ha compiuto in Svizzera nelle circa sessanta Colonie. Il tentativo della Federazione, che ha commissionato l’inchiesta fotografica, è quello di rievocare, attraverso le immagini del fotografo, napoletano d’origine e zurighese di adozione, "il senso di solidarietà e di appartenenza di un movimento che da sessant’anni opera per la difesa degli interessi morali e materiali dei migranti". (Inform)


Vai a: