* INFORM *

INFORM - N. 165 - 5 settembre 2003

Berlusconi: "rispetto per l’impegno dei magistrati"

ROMA - Dopo il clamore suscitato dall’intervista rilasciata da Berlusconi ad un settimanale britannico e la presa di posizione del Presidente Ciampi in difesa della magistratura, una nota ufficiale del Presidente del Consiglio intende porre fine alle polemiche.

"Il rispetto per l'impegno della magistratura - afferma Berlusconi - non può essere messo in discussione, neppure in presenza di incontestabili comportamenti faziosi di singoli procuratori. Per intima convinzione, oltre che per rispetto dei doveri istituzionali connessi alla divisione dei poteri, mi sono sempre attenuto a questo principio. In questo spirito, la posizione del Governo è stata espressa nettamente ieri dal ministro Guardasigilli, on. Castelli, dopo che il sottosegretario on. Bonaiuti aveva già provveduto a chiarire un evidente malinteso che è stato pretesto per le consuete strumentalizzazioni".

"Non esiste perciò, e non può esistere - conclude Berlusconi - una difforme valutazione tra il Capo dello Stato e il Presidente del Consiglio circa il ruolo del potere legislativo, dell'esecutivo e dell'ordine giudiziario, ovviamente nell'ambito rispettato delle sfere di responsabilità indicate dalla Costituzione" (Inform).


Vai a: